Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'arte di ascoltare i battiti del cuore

Di

Editore: Neri Pozza

4.1
(1046)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 315 | Formato: Copertina morbida e spillati | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco

Isbn-10: 8854503568 | Isbn-13: 9788854503564 | Data di pubblicazione: 

Curatore: F. Porzio

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Fiction & Literature , Religion & Spirituality , Romance

Ti piace L'arte di ascoltare i battiti del cuore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
A Kalaw, una tranquilla città annidata tra le montagne birmane, vi è una piccola casa da tè dall'aspetto modesto, che un ricco viaggiatore occidentale non esiterebbe a giudicare miserabile. Il caldo poi è soffocante, così come gli sguardi degli avventori che scrutano ogni volto a loro poco familiare con fare indagatorio. Julia Win, giovane newyorchese appena sbarcata a Kalaw, se ne tornerebbe volentieri in America, se un compito ineludibile non la trattenesse lì, in quella piccola sala da tè birmana. Suo padre è scomparso. La polizia ha fatto le sue indagini e tratto le sue conclusioni. Tin Win, arrivato negli Stati Uniti dalla Birmania con un visto concesso per motivi di studio nel 1942, diventato cittadino americano nel 1959 e poi avvocato newyorchese di grido... Un giorno in cui sua madre, riordinando la soffitta, non ha trovato una lettera di suo padre. La lettera era indirizzata a una certa Mi Mi residente a Kalaw, in Birmania, e cominciava con queste struggenti parole: "Mia amata Mi Mi, sono passati cinquemilaottocentosessantaquattro giorni da quando ho sentito battere il tuo cuore per l'ultima volta". Una pura, indimenticabile lettera d'amore che ha scosso profondamente Julia. Il desiderio di scoprire i segreti del padre, e magari persino di ritrovarlo, si è fatto così irresistibile che Julia ha deciso di partire immediatamente per Kalaw, quella piccola città annidata tra le montagne, dove tutto ora le appare estraneo.
Ordina per
  • 2

    Melassa e assurdità

    Non amo i libri romantici e fuori dalla realtà e questo libro è entrambe le cose, a cominciare dal cieco che cammina e, addirittura, corre in lungo e in largo per le vie di un villaggio birmano, subis ...continua

    Non amo i libri romantici e fuori dalla realtà e questo libro è entrambe le cose, a cominciare dal cieco che cammina e, addirittura, corre in lungo e in largo per le vie di un villaggio birmano, subisce imposizioni cui avrebbe potuto opporsi se davvero l'avesse voluto, lascia la sua bella al suo triste destino, salvo poi raggiungerla in punto di morte. Ce n'è d'avanzo per il più trito dei feuilleton. E sono stata generosa....

    ha scritto il 

  • 3

    "Vediamo le stesse stelle. Stanno in cielo e vegliano su di noi. Mi rischiarano la via nell’oscurità....

    2012:
    Dolce, romantico, delicato come una bella poesia. I ritmi, la filosofia e le atmosfere birmane catturano. E’ un po’ come aprire una porta misteriosa e scoprire un mondo da sogno, dove l’amore è ...continua

    2012:
    Dolce, romantico, delicato come una bella poesia. I ritmi, la filosofia e le atmosfere birmane catturano. E’ un po’ come aprire una porta misteriosa e scoprire un mondo da sogno, dove l’amore è protagonista. Ma poi, guadagnando l’uscita, ti ritrovi nella realtà.
    Una bella favola per chi ha voglia di sognare.

    ha scritto il 

  • 5

    “L’arte di ascoltare i battiti del cuore” è una di quelle letture, che vorresti donare alle persone a te care, con il sogno che attraverso quelle pagine, il nostro pensiero possa essere sfiorato dalle ...continua

    “L’arte di ascoltare i battiti del cuore” è una di quelle letture, che vorresti donare alle persone a te care, con il sogno che attraverso quelle pagine, il nostro pensiero possa essere sfiorato dalle loro dita.
    Racconta di una storia d’amore di rara bellezza fra due “Esseri particolari”..
    Una storia d'amore tenera, delicata e in un sussurro c'è tutta la sua forza, il suo esserci... si potrebbe dire la sublimazione dell’amore che va al di là, oltre.. "C'è una forza contro cui né il tempo né la distanza possono nulla. C’è un potere che unisce gli uomini, più forte della paura e della sfiducia. Una forza che dà la vista ai ciechi e che non obbedisce alle leggi del degrado e della rovina… "
    Una di quelle letture che ti rapisce, ti incanta ed apre le stanze segrete della tua anima per inondarle di sensazioni ed emozioni, e alla fine ti lascia addosso una struggente malinconia.
    Ora mi chiedo:
    Può un amore sopravvivere tanti anni senza alcun contatto?
    Può un amore avere la forza di richiamare l'altro Essere a se nel momento più importante della vita?
    Può un amore avere una forza tale da non finire mai?
    Può una persona essere il prolungamento dell’anima di un’altra?
    “Che altro ti serve?” chiese U May. “ L’essenziale è invisibile agli occhi”. Un lungo silenzio, poi continuò: “I nostri sensi amano ingannarci, e gli occhi sono i più ingannevoli di tutti. Ci inducono ad avere troppa fiducia in loro. Crediamo di vedere quello che c’è intorno, ma quello che percepiamo è solo la superficie. Dobbiamo imparare a comprendere l’essenza delle cose, la loro sostanza, e per fare questo gli occhi ci sono più di impedimento che altro. Ci inducono a distrarci, e noi ci lasciamo abbagliare. Chi si fida troppo dei propri occhi trascura gli altri sensi, e non intendo solo le orecchie e il naso. Parlo di quell’organo che è dentro di noi e per il quale non c’è un nome. Chiamiamolo la bussola del cuore.”
    Ed ora mi commuovo e sento battere forte il mio cuore ogni qualvolta ripenso a questa frase: "Mia amata Mi Mi, sono passati cinquemilaottocentosessantaquattro giorni da quando ho sentito battere il tuo cuore per l'ultima volta.”

    Scritto il 19 Set 2011

    ha scritto il 

  • 3

    Storia d'amore strappalacrime

    Un padre apparentemente ideale che a un tratto scompare nel nulla; una figlia che vola in Birmania, paterno luogo d'origine, per conoscere la verità; la scoperta di una storia d'amore talmente perfett ...continua

    Un padre apparentemente ideale che a un tratto scompare nel nulla; una figlia che vola in Birmania, paterno luogo d'origine, per conoscere la verità; la scoperta di una storia d'amore talmente perfetta da apparire finta. Ci si commuove molto nella lettura di questo romanzo, ci si strugge, si soffre, si piange (dentro), si sogna. Si corre sempre sul filo del rasoio, quello che divide i bei sentimenti dal patetismo commerciale.

    ha scritto il 

  • 4

    L'amore e la Birmania

    "L'arte di ascoltare i battiti del cuore", oltre a raccontare una bella storia d'amore, ci accompagna tra le strade della Birmania, ci fa sentire suoni, odori, sapori che non conosciamo, ci immerge in ...continua

    "L'arte di ascoltare i battiti del cuore", oltre a raccontare una bella storia d'amore, ci accompagna tra le strade della Birmania, ci fa sentire suoni, odori, sapori che non conosciamo, ci immerge in una cultura così lontana da noi che sembra non appartenerci ma che, forse, ci è più vicina di quel che pensiamo ... perché gli esseri umano provano gli stessi sentimenti ovunque e da sempre.

    http://www.mr-loto.it/recensioni/arte-ascoltare-battiti-cuore.html

    ha scritto il 

  • 5

    Capolavoro

    "L'amore ha tante forme differenti, tanti volti, che la nostra fantasia non basterebbe a immaginarli tutti. La difficoltà sta nel riconoscerlo quando ce l'abbiamo davanti".
    "E perché poi dovrebbe esse ...continua

    "L'amore ha tante forme differenti, tanti volti, che la nostra fantasia non basterebbe a immaginarli tutti. La difficoltà sta nel riconoscerlo quando ce l'abbiamo davanti".
    "E perché poi dovrebbe essere così difficile?"
    "Perché vediamo solamente quello che conosciamo. Siamo convinti che gli altri siano capaci di fare solamente ciò che sappiamo fare anche noi, nel bene e nel male. Per questo riconosciamo come amore solo quello che corrisponde all'immagine che ne abbiamo. Vogliamo essere amati come amiamo noi. Ogni altro modo ci è estraneo, lo guardiamo con dubbio e sfiducia, ne fraintendiamo i segni, non capiamo la sua lingua. Accusiamo. Affermiamo che l'altro non ci ama. E invece forse ci ama in un modo tutto suo, che noi non conosciamo."

    ha scritto il 

  • 3

    Peccato

    Bellissima storia che regala momenti di pathos intenso. Se si è vissuto un amore che va oltre i confini usualmente noti, non si può che lasciarsi trascinare a dispetto di tutto. Soprattutto della lett ...continua

    Bellissima storia che regala momenti di pathos intenso. Se si è vissuto un amore che va oltre i confini usualmente noti, non si può che lasciarsi trascinare a dispetto di tutto. Soprattutto della letteratura, che tra queste pagine purtroppo latita. Fosse stato scritto da uno scrittore di talento, questo libro sarebbe potuto diventare un capolavoro.

    ha scritto il 

  • 2

    E mandarle una sedia a rotelle?

    Il buon Tin Win, abbandonato dalla mamma, viene accolto da una amorevole vicina da un ancor più amorevole monaco e da una innamoratissima Mi Mi . Recuperato da un facoltoso parente, senza prole prop ...continua

    Il buon Tin Win, abbandonato dalla mamma, viene accolto da una amorevole vicina da un ancor più amorevole monaco e da una innamoratissima Mi Mi . Recuperato da un facoltoso parente, senza prole propria, viene operato di cataratta e inizia una brillante carriera a New York dove, a parole, smania per Mi Mi (rimasta in Birmania) ma in realtà sposa una ricca americana e ci fa due figli tra sussurri di foglie e malinconie di ricco avvocato. Dopo essersi fatto per una vita una vagonata di casi suoi, pianta moglie e figli, sparisce senza dare spiegazioni e va a morire tra le braccia della dolce Mi Mi, che tra l’altro è nata con problemi di deambulazione (mai pensato in più di 30 anni di mandale una sedia a rotelle!!!!).

    ha scritto il 

Ordina per