Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'arte di correre

Di

Editore: Einaudi (Numeri primi)

3.9
(4287)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 157 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Giapponese , Inglese , Tedesco , Chi tradizionale , Chi semplificata , Galego , Francese , Olandese , Spagnolo , Catalano , Portoghese , Svedese , Ceco , Polacco

Isbn-10: 8866213101 | Isbn-13: 9788866213109 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Antonietta Pastore

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri

Genere: Biography , Health, Mind & Body , Sports, Outdoors & Adventure

Ti piace L'arte di correre?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Lo straordinario autoritratto di uno scrittore-maratoneta

Quando, nel 1981, Murakami chiuse Peter Cat, il jazz bar che aveva gestito nei precedenti sette anni, per dedicarsi solo alla scrittura, ritenne che fosse anche giunto il momento di cambiare radicalmente abitudini di vita: decise di smettere di fumare sessanta sigarette al giorno, e - poiché scrivere è notoriamente un lavoro sedentario e Murakami per natura tenderebbe verso una certa pinguedine - di mettersi a correre. Da allora, di solito scrive quattro ore al mattino, poi il pomeriggio corre dieci o più chilometri. Qualche anno più tardi si recò in Grecia dove per la prima volta percorse tutto il tragitto classico della maratona. L'esperienza lo convinse: da allora ha partecipato a ventiquattro di queste competizioni, ma anche a una ultramaratona e a diverse gare di triathlon. Scritto nell'arco di tre anni, "L'arte di correre" è una riflessione sulle motivazioni che ancora oggi spingono l'ormai sessantenne Murakami a sottoporsi a questa intensa attività fisica che assume il valore di una vera e propria strategia di sopravvivenza. Perché scrivere - sostiene Murakami - è un'attività pericolosa, una perenne lotta con i lati oscuri del proprio essere ed è indispensabile eliminare le tossine che, nell'atto creativo, si determinano nell'animo di uno scrittore. Al tempo stesso, questo insolito libro propone però anche illuminanti squarci sulla corsa in sé, sulle fatiche che essa comporta, sui momenti di debolezza e di esaltazione che chiunque abbia partecipato a una maratona avrà indubbiamente provato.

Ordina per
  • 0

    Cosa mi ha lasciato?

    I miei sport sono la bici da corsa e il correre a piedi...ho letto entusiastiche recensioni su questo libro dove addirittura numerosi profani si sono innamorati ed hanno infilato le scarpe...personalm ...continua

    I miei sport sono la bici da corsa e il correre a piedi...ho letto entusiastiche recensioni su questo libro dove addirittura numerosi profani si sono innamorati ed hanno infilato le scarpe...personalmente se fossi uno che non corre non partirei dopo la lettura di questo libro non viene vista come vita sembra quasi solo un obbligo di tenersi in forma e di trovare nuove sfide...
    Mi ha invece colpito la metodicita' il dirsi lo faccio...il tutto in modo silenzioso e non plateale...un libro che scorre leggero

    ha scritto il 

  • 5

    Murakami e' così bravo che ha fatto sembrare che il correre fosse la sua attività principale, più dello scrivere. Bello il parallelismo con il suo vero mestiere. Anche la parte centrale del libro appa ...continua

    Murakami e' così bravo che ha fatto sembrare che il correre fosse la sua attività principale, più dello scrivere. Bello il parallelismo con il suo vero mestiere. Anche la parte centrale del libro apparentemente abbastanza uguale pagina dopo pagina e proprio come la parte centrale della maratona. Una descrizione fisica, senza retorica, su quello che si prova a prepararla e a correrla. Proprio un bel libro, sicuramente meno faticoso di una maratona!

    ha scritto il 

  • 5

    Born to run

    Un diario su come Haruki Murakami si è avvicinato al running e quello che poi è diventato il suo rapporto con la corsa. Un libro che sicuramente potrà essere apprezzato tantissimo da chi condivide l'a ...continua

    Un diario su come Haruki Murakami si è avvicinato al running e quello che poi è diventato il suo rapporto con la corsa. Un libro che sicuramente potrà essere apprezzato tantissimo da chi condivide l'amore e la passione per questa disciplina ma anche un buon motivo per chi crede che correre è da sfigati che vogliono solo dimagrire. Per me correre significa capire come si può affrontare al meglio la vita, nei suoi momenti migliori e nelle sue avversità

    ha scritto il 

  • 2

    非常失望
    但我竟然還是讀完全本了。(好幾次想中途放棄)

    村上的作品我又不是沒讀過,小說我讀過《國境之南太陽之西》、《挪威的森林》
    散文我讀過《終於悲哀的外國語》
    小說的印象一般,不過我就很愛他的隨筆《終》
    所以我早就打算下次再看他的作品,還是看散文集就好

    對於跑步,我個人是一點興趣也沒有
    只是略知村上的創作背景和對跑步的熱愛
    讀過《終》之後,體驗過村上能將我覺得很無趣的話題寫得引人入勝,我才覺得, ...continua

    非常失望
    但我竟然還是讀完全本了。(好幾次想中途放棄)

    村上的作品我又不是沒讀過,小說我讀過《國境之南太陽之西》、《挪威的森林》
    散文我讀過《終於悲哀的外國語》
    小說的印象一般,不過我就很愛他的隨筆《終》
    所以我早就打算下次再看他的作品,還是看散文集就好

    對於跑步,我個人是一點興趣也沒有
    只是略知村上的創作背景和對跑步的熱愛
    讀過《終》之後,體驗過村上能將我覺得很無趣的話題寫得引人入勝,我才覺得,這次講跑步應該也會很有趣

    但結果實在太沉悶了……

    才看完第二章我已心感不妙

    到底是哪裡出問題?
    村上的風格是很獨特,但我覺得這一次《關於跑步》他是真的寫得太一般了

    文筆很差
    非常冗贅又多廢話
    也許有人喜歡他的字句的迂迴,但我認為這是出於他詞不達意,找不到精確的比喻才對
    所以讀來很乏味!!

    還有文章的組織散漫,尤其最初幾章的內容,有如流水帳、日記一樣,話題說換就換
    讓人讀來焦點模糊!

    更重要的是整本書都講跑步,而他對跑步的體會,只好不斷重覆又重覆

    這一次的散文集,我想,除了本身對跑步有興趣的人以外真的很難投入
    我想看的是更深層次的東西,而不是甚麼那一次訓練又跑了幾多公里、天氣怎樣、跑步的心情怎樣緊張又空白…這種三流小說家的跑步日記啊!!

    ha scritto il 

  • 4

    Ero curiosa di conoscere qualcosa in più di uno dei miei autori preferiti. Una bella autobiografia, incentrata sulle passioni dell'autore: scrivere e correre. Interessante, c'è sempre da imparare qual ...continua

    Ero curiosa di conoscere qualcosa in più di uno dei miei autori preferiti. Una bella autobiografia, incentrata sulle passioni dell'autore: scrivere e correre. Interessante, c'è sempre da imparare qualcosa.

    ha scritto il 

  • 3

    Secondo libro di fila in cui si cita Dostoevskij. ..capirai che fatica...
    A muraka'! In canoa si pagaia, non si rema!

    primo libro che riesco a finire di murakami, a differenza di maratone e gare di tr ...continua

    Secondo libro di fila in cui si cita Dostoevskij. ..capirai che fatica...
    A muraka'! In canoa si pagaia, non si rema!

    primo libro che riesco a finire di murakami, a differenza di maratone e gare di triathlon.

    Un libro che è anche una colonna sonora. Buono l'inizio. Deboluccia la parte centrale

    ha scritto il 

  • 4

    Quale miglior modo per conoscere un autore, se non leggendo di lui?

    Leggi la mia recensione su Letture Disordinate
    https://letturedisordinate.wordpress.com/2015/02/04/libri-larte-di-correre-haruki-murakami/

    ha scritto il 

  • 3

    Libro per un certo verso autobiografico di Murakami, lo scrittore illustra il collegamento soggettivo che c'è nella sua vita tra il correre e lo scrivere, inoltre spiega come grazie alla corsa ci si p ...continua

    Libro per un certo verso autobiografico di Murakami, lo scrittore illustra il collegamento soggettivo che c'è nella sua vita tra il correre e lo scrivere, inoltre spiega come grazie alla corsa ci si possa confrontare con se stessi ed anche riuscire a conoscersi un pò meglio, come se la corsa fosse un viaggio introspettivo alla ricerca e lo sviluppo dell'io. Anche se in alcune parti risulta un pò ripetitivo l'ho letto tutto fino alla fine volentieri. Lo stile di scrittura rimane quello di Murakami (ovviamente) ma di certo non è come leggere uno dei suoi romanzi più o meno onirici che lo caratterizzano.

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico Murakami, il mio mito. Dopo aver letto questo libro mi sembra di conoscerlo un po'.
    Grande scrittore che ti coinvolge nei romanzi e ti cattura in questo spaccato della sua vita.
    Mentre lo ...continua

    Fantastico Murakami, il mio mito. Dopo aver letto questo libro mi sembra di conoscerlo un po'.
    Grande scrittore che ti coinvolge nei romanzi e ti cattura in questo spaccato della sua vita.
    Mentre lo leggi ti fa venir voglia di correre... verso il desiderio di essere ciò che si vuole con determinazione e passione.

    ha scritto il 

Ordina per