Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'arte di ottenere ragione

Di

Editore: La Spiga-Meravigli

3.6
(1485)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 47 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8871003721 | Isbn-13: 9788871003726 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , Copertina rigida , Paperback , CD audio , eBook

Genere: Non-fiction , Philosophy , Textbook

Ti piace L'arte di ottenere ragione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Si tratta di uno strumento prezioso, una disamina sistematica dei trucchi e degli inganni che permettono agli intellettualmente disonesti di vincere dialetticamente quando hanno il torto più marcio.

    S ...continua

    Si tratta di uno strumento prezioso, una disamina sistematica dei trucchi e degli inganni che permettono agli intellettualmente disonesti di vincere dialetticamente quando hanno il torto più marcio.

    Se volete provare un brividaccio leggete questo splendido lavoro e subito dopo guardate un qualsiasi dibattito politico, ogni volta che individuate l'uso di uno dei metodi elencati fate una crocetta su un foglio... Finirete con un foglio pieno di crocette.

    Non azzardatevi a trasformarlo in un drinking game, rischiate seriamente di finire sotto il tavolo.

    ha scritto il 

  • 3

    Raccomando la lettura del saggio conclusivo di Franco Volpi, soprattutto a chi (come me) non e' piu' cosi' fresco di studi liceali. La evoluzione del concetto e della definizione di dialettica e corre ...continua

    Raccomando la lettura del saggio conclusivo di Franco Volpi, soprattutto a chi (come me) non e' piu' cosi' fresco di studi liceali. La evoluzione del concetto e della definizione di dialettica e correlati, per cui la stessa parola e' stata usata, in diversi tempi e da diversi pensatori, a intendere molti oggetti e fini ben diversi tra loro, e' utile e affascinante, in particolare nella prima parte (filosofi della antica Grecia) e nell' ultima (piu' o meno contemporanei di Schopenhauer). Meno stimolante la parte centrale che resta per lo piu' uno sfoggio di erudizione corredato da ampia lista di nomi e opere. Forse cio' era inevitabile, siamo in fondo nei secoli oscurantisti del medioevo... e naturalmente altri penseranno l' opposto, per esempio Martin Grabmann "the greatest Catholic scholar of his time." [wikipedia], di cui viene fatta una citazione presa dal volume 36 tomo 1 del trattato del 1925 Beiträge zur Geschichte der Philosophie und Theologie des Mittelalters! (ok, mi ha colpito....)

    ha scritto il 

  • 3

    Il fatto che esista l'eristica ti fa capire che il mondo non è un bel posto. Quasi tutti gli stratagemmi sono utili contro un avversario capace di non articolare frasi di senso compiuto, attualmente ( ...continua

    Il fatto che esista l'eristica ti fa capire che il mondo non è un bel posto. Quasi tutti gli stratagemmi sono utili contro un avversario capace di non articolare frasi di senso compiuto, attualmente (salvo rare eccezioni) sono metodi superati. Una lettura carina, tuttavia.

    ha scritto il 

Ordina per