Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'assassinio di Roger Ackroid

Di

Editore: Mondadori

4.2
(2734)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 256 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Chi semplificata , Spagnolo , Tedesco , Francese , Ceco , Sloveno , Portoghese , Catalano , Olandese

Isbn-10: A000096847 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Tascabile economico , CD audio , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace L'assassinio di Roger Ackroid?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Bello, avvincente e non così impossibile da risolvere come enigma di come molti hanno detto. Io ad esempio, che con la Christie ammetto di non indovinare mai chi è il colpevole, avevo indovinato (amme ...continua

    Bello, avvincente e non così impossibile da risolvere come enigma di come molti hanno detto. Io ad esempio, che con la Christie ammetto di non indovinare mai chi è il colpevole, avevo indovinato (ammetto che avevo indovinato perché da questo libro mi aspettavo un grande colpo di scena finale, e questo era il più grande colpo di scena possibile). Bello comunque, si legge bene ed è coinvolgente dall'inizio alla fine. Decisamente uno dei libri più belli di Agatha Christie.

    ha scritto il 

  • 3

    C'è poco da fare, secondo me i libri con Poirot hanno una marcia in più rispetto a quelli con Miss Marple. In questo libro ho ritrovato l'Agatha Christie di "Assassinio sull'Orient Express" che invece ...continua

    C'è poco da fare, secondo me i libri con Poirot hanno una marcia in più rispetto a quelli con Miss Marple. In questo libro ho ritrovato l'Agatha Christie di "Assassinio sull'Orient Express" che invece non ritrovavo in libri come "Un delitto avrà luogo". Stavolta il giallo è ben strutturato, i personaggi sono ben chiari durante la lettura così come lo svolgersi della vicenda. L'identità dell'assassino dovrebbe essere un vero e bel colpo di scena ma i miei sospetti sono ricaduti subito su questo personaggio e quindi l'effetto sorpresa per me non c'è stato. Se siete appassionati di gialli adorerete questo libro.

    ha scritto il 

  • 4

    Reseña completa: http://www.words-street15.es/2015/05/el-asesinato-de-roger-ackroyd-de-agatha.html

    La trama sigue la estructura de los libros de la autora: se produce una muerte en extrañas circunstan ...continua

    Reseña completa: http://www.words-street15.es/2015/05/el-asesinato-de-roger-ackroyd-de-agatha.html

    La trama sigue la estructura de los libros de la autora: se produce una muerte en extrañas circunstancias, muchos personajes son los que podrían haber cometido el crimen y poco a poco se van desvelando implicaciones, secretos y motivos que les han podido llevar a asesinar al protagonista. De manera que, en ese sentido no es muy novedoso. Pero sí hay algo diferente y destacable en este libro, y es sin duda el final. De hecho, a medida que lo iba leyendo no tenía mucho que resaltar sobre la historia, tan solo que era entretenida. Y partiendo de esas premisas de que era uno de sus mejores libros y demás, llegué a pensar que no me parecía para tanto. Lo cierto es que la historia no terminaba de engancharme, como sí lo hizo, por ejemplo, Diez negritos. Lo bueno, lo magnífico, llegó en las páginas finales, cuando Poirot desvela el misterio y me hace soltar un gran: "¡Joder!" Perdón por la expresión, pero no quiero faltar a la verdad; fue así cómo sucedió.

    A pesar de esta efusiva exclamación que me hizo soltar la gran Agatha, también os digo que la resolución de esta trama estaba entre mis teorías (puede que esté empezando a usar mis células grises). Más que nada, porque es el cuarto libro que leo de Agatha Christie en apenas unos meses y ya tiendo a pensar en las teorías más enrevesadas posibles cuando me dispongo a leerla. Pero no porque se me hubiera pasado por la cabeza, deja de ser menos bueno. Ha sido el mejor final de lo poco que he podido leer de Agatha Christie hasta ahora. Quizá no sea el más impredecible de sus finales, pero sí uno de los más impactantes e interesantes. Estoy segura de que en su día, debió de ser brutal. Lo malo es que no pueda deciros claramente el porqué de tal genialidad; sería contaros y desvelaros demasiado. Así que tendréis que descubrirlo vosotros mismos.

    ha scritto il 

  • 5

    Un racconto tra i più unici fin qui letti della Christie. Strutturalmente, un racconto magistrale, visto che fino alla fine non si riesce a capire chi sia il colpevole. E già questo è alla base di t ...continua

    Un racconto tra i più unici fin qui letti della Christie. Strutturalmente, un racconto magistrale, visto che fino alla fine non si riesce a capire chi sia il colpevole. E già questo è alla base di tutti i più grandi gialli. Ma la cosa che rende particolare questo racconto è il modo in cui è narrata la storia. Invece di sapere lo svolgimento dei fatti da Poirot in persona, la storia viene narrata da un dottore, che segue Poirot passo passo nelle indagini. Verso la fine del racconto, il dottore fa leggere i suoi appunti a Poirot. Quindi il lettore e l'investigatore hanno in mano esattamente gli stessi elementi. È una sfida che la Christie lancia in maniera sublime a tutti i suoi lettori, perché se Poirot dichiara di aver capito chi sia il colpevole, noi, con gli stessi elementi in mano, dovremo non essere da meno. Un vero capolavoro, che a distanza di tanti anni (pubblicato nel 1926), ci stupisce ancora oggi.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Ebbene.

    Ebbene, ci sono riuscita.

    Dopo numerosi tentativi di trovare da me il colpevole di uno dei romanzi di Agatha Christie, e dopo numerose delusioni nello scoprire che avevo torto, finalmente ce l'ho fatt ...continua

    Ebbene, ci sono riuscita.

    Dopo numerosi tentativi di trovare da me il colpevole di uno dei romanzi di Agatha Christie, e dopo numerose delusioni nello scoprire che avevo torto, finalmente ce l'ho fatta. L'ho scovato. E non senza rimanere del tutto stupefatta!

    Sinceramente, mi aspettavo di avere torto marcio come tutte le altre volte. La signora Ackroyd, Flora Ackroyd, Ralph Paton, il maggiore Blunt, il maggiordomo Parker, la cameriera e la governante, il segretario Raymond. Nessuno di questi personaggi ha mai fatto accendere il minimo campanello d'allarme nella mia testa. Ho sempre sospettato del dottor Sheppard, invece, il narratore di questa vicenda, e mi aspettavo di essere completamente fuori luogo. Ridevo, quasi, delle mie supposizioni. E invece! C'è da dire però che, se a raccontare la storia fosse stato il capitano Hastings, non avrei mai nemmeno preso in considerazione l'idea di sospettare di lui!

    Il far ricadere la colpa del delitto sulla voce narrante è un'idea geniale, a mio parere. E anche se alla fine sono riuscita ad indovinare il colpevole, questo romanzo è comunque un capolavoro, uno di quelli meglio riusciti della scrittrice.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Chi sarà questa volta l'assassino a cui dà la caccia un Hercule Poirot ormai in 'pensione'? La scoperta del colpevole questa volta distrugge il lettore sul piano della costruzione narrativa. Finito qu ...continua

    Chi sarà questa volta l'assassino a cui dà la caccia un Hercule Poirot ormai in 'pensione'? La scoperta del colpevole questa volta distrugge il lettore sul piano della costruzione narrativa. Finito questo libro sarà impossibile per molto tempo fidarsi di un narratore.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per