L'avvocato di strada

Di

Editore: Mondolibri (su licenza Mondadori)

3.7
(1941)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 370 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Tedesco , Russo , Spagnolo , Francese , Olandese , Portoghese , Rumeno , Ceco , Thai

Isbn-10: A000016608 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri , Paperback , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Legge , Mistero & Gialli

Ti piace L'avvocato di strada?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Lettura piacevole e di spunto

    Non è la sua opera migliore, ma Grisham ha un modo così accattivante e fluido nello scrivere che si prova sempre piacere nel leggere le sue opere. Un romanzo con una storia non molto originale, ma che ...continua

    Non è la sua opera migliore, ma Grisham ha un modo così accattivante e fluido nello scrivere che si prova sempre piacere nel leggere le sue opere. Un romanzo con una storia non molto originale, ma che lascia riflettere e appassiona a sufficienza.

    ha scritto il 

  • 4

    Pues un libro entretenido, sin más ni mayores pretensiones. Parece que según empieza el libro va a arrancar una historia con grandes intrigas y acción a raudales pero realmente se queda en una histori ...continua

    Pues un libro entretenido, sin más ni mayores pretensiones. Parece que según empieza el libro va a arrancar una historia con grandes intrigas y acción a raudales pero realmente se queda en una historia bastante sencillita, que no por ello peor, sino más bien que cumple su misión, la de pasar un buen rato leyendo.

    ha scritto il 

  • 4

    “Molti sono nati senza un passato e senza un futuro, ma sono sopravvissuti . Inciampano e cadono , ma si rialzano sempre. “

    Un'esperienza drammatica irrompe improvvisamente nella vita di Michael Brock, un giovane avvocato di ottima famiglia avviato ad una brillantissima carriera presso uno studio legale di grande prestigio ...continua

    Un'esperienza drammatica irrompe improvvisamente nella vita di Michael Brock, un giovane avvocato di ottima famiglia avviato ad una brillantissima carriera presso uno studio legale di grande prestigio , con prospettive di guadagni annui nell'ordine dei sei zeri , mettendolo di fronte ad una presa di coscienza che lo induce a dare un senso radicalmente diverso alla sua esistenza .
    Sulla bravura di John Grisham , così come sul suo stile sobrio ed accattivante , c'è ben poco da dire . Sono doti che gli hanno consentito di collocarsi in una consolidata posizione di rilievo fra i più famosi romanzieri americani fornendo tra l'altro numerosi spunti ad affermati registi per la realizzazione di film di successo.
    Ed anche in questo caso la narrazione scorra fluida ed avvincente fino alla fine affrontando una tematica “scomoda” come quella della disperata condizione dei numerosissimi senza tetto che sopravvivono come possono nell'opulenta società americana .
    E poco importa se la narrazione può apparire un po' troppo romanzata , oltre che prevedibile e scontata per sembrare veritiera perché un romanzo non deve necessariamente riprodurre fedelmente una realtà nella quale una folgorazione come quella subita da Michel Brock apparirebbe piuttosto improbabile .
    Non resta quindi che lasciarsi catturare dalla brillantezza espositiva dell'autore coltivando in fondo una speranza che persone come l'avvocato Mordecai Green esistano veramente e possano diventare sempre più numerose.

    ha scritto il 

  • 3

    Chi ci crede?

    Si lascia leggere, ma la storia raccontata mi è parsa parecchio inverosimile. Insomma il grande avvocato ambizioso e dai facili guadagni che molla tutto per assistere gli homeless. Solo nei libri e ne ...continua

    Si lascia leggere, ma la storia raccontata mi è parsa parecchio inverosimile. Insomma il grande avvocato ambizioso e dai facili guadagni che molla tutto per assistere gli homeless. Solo nei libri e nei film può capitare.

    ha scritto il 

  • 5

    I really enjoyed it. I love reading thrillers during our summer hols and Grisham's are a good choice for that. Unlike his other novels, in The Street Lawyer you get right into the story from the very ...continua

    I really enjoyed it. I love reading thrillers during our summer hols and Grisham's are a good choice for that. Unlike his other novels, in The Street Lawyer you get right into the story from the very beginning because even the introduction is exciting and things happen (as opposed of having pure description and no action).

    ha scritto il 

  • 3

    Nel filone "giudiziario" Grisham è considerato un maestro avendo scritto decine di libri sull'argomento.Questo libro si discosta dagli altri perchè ci mostra un'altro aspetto della professione di avvo ...continua

    Nel filone "giudiziario" Grisham è considerato un maestro avendo scritto decine di libri sull'argomento.Questo libro si discosta dagli altri perchè ci mostra un'altro aspetto della professione di avvocato,che è quello che si mete a disposizione di chi non ha i mezzi economici per difendersi.Ne esce fuori un ritratto di svariata umanità e disumanità,con un sarcasmo rivolto alle disuguaglianze del sistema giuridico americano,e pur trattandosi di un romanzo e non di un saggio,sono evidentissime le opinioni dello scrittore sull'argomento.

    ha scritto il 

  • 2

    Premetto che leggo Grisham sempre molto volentieri anche quando non si tratta di capolavori. Questo libro non fa eccezzione, è ben scritto e la storia è come sempre credibile e ben strutturata.. tutta ...continua

    Premetto che leggo Grisham sempre molto volentieri anche quando non si tratta di capolavori. Questo libro non fa eccezzione, è ben scritto e la storia è come sempre credibile e ben strutturata.. tuttavia non decolla mai, non un colpo di scena, non un personaggio che "stupisce" e anche la trama in se non desta curiosità come succede invece in altri best sellers dell'autore. L'impressione che ne rimane è che Grisham abbia voluto scrivere prevalentemente per evidenziare le condizioni della categoria degli homeless, lasciando quasi in secondo piano la trama vera e propria. 2 stelle, sufficiente e nulla più.

    ha scritto il 

Ordina per