L'eco di uno sparo

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 80
| 30 contributi totali di cui 23 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 1 video
"Questa è la storia di mio nonno Ulisse e dei suoi sparatori che si spararono tra loro. Il racconto di ciò che ha innescato quei colpi in canna, e di ciò che è stato dopo. L'eco di uno sparo non si quieta mai". Il 29 febbraio 1944 Ulisse, squadrista, ...Continua
Andrea Grossi
Ha scritto il 18/12/16
Il filo e le perle
"Farraginoso" è l'aggettivo che mi viene in mente. Mi piacciono i libri che rievocano storie passate, anche strettamente personali e soprattutto quando lo fanno, come in questo caso, con un'accurata ricerca delle fonti, curando tutto nei minimi detta...Continua
Gabguerra
Ha scritto il 29/08/16
Massimo Zamboni, già chitarrista dei CCCP (poi CSI), consegna alle stampe un libro sorprendente, per la storia che racconta e per lo stile che utilizza. L'eco dello sparo del titolo è quello che risuona ormai da settant'anni, quello cioè che ha uccis...Continua
lorinbocol
Ha scritto il 27/08/16
fra reggio emilia e il west
sette quote per sette fratelli. inizia con la spartizione ereditaria di case, poderi e animali annessi, il viaggio a ritroso dell'ex CCCP [ramo musicale, evoluzione geopolitica in CSI dopo la dissoluzione dell'impero d'oriente] massimo - secondo nome...Continua
DaniB
Ha scritto il 14/08/16
Libro a lungo meditato e sentito, visto che parte dall'uccisione del nonno, fascista, da parte di due partigiani nel 1944. E' una storia di famiglia, che si allarga ad una regione intera, scritta benissimo, con un linguaggio asciutto, essenziale, ces...Continua
Petulia
Ha scritto il 11/08/16
Una storia familiare. Dalla commozione costante, direi che parla anche di me. Massimo Zamboni ricostruisce una storia di guerra tra italiani, quella della sua famiglia. Una storia terribile e bellissima, raccontata in modo esemplare, guidando i caval...Continua

Lucyheart
Ha scritto il Jan 20, 2017, 23:13
Tocca ai nipoti raccontare, sottraendo ai genitori un compito che non avrebbero potuto svolgere con giustezza; tocca a noi questo scegliere o tralasciare, sapendo che ogni parola nostra o azione avvicinerà la pace o il male che devono arrivare. Quest...Continua
Lucyheart
Ha scritto il Jan 20, 2017, 23:09
Non esiste lo stato di pace. Lo stato di guerra sì, come persistenza quotidiana,implacabile. La pace no, esiste soltanto in moto, anche lento, impercettibile, ma in movimento, contrattato ogni giorno, rideciso. Un moto che non consente distrazioni o...Continua
Deckarcain
Ha scritto il May 13, 2016, 10:41
"Suo marito muore per onore, suo figlio combattente verrà ferito per onore, mille volte la sua famiglia patirà quell'onore di uomini. Basta, per favore: l'onore è il fuoco di copertura dei soldati mentre il comandante scappa; onore è ogni classe diri...Continua
Roberto Novaresio
Ha scritto il Jun 09, 2015, 14:07
possiamo dire "casa" soltanto quel paese dove riposano i nostri morti. Non dobbiamo confondere casa con cittadinanza, che è un dettame etico e civile e sempre deve essere garantita - come diritto, come dovere - a chiunque abiti un territorio, indipen...Continua
Pag. 174
Roberto Novaresio
Ha scritto il Jun 08, 2015, 16:54
Valzer, polke, mazurke: è la prima volta che le orecchie dei contadini possono aprirsi ai suoni riservati alle case dei signori.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

Roberto Novaresio
Ha scritto il Jun 08, 2015, 16:52
valzer dell'usignolo
Autore: Rossi ferrer
Valzer, polke, mazurke al popolo

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi