Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'eredità dello sciamano

Di

Editore: Superpocket

3.3
(750)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Tedesco , Inglese , Francese , Olandese , Catalano , Polacco

Isbn-10: 8846200799 | Isbn-13: 9788846200792 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Cremonese Cambieri

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Fiction & Literature , History , Medicine

Ti piace L'eredità dello sciamano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un sesto senso infallibile grazie al quale il medico, stringendo le mani del suo paziente, è in grado di prevederne la vita o la morte...
Roberta Cole è un medico brillante, competente e capace, ed è spinta da una profonda vocazione, ma gli abortisti come lei vengono contestati violentemente. Esasperata, decide di trasferirsi in un paesino del Massachusetts per diventarne il medico condotto.
Ma mentre sta ritrovando la serenità, grazie anche all’amore di un giovane ebreo, un grave incidente provoca una serie di incontrollabili reazioni a catena...
Raccontato con ritmo incalzante, coinvolgente, un romanzo sull’amore e i sentimenti, sui rapporti umani, sul dilemma scottante dell’aborto, e soprattutto sul valore della professione del medico,che pur così diversa oggi rispetto al passato, conserva intatti il suo fascino e la sua magia.
Ordina per
  • 2

    ..triste.

    tristissima conclusione di una magnifica saga...i primi 2 libri sono stati qualcosa di magnifico!!!
    questo lo si poteva benissimo evitare...forse è stato fatto per cavalcare l onda di vendite dei primi 2...ma questo in confronto agli altri è veramente uno cosa illeggibile!!!
    non lo co ...continua

    tristissima conclusione di una magnifica saga...i primi 2 libri sono stati qualcosa di magnifico!!!
    questo lo si poteva benissimo evitare...forse è stato fatto per cavalcare l onda di vendite dei primi 2...ma questo in confronto agli altri è veramente uno cosa illeggibile!!!
    non lo consiglio

    ha scritto il 

  • 3

    Non c'è male, leggibile. Ma ha poco a che fare con i precedenti della serie: il "dono" entra poco e niente nel romanzo, mi dà l'impressione che sia stato inserito solo per sfruttare il successo di "Medicus" e "Lo Sciamano".

    ha scritto il 

  • 4

    questo è il mio genere di libri, a metà tra la serietà e il romanzetto leggero da vacanza, forse è per questo che l'ho letto felice ma ha decisamente rotto con la saga di cui fa parte.

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro tranquillo. Non mi ha trascinata molto, semplicemente l'ho letto e basta. Mi è meno piaciuto rispetto ai primi due della serie -Medicus e Lo Sciamano- forse perché i primi alla medicina mescolavano la storia, mentre questo più che altro descrive la piaga dell'odierno sistema sanitario st ...continua

    Un libro tranquillo. Non mi ha trascinata molto, semplicemente l'ho letto e basta. Mi è meno piaciuto rispetto ai primi due della serie -Medicus e Lo Sciamano- forse perché i primi alla medicina mescolavano la storia, mentre questo più che altro descrive la piaga dell'odierno sistema sanitario statunitense. Insomma, una fine un po' così così per una saga che magari si meritava di meglio.

    ha scritto il 

  • 3

    Tras las excelentes "El médico" y "Chamán", Noah Gordon puso un triste y penoso colofón a su éxitosa saga con esta blandita y floja novela.
    La obra se centra en una mujer de nuestros días. Una médico que ha heredado un "don" especial que viene transmitido de generación en generación como si ...continua

    Tras las excelentes "El médico" y "Chamán", Noah Gordon puso un triste y penoso colofón a su éxitosa saga con esta blandita y floja novela.
    La obra se centra en una mujer de nuestros días. Una médico que ha heredado un "don" especial que viene transmitido de generación en generación como si fuera una fantástica reliquia.
    Sanar y paliar el dolor de sus pacientes son los parámetros que nutren y llenan su vida.
    La narración se centra por momentos en temas espinosos, interesantes y de ferviente actualidad: la salud pública, el aborto y los antiabortistas, el negocio farmacéutico, el comercio sanitario...
    Pero también decae en una patética y sensible cursilería.
    Un dramón "ñoño" y culebreante que es bastante difícil de aguantar y de tolerar.
    Para mí, fue una verdadera lástima que esta fascinante historia de dinastías acabara de forma tan ramplona.
    Si la comparamos con las dos entregas anteriores, pierde con rotundidad por una amplísima y abultada goleada.

    ha scritto il 

  • 3

    Un Noah Gordon che si stenta a riconoscere. La struttura imponente ed elaborata e il largo respiro dei precedenti episodi della saga dei Cole lasciano il posto ad una storia malamente concepita e portata avanti, caratterizzata da toni e temi blandi, da frettolosità e da eccesso di dozzinal ...continua

    Un Noah Gordon che si stenta a riconoscere. La struttura imponente ed elaborata e il largo respiro dei precedenti episodi della saga dei Cole lasciano il posto ad una storia malamente concepita e portata avanti, caratterizzata da toni e temi blandi, da frettolosità e da eccesso di dozzinale sentimentalismo.
    Arrivati all'ultima facciata del romanzo sorge però un sospetto: che il "basso profilo" sia stato tenuto ad arte..? Potendo essere interpretate come una linea programmatica a cui l'autore stesso ha voluto sottostare, infatti, le righe conclusive sono un chiaro e solenne inno alla Normalità, alla riscoperta dei ritmi della Natura, all'accettazione dell'idea che si può vivere degnamente anche senza grandi propositi eroici.

    ha scritto il