Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'ermeneutica del soggetto

Corso al Collège de France (1981-1982)

Di

Editore: Giangiacomo Feltrinelli Editore

4.4
(40)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 592 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8807722569 | Isbn-13: 9788807722561 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Genere: Philosophy

Ti piace L'ermeneutica del soggetto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nel 1982, Michel Foucault dedica il suo corso al Collège de France alla "cura di sé". In senso stretto per Foucault si tratta di passare in rassegna le grandi scuole filosofiche dell'antichità, mettendo in luce l'importanza che il pensiero greco prima, e latino poi, assegnavano al principio di "avere cura di se stessi", di occuparsi attivamente della propria crescita spirituale e di "allenarsi" ad affrontare gli eventi futuri senza lasciarsi intimorire e senza lasciarsi trascinare dalle emozioni che tali eventi avrebbero potuto suscitare. Ma l'intento di Foucault non è circoscritto alla ricostruzione storico filosofica: ciò che gli preme mettere in luce è la precarietà dei modi attraverso cui avviene, all'opposto, la formazione dell'uomo moderno.
Ordina per
  • 5

    Io adoro M.F.!!!

    La cura del sè è sempre stata dall'età socratica in poi al centro della pratica filosofica. L'analisi di Foucault inizia prendendo in esame l'Alcibiade di Platone, passando poi ad analizzare come la cura di sè diventi una sorta di "cultura del sè" all'interno della cultura ellenistica e romana de ...continua

    La cura del sè è sempre stata dall'età socratica in poi al centro della pratica filosofica. L'analisi di Foucault inizia prendendo in esame l'Alcibiade di Platone, passando poi ad analizzare come la cura di sè diventi una sorta di "cultura del sè" all'interno della cultura ellenistica e romana del I e II secolo. Tutto questo per porre in un modo ancora più innovativo rispetto alle sue opere precedenti il rapporto tra il soggetto e la verità.

    ha scritto il