L'evoluzione di Calpurnia

Di

Editore: Salani

4.1
(834)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 288 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Inglese , Spagnolo , Catalano , Portoghese

Isbn-10: 8862564171 | Isbn-13: 9788862564175 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Luisa Agnese Dalla Fontana

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Narrativa & Letteratura , Scienza & Natura , Adolescenti

Ti piace L'evoluzione di Calpurnia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nei prati riarsi della calda stagione texana, Calpurnia non può fare a meno di notare che le cavallette gialle sono molto, molto più grandi delle cavallette verdi. Perché? Sono di due specie diverse? Calpurnia ha sentito parlare del libro di un certo Darwin, in cui si spiega l'origine delle specie animali. Forse può trovare quel libro nella biblioteca pubblica? Sì, ma la bibliotecaria non glielo vuole mostrare. Poco male, quel libro si trova anche a casa sua: nello studio del nonno, il libero pensatore della famiglia. Accompagnata dal nonno e dal libro proibito, Calpurnia riuscirà a scoprire i segreti delle diverse specie di animali, dell'acqua e della terra. E scoprirà anche se stessa.
Ordina per
  • 4

    Nell'assolato e bollente Texas del 1899

    kindle; The Evolution of Calpurnia Tate, 2009 | The Curious World of Calpurnia Tate, 2015

    Molto carini anche se non granchè originali forse.
    La protagonista è una ragazzina di 12 anni, a metà tra 3 f ...continua

    kindle; The Evolution of Calpurnia Tate, 2009 | The Curious World of Calpurnia Tate, 2015

    Molto carini anche se non granchè originali forse.
    La protagonista è una ragazzina di 12 anni, a metà tra 3 fratelli più grandi e tre più piccoli, in una famiglia del Texas a cavallo del XX secolo.
    Lei si scopre all'improvviso molto attratta dalla scienza, tale e quale al nonno, il quale dopo aver passato la vita ad arricchire la famiglia con la coltivazione e il commercio del cotone e delle noci pecan, si è improvvisato naturalista e scienziato, ottenendo ottimi risultati, grazie anche alla sua ammirazione del signor Darwin, delle sue opere e del suo metodo.
    Allo stesso tempo scopre di essere assai poco attratta dalla scienza domestica, e che il posto di signora della casa che le competerà dopo il matrimonio con un facoltoso giovanotto le va stretto.
    Accanto al nonno impara ogni cosa, le osservazioni naturali, gli strumenti scientifici, la storia, i viaggi dei grandi esploratori e sogna di andare all'università e di diventare una scienziata.

    Un capitolo dopo l'altro si snoda il racconto di una famiglia ricca e numerosa della campagna texana, tra la scuola, gli animali della fattoria, i negri, la preparazione di tre enormi pasti al giorno, l'educazione dei ragazzi e della signorina, i primi amori, la vita del paese, le nuove invenzioni.

    Ogni capitolo dei due libri si apre con una citazione dal The Voyage of the Beagle di Charles Darwin.
    Nel complesso si sono rivelati davvero una lettura piacevole e L'evoluzione di Calpurnia si è aggiudicato, tra i suoi molti altri premi, il Newbery Honor.

    ha scritto il 

  • 4

    «Un giorno avrei posseduto tutti i libri del mondo, scaffali e scaffali pieni. Avrei vissuto in una torre di libri. Avrei letto tutto il giorno mangiando pesche. E se qualche giovane cavaliere con l’a ...continua

    «Un giorno avrei posseduto tutti i libri del mondo, scaffali e scaffali pieni. Avrei vissuto in una torre di libri. Avrei letto tutto il giorno mangiando pesche. E se qualche giovane cavaliere con l’armatura avesse osato passare sul suo bianco destriero e mi avesse implorato di calargli la treccia, lo avrei bersagliato di noccioli di pesca finché non se ne fosse andato a casa»

    Quando ho acquistato questo libretto mi aspettavo tutt'altro... lo vedevo fare bella mostra di sé nelle librerie già da un po' e, chissà perché, ero davvero convinta che fosse un fantasy!! Vi lascio immaginare il mio smarrimento quando ho scoperto che si trattava proprio del contrario!!
    Ma poco importa, perché questo romanzetto, con la sua freschezza, si è rivelato essere una delle letture più piacevoli dell'anno.
    L'autrice, tra le righe, si fa portavoce di un messaggio importante e profondo, rivolto tanto ai giovani quanto agli adulti, che potrebbe suonare più o meno così: “Credete in voi stessi e nelle vostre possibilità, non rinunciate ai vostri sogni e alle vostre aspirazioni. Siate curiosi, scavate a fondo nelle cose. Non accontentatevi della superficie. Sfruttate ogni occasione. Studiate, sperimentate, imparate”.

    Scientia potentia est

    ha scritto il 

  • 5

    Divertente!

    Sarà anche un libro per ragazzi, ma l'ho letto (e riletto prima di attaccare il seguito) con assoluto piacere. E' ben scritto, divertente e a tratti spassoso, e non manca anche di far riflettere. Otti ...continua

    Sarà anche un libro per ragazzi, ma l'ho letto (e riletto prima di attaccare il seguito) con assoluto piacere. E' ben scritto, divertente e a tratti spassoso, e non manca anche di far riflettere. Ottimo!

    ha scritto il 

  • 4

    Commovente

    ...la relazione che nasce tra calpurnia e il nonno, il sentire delicato e anticonformista di lei, la meravigliosa, pura complicità che nasce tra i due. E sullo sfondo la fine di un secolo e l'inizio d ...continua

    ...la relazione che nasce tra calpurnia e il nonno, il sentire delicato e anticonformista di lei, la meravigliosa, pura complicità che nasce tra i due. E sullo sfondo la fine di un secolo e l'inizio del nuovo che fa tenerezza, tra le nuove invenzioni e la paura di accettarle e una famiglia unita e bella come solo allora poteva essere.
    Meravigliosa anche la figura di viola, cuoca e tuttofare e amica e confidente di calpurnia.
    Consigliato a chi conserva ancora un cuore puro.

    ha scritto il 

  • 4

    «Entrate, se proprio dovete.»

    Fentress, Texas, 1899. Calpurnia vive in una fattoria con i genitori, il Nonno e sei fratelli. I gatti hanno nomi tipo … Doc Holliday e Jesse James … La mamma si adopera perché, come usa, studi il pia ...continua

    Fentress, Texas, 1899. Calpurnia vive in una fattoria con i genitori, il Nonno e sei fratelli. I gatti hanno nomi tipo … Doc Holliday e Jesse James … La mamma si adopera perché, come usa, studi il piano e economia domestica, per diventare una brava mamma a sua volta, di quelle ritratte nei cataloghi di vendita per corrispondenza. Callie Vee («Nonno, nessuno mi chiama Calpurnia eccetto Mamma, e solo quando sono in guai seri») è invece attratta dal mondo ‘di fuori’ e legge cose tipo L’origine della specie … Mah!… Il Nonno, che ha fatto la Guerra di Secessione, l’aiuterà …
    «… ci tempestarono di un inferno di colpi finché non riuscivamo più a sentire nulla per il rumore dei cannoni né a vedere per il fumo. Il tributo chiesto dalle palle Minié fu altissimo. Eravamo circondati.»
    Delicato e ironico, come dovrebbe essere la vita … di tutti:
    «Il signor O’Flanagan era il vicedirettore dello sgranatoio, ma in passato era stato marinaio e gli piaceva avere un uccello intorno. Un tempo possedeva un vecchio corvo, che si chiamava Edgar Allan Crow, e aveva faticato per anni per cercare di fargli dire mai più. Era rimasto muto fino al giorno in cui dopo aver emesso un unico strillo, era caduto dal trespolo per la vecchiaia.»
    Sia detto per inciso, le palle Minié, di cui parla il Nonno, introdotte nel corso della Civil War americana, erano palle per fucile ad avancarica costruite per garantire, a parità di efficacia rispetto alle pallottole precedenti, una maggiore gittata. In sostanza, erano in grado di frantumare le ossa dei soldati anche a lunga distanza, costringendo così i chirurghi all’amputazione dell’arto … poi, grazie a Dio, sono arrivati i pappagalli verdi ...

    ha scritto il 

  • 4

    Da leggere? Forse potete provare a dare una possibilità al libro come ho fatto io, vi saprà stupire.

    L'ho snobbato. La sola idea di doverlo leggere mi seccava enormemente. Però c'era quella bella copertina accattivante a rilassarmi, pur avendo una colorazione tanto snervante. E quindi eccomi li che m ...continua

    L'ho snobbato. La sola idea di doverlo leggere mi seccava enormemente. Però c'era quella bella copertina accattivante a rilassarmi, pur avendo una colorazione tanto snervante. E quindi eccomi li che mi affaccio a cavallo tra l'800 e il '900, guardando gli occhi di una bimbetta. Calpurnia è sovversiva, anticonformista.. in una società fatta di obblighi, etichette ed aspettative. Mi ha colpito in modo travolgente la curiosità con cui guarda il mondo e lo descrive in modo così coinvolgente.. E la forza. Si la forza di una ragazzina che sente di dover fare qualcosa di tremendamente importante. Insomma pagina dopo pagina ero letteralmente scioccata di me stessa. Mi vedevo da fuori girare e rigirare pagine bramosa di.. altra conoscenza.

    ha scritto il 

  • 5

    Serie di Calpurnia Tate, vol. 1

    Questo libro l'ho trovato semplicemente meraviglioso e sarebbero addirittura superflui ulteriori commenti!
    La storia risulta gradevolissima così come l'ottimo stile di scrittura, scorrevole e lineare, ...continua

    Questo libro l'ho trovato semplicemente meraviglioso e sarebbero addirittura superflui ulteriori commenti!
    La storia risulta gradevolissima così come l'ottimo stile di scrittura, scorrevole e lineare, sia per i personaggi perfettamente delineati, le cui caratteristiche non vengono protratte per lunghe descrizioni ma appaiono sorprendentemente vivide e armonizzate a poco a poco durante l'avanzare della lettura. Inoltre le tematiche affrontate sono a dir poco interessanti e a me in particolar modo hanno esercitato una forza attrattiva fin dalle prime pagine. L'ambientazione è nel Texas degli Stati Uniti durante il 1899, proprio quando il mondo si affacciava verso il nuovo secolo, quindi il titolo, oltre a voler sottolineare l'evoluzione della ragazzina protagonista, che scopre il suo interesse per la natura e per le scienze, e nel contempo scopre come il suo essere femmina è il più grande ostacolo alla realizzazione dei suoi sogni, può essere interpretato anche come la piccola evoluzione della società, che piano piano, proprio come il progresso in campo tecnologico, progredisce anch'essa. Calpurnia manifesta infatti interessi diversi da ciò che in famiglia si aspettano da lei, ma è solo quando la cognizione di queste aspettative si affacciano nella sua mente prima di allora ingenua, che la sua felicità per aver trovato tali interessi si trasformerà in tristezza e apprensione per il futuro. Questa è quindi una storia di tante scoperte appassionanti ma anche di amare consapevolezze, di riflessioni sulla società dell'epoca, di velate ingiustizie e di tacite ribellioni interiori. Ma non solo. Troverete soprattutto una storia dall'atmosfera confortevole e affascinante dall'inizio alla fine, che a mio avviso, anche se la protagonista è molto giovane e la scrittura è semplice è adattissima ad essere letta e apprezzata da tutti, non solo ragazzi ma anche e soprattutto adulti. Il finale non è definitivo ma lascia molto all'immaginazione... per fortuna esiste un seguito (e non vedo l'ora di leggerlo!).
    Che altro dire se non che questo libro che sia aggiungerà alla lista dei miei preferiti? :-)

    ha scritto il 

  • 5

    Calpurnia ha quasi dodici anni ed è l'unica femmina di 7 figli... Per lei l'estate del 1899 porterà molte novità, tra cui l'amore per la scienza e un rapporto più solido con il nonno...

    Ho desiderato ...continua

    Calpurnia ha quasi dodici anni ed è l'unica femmina di 7 figli... Per lei l'estate del 1899 porterà molte novità, tra cui l'amore per la scienza e un rapporto più solido con il nonno...

    Ho desiderato questo libro appena il mio sguardo si è posato sulla sua copertina, dopo averne letto la trama sapevo che doveva diventare mio ed ho atteso di poterlo avere tra le mani per perdermi nelle sue pagine e l'attesa ne è valsa davvero la pena!
    Ci sono libri unici, che raccontano una storia semplice con grande semplicità e nel farlo riescono a farsi largo nel cuore del lettore, se poi a tutto ciò si aggiunge una protagonista davvero speciale ecco che chi legge può affermare di avere tra le proprie mani un vero e proprio capolavoro!
    Calpurnia vi prenderà per mano e vi porterà a fare un bellissimo viaggio nel Texas del 1899 ed insieme, dopo aver sudato mille camicie per il caldo estivo, saluterete l'avvento del nuovo secolo!
    L'evoluzione di Calpurnia è un po' il diario di una ragazzina che ha 11 anni, quasi 12 come dice sempre, che con i suoi occhi osserva il mondo intorno a sè, lo descrive in maniera semplice e molto coinvolgente mostrando al lettore come si viveva nel 1899 in una fattoria del Texas tra piantagioni di cotone, buone maniere e prime scoperte scientifiche!
    Calpurnia è l'unica femmina di sette figli e sua mamma si aspetta molto da lei, ma Calpurnia non è per nulla attratta dal cucito, dal debutto in società e da tutte quelle cose tipiche da donne, a lei piace scoprire, osservere il mondo, capire perchè le cose accadono in un determinato modo piuttosto che in un altro e durante l'ultima estate dell'800 imparerà insieme a suo Nonno ad amare la scienza e lo studio dell'evoluzione...
    La piccola Calpurnia descrive tutto ciò che vede in maniera semplice, senza usare paroloni e soprattutto con quella meravigliosa ingenua sincerità che caratterizza i bambini, a volte è anche irriverente e per nulla "signorile", ma è anche questo suo essere anticonformista a renderla speciale agli occhi del lettore.
    Il libro inizia con Calpurnia che descrive la calda estate che ha colpito il Texas, presentando man mano la sua famiglia e chiamando i suoi genitori semplicemente Mamma e Papà e usando la maiuscola anche per il Nonno: piano piano passa in rassegna tutti, dai fratelli ai domestici fino anche a cani e gatti, racconta come ha ricevuto il suo Taccuino dal fratello più grande Harry, il suo preferito di tutti e 6, e di come ha iniziato la sua avventura da Naturalista... Fin dalle prime pagine ci si ritrova immersi completamente nel mondo della famiglia Tate e capitolo dopo capitolo attraverso gli occhi della protagonista il lettore fa l'amicizia di ogni parente e di alcuni amici.
    Andando avanti nella lettura studierete la natura insieme a Calpurnia e nello stesso tempo affronterete temi delicati come la prima cotta e la conseguente delusione amorosa del fratello più grande, la scoperta di una pianta mutante (o se preferite motante come dice Calpurnia), riderete quando Calpurnia dovrà imparare a cucinare o vi sentirete diventar piccolo il cuore per il piccolo Travis di 10 anni, a cui era stato dato il compito di occuparsi dei tacchini che sarebbero finiti sulla tavola il giorno del Ringraziamento...
    Ogni capitolo è una nuova avventura, una nuova scoperta, un nuovo viaggio all'interno della vita di questa splendida bambina...
    Poichè il narratore è Calpurnia le descrizioni dei vari personaggi sono minimali, viene riportata una caratteristica che lei trova interessante, ma non si sofferma mai sull'aspetto fisico, in fondo a 12 anni non interessa: ad esempio della sua amica Lula dice che è buffo come le si formino delle piccole goccioline di sudore sul naso e quanto questa la renda ancora più carina... Per Calpurnia non è importante se si è belli o brutti, bensì il modo in cui si esprimono le proprie emozioni, come il Nonno diventa più meditabondo mentre assaggia il risultato di un esperimento o come la Mamma riesca a sapere sempre cosa pensa, come se le potesse leggere nel pensiero!
    Mi sono innamorata di Calpurnia fin dalle prime pagine, con quel suo modo così semplice di raccontare le cose, rendendo tutto divertente e avventuroso... Ho riso quando descriveva i vari tentativi di fare la frolla per la torta di mele, soprattutto quando ha descritto il terzo ed ultimo "l'ultima era venuta appiccicosa come colla da parati e con la stessa consistenza poco invitante. Ne avevo sulle mani e sul grembiule, era schizzata sul bancone e sulla maniglia della pompa, ne avevo delle strisce appiccicate tra i capelli. Penso che ce ne fosse un pezzo persino sulla carta moschicida appesa al soffitto qualche metro sopra la mia testa, ma di come ci fosse arrivata non ne avevo idea."
    L'evoluzione di Calpurnia è un viaggio indietro nel tempo nella vita di una famiglia benestante di fine 800, un'avventura nel mondo di una bimba che per la prima volta scopre attraverso i fratelli le prime cotte adolescenziali e che insieme al Nonno cresce, appassionandosi alla natura e alla sua evoluzione: piano piano Calpurnia capisce cosa vorrebbe fare da grande, ma lo dice piano, con timore perchè nel suo tempo le donne dovrebbero solo stare a casa ad occuparsi dei figli!
    La Kelly ha saputo craere un vero capolavoro, mostrando al lettore uno spaccato della vita in un paesino del Texas in piena rivoluzione scientifica, ma facendolo raccontare ad una bimba e il lettore per tutte le 280 pagine ha davvero l'impressione di leggere il diario di una bimba, dimenticandosi di aver tra le mani un romanzo di pura fantasia.
    È questa la lettura perfetta per i giovani, ma adatta anche ad un pubblico adulto che ha voglia di vivere sei intensi mesi nel passato in compagnia di una famiglia speciale, dove tutti i personaggi, seppur imperfetti e ben lontani dai soliti protagonisti a cui ci siamo abituati, sapranno rubarvi un pezzettino di cuore, vi faranno sentire a casa e sarà difficile salutarli sulla soglia del 900 per tornare nel mondo reale...
    Posso dire che la Salani ancora una volta ha saputo veder lontano, scorgendo il grande potenziale della Kelly e della sua piccola meravigliosa Calpurnia... Ora non resta che scoprire come sarà il 1900 per questa piccola giovane naturalista e quali nuove avventure ha in serbo per noi nel secondo volume!

    ha scritto il 

Ordina per