L'impero di Cindia

Cina, India e dintorni: la superpotenza asiatica da tre miliardi e mezzo di persone

Voto medio di 794
| 97 contributi totali di cui 89 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Ha scritto il 24/11/16
Cina e India il futuro dell'umanità?
Sono tre miliardi e mezzo. Sono più giovani di noi, lavorano più di noi, studiano più di noi. Hanno schiere di premi Nobel. Guadagnano stipendi con uno zero in meno dei nostri. Hanno arsenali nucleari ed eserciti di poveri. È "Cindia": Cina e ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 13/01/16
Anche per affacciarsi all'argomento è eccellente, anche letto 10 anni in ritardo, sempre eccellente!Una volta letto, disperato, sono andato alla ricerca dei libri successivamente scritti da Rampini per sapere effettivamente cosa sia successo e stia ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 21/05/15
Illuminato
Letto quasi 10 anni dopo la pubblicazione, un'analisi lucida e competente. Perché il mondo e la storia non sono quelli che abbiamo imparato, ma i baricentri sono multipli. Mentre l'Asia riprende il suo ruolo, la molle Europa non prova neanche a ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 08/01/15
libro interessantissimo per comprendere le differenze tra India e Cina, ma anche come il baricentro economico mondiale ormai si sia spostato decisamente in Oriente..molto utile anche la sezione dedicata al Giappone sia per analizzare la storia ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 20/12/14
Interessanti considerazioni. Certo, al ritmo in cui viaggiano Cina e India, questo libro pubblicato nel 2008 dovrebbe essere già in buona parte datato o comunque da aggiornare.
  • Rispondi

Ha scritto il Aug 26, 2012, 14:22
L'India è una casa di vetro, le sue cento anime si confrontano costantemente in una gioiosa cacofonia, lo spettacolo del pluralismo e della libertà di espressione ti avvolge e dà le vertigini.
Pag. 343
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 26, 2012, 14:20
Nel dopoguerra e fino agli anni Settanta, i <> per eccellenza eravamo noi italiani per la moda (quando i grandi stilisti erano francesi), i giapponesi per le tecnologie. Nelle fiere industriali in Occidente, degli avvisi proibivano ... Continua...
Pag. 184
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 26, 2012, 14:15
<<[...] L'Italia non può che declinare. L'unica domanda è: quanto più in basso dovrà ancora scendere>>: Ricorre nelle reazioni la descrizione degli italiani come di un popolo viziato e capriccioso, impigrito dal benessere, abituato a considerare ... Continua...
Pag. 154
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 26, 2012, 14:12
<> dice Das <... Continua...
Pag. 58
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 26, 2012, 14:07
A mio fratello Alessandro
Pag. 1
  • 1 commento
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi