Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'importanza di chiamarsi Ernesto

Di

Editore: La Spiga languages

4.2
(4949)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo

Isbn-10: A000005522 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida , Altri

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Ti piace L'importanza di chiamarsi Ernesto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In questa commedia "frivola per gente seria", l'autore Oscar Wilde (1854-1900) narra le vicende amorose di due giovani bellimbusti vittoriani col pretesto di una vivace satira, ricca di paradossi e frivole schermaglie verbali, dell'alta società londinese del tempo.
La mancanza di preoccupazione moralistica e l'abbandono ai giochi di parole fanno di questa commedia l'opera ancor oggi più viva del teatro di Wilde.
Ordina per
  • 4

    Esilarante!

    Non amo molto leggere commedie teatrali, ma questa di Oscar Wilde mi ha divertito moltissimo!


    Quotes:


    - "Non vedo nulla di romantico in una richiesta di matrimonio. Esser innamorati è romanticissimo. Ma non c'è niente di romantico in una proposta precisa. C'è persino il risch ...continua

    Non amo molto leggere commedie teatrali, ma questa di Oscar Wilde mi ha divertito moltissimo!

    Quotes:

    - "Non vedo nulla di romantico in una richiesta di matrimonio. Esser innamorati è romanticissimo. Ma non c'è niente di romantico in una proposta precisa. C'è persino il rischio di essere accettati!" [pag.33]

    - "L'essenza dell'atmosfera romantica sta nella sua incertezza. Se mai prenderò moglie, cercherò di dimenticarmene subito." [pag.33]

    - "Io sono stufo della gente intelligente. Al giorno d'oggi sono tutti intelligenti. Li incontri dappertutto: stanno diventando un pericolo pubblico. Come vorrei che ci fosse rimasto ancora qualche cretino."
    [pag.50]

    ha scritto il 

  • 4

    "La verità è raramente pura e mai semplice."

    Un'opera teatrale tutta costruita sull'ambiguità, sui fraintendimenti, sulle parole che sono più importanti dei fatti. E' stata una lettura piacevolissima e che mi ha fatto sorridere più di una volta. Wilde si conferma un genio e un assoluto dispensatore di piccole perle letterarie. Mi ha fatto a ...continua

    Un'opera teatrale tutta costruita sull'ambiguità, sui fraintendimenti, sulle parole che sono più importanti dei fatti. E' stata una lettura piacevolissima e che mi ha fatto sorridere più di una volta. Wilde si conferma un genio e un assoluto dispensatore di piccole perle letterarie. Mi ha fatto anche venire voglia di andare a teatro a godermi lo spettacolo!

    ha scritto il 

  • 4

    «Un uomo che si sposa senza conoscere Bunbury ha davanti a sé una vita noiosissima»

    Commedia esilarante, incalzante, pungente. E ovviamente traboccante di colpi di scena, come piace a noi.
    Conoscevo già questa rappresentazione, vista più volte al cinema e a teatro... ma quanto ...continua

    «Un uomo che si sposa senza conoscere Bunbury ha davanti a sé una vita noiosissima»

    Commedia esilarante, incalzante, pungente. E ovviamente traboccante di colpi di scena, come piace a noi.
    Conoscevo già questa rappresentazione, vista più volte al cinema e a teatro... ma quanto è stato divertente ri-leggerla durante un lungo e noioso viaggio in treno!!
    E, a pensarci bene, ammetto che a volte non mi dispiacerebbe tornare indietro di qualche anno, quando non c'erano cellulari, facebook, skype... quando era più facile trovare un'escamotage per farsi gli affari propri e sparire dalla circolazione per qualche ora o qualche giorno, e godersi un po' di meritato e sano bunbureggiamento... proprio come insegna il nostro caro e saggio Algernon! ;)

    ha scritto il 

  • 4

    Un modo divertente di passare un paio d'ore!

    Sono felice di aver letto questa commedia. Apprezzo anche il fatto che sono stati aggiunti, nelle ultime pagine del libro, le parti che Wilde aveva deciso di omettere. Peccato per il personaggio dell'avocato Gribsby, che a mio parere da vita a uno degli episodi più divertenti della commedia!

    ha scritto il 

  • 4

    "Si deve pur fare qualcosa sul serio, se si vuole trarre un po' di divertimento dalla vita. Io, guarda caso, faccio sul serio il bunburismo. Cosa diavolo farai sul serio tu, non lo oso immaginare. Tutto, probabilmente. Sei di una tale incoscienza."

    ha scritto il 

  • 4

    Quest'uomo era chiaramente un genio dell'osservazione dell'animo umano, nonché un genio d'ironia quando poi lo raccontava, in questo caso con una leggerezza apparente che colpisce il segno.
    Quest'uomo mi mette e mi metterà sempre soggezione, ma mi piace. Decisamente.

    PS: Quando ci m ...continua

    Quest'uomo era chiaramente un genio dell'osservazione dell'animo umano, nonché un genio d'ironia quando poi lo raccontava, in questo caso con una leggerezza apparente che colpisce il segno.
    Quest'uomo mi mette e mi metterà sempre soggezione, ma mi piace. Decisamente.

    PS: Quando ci metti un'eternità a finire un libricino che di norma si legge in due ore i casi sono due: o il libro non ti piace o non sei in forma tu.
    Visto che il libro mi è piaciuto mi sa che è arrivata proprio l'ora di una vacanza ^^'

    ha scritto il 

Ordina per