L'impronta dell'editore

Voto medio di 159
| 24 contributi totali di cui 19 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La vera storia dell'editoria è in larga parte orale – e tale sembra destinata a rimanere. Una teoria dell'arte editoriale non si è mai sviluppata – e forse è troppo tardi perché si sviluppi ora. Andando contro a questi dati di fatto, ho provato a met ...Continua
CarlaD
Ha scritto il 22/04/18
Calasso permette di osservare il mondo dell'editoria dal suo interno, mettendo a fuoco luci e ombre di questa realtà che ancora oggi appare spesso come una turris eburnea per chi non ha la possibilità di entrarvi. Scrittura piacevole ed ottima lente...Continua
Mariusghencea95
Ha scritto il 09/12/17

Mi piace l'essere così logorroico di Calasso, è stata per me una lettura piacevolissima e piena di scoperte sull'editoria/editori.

Paul
Ha scritto il 20/06/17

Che sagoma quello di Lotta Continua, e che sagoma Adelphi con i suoi magheggi editoriali.

Antimusa
Ha scritto il 19/06/17

Lettura imprescindibile per coloro che hanno ancora la velleità di considerare l'editoria non solo un mercato, ma anche e prima di tutto un'arte basata su una forma: il libro, splendido e solitario oggetto.

Mendustry
Ha scritto il 27/05/17
Aldo Manuzio è stato un umanista italiano, il primo vero editore della nostra penisola. Per i suoi tipi - oggi roba da collezionisti e intenditori - sono usciti, a partire dal 1494, diverse opere di Tucidide, Aristofane, Erodoto, Platone, Aristotele,...Continua

Sidner
Ha scritto il Jul 02, 2013, 16:11
Non vedere, non sentire tante cose, non farsene avvicinare. Prima accortezza, prima prova che non siamo un caso, ma una necessità.
Pag. 151
Sidner
Ha scritto il Jul 02, 2013, 16:10
Educazione dell'attenzione.
Pag. 113
Sidner
Ha scritto il Jul 02, 2013, 16:09
Bisogna avere visto le biblioteche finite sulle bancarelle dei librai del ghetto, al principio dell'altro dopoguerra, quando l'Austria s'era sfasciata, e i tedeschi partivano o vendevano i libri di gente morta durante la guerra. Tutta una grande cult...Continua
Pag. 103
Sidner
Ha scritto il Jul 02, 2013, 16:02
Non è forse vero che tutti i libri che ci hanno dato un qualche piacere formano nella nostra mente una creatura composita, le cui articolazioni sono però legate da un'invincibile affinità?
Pag. 96
Sidner
Ha scritto il Jul 02, 2013, 16:01
Quando si dice che la lettura diventa un'attività comunitaria, si sottintende che al segreto, impenetrabile, sceverante, discriminante, silenzioso pensiero del singolo cervello che legge si è sostituita la società: un immenso, capillare cervello cost...Continua
Pag. 47

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi