Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'incesto

Di

Editore: Einaudi (Stile libero, 741)

3.0
(27)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 165 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806155075 | Isbn-13: 9788806155070 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Catherine McGilvray

Genere: Biography , Fiction & Literature

Ti piace L'incesto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Christine vive a Montpellier, scrive libri, ha una figlia e un ex marito, col quale ha conservato un legame affettuoso. Prima che MCA entrasse nella sua vita, non aveva mai amato una donna. L'omosessualità, dice Christine, è una specie di incesto, la ripetizione di una sudditanza passata. Nell'affanno vorticoso che segue la fine di questa passione piano piano prende forma il vero fantasma. Da dietro il corpo di MCA si affaccia il ricordo di un uomo, il primo, il più amato ma anche il carnefice: il padre.
Ordina per
  • 1

    Capisco che sia una confessione sul lettino di uno psichiatra, ma è raccontato tutto come una sorta di flusso di coscienza, noioso e caotico, delirante, praticamente impossibile da seguire.

    ha scritto il 

  • 2

    Due palle due palle e due palle...in totale fanno sei palle e ancora non è abbastanza per descrivere lo strazio che mi ha provocato leggere questo libro.La lettura perfetta se volete farvi del male...

    ha scritto il 

  • 2

    A conti fatti sembra un'interminabile seduta psicanalitica per permettere alla paziente di liberarsi di un'ombra e di accettare la propria omosessualità. O forse, l'omosessualità della protagonista è il risultato di quel gesto aberrante all'inizio della sua vita da adulta. Oppure... oppure, secon ...continua

    A conti fatti sembra un'interminabile seduta psicanalitica per permettere alla paziente di liberarsi di un'ombra e di accettare la propria omosessualità. O forse, l'omosessualità della protagonista è il risultato di quel gesto aberrante all'inizio della sua vita da adulta. Oppure... oppure, secondo me, una colossale presa in giro per scribacchiare quattro righe pruriginose

    ha scritto il 

  • 4

    Inizio difficile, per questo libro, ossessivo, asfittico, martellante, oscuro. Pagine fatte scorrere veloci, augurandomi e attendendo con impazienza che il ritmo cambiasse.
    Poi cambia, ma la sostanza rimane pesante. Uno psicodramma via l'altro, davvero pesante, insopportabile l'io narrante, ...continua

    Inizio difficile, per questo libro, ossessivo, asfittico, martellante, oscuro. Pagine fatte scorrere veloci, augurandomi e attendendo con impazienza che il ritmo cambiasse.
    Poi cambia, ma la sostanza rimane pesante. Uno psicodramma via l'altro, davvero pesante, insopportabile l'io narrante, da aver voglia di prenderla a sberle.
    Finché non si dichiara pazza e ti racconta perchè. Allora gli occhi si incollano alle pagine, ed è con un senso di rimpianto che arrivi all'ultima. Rimpiangendo davvero il libro che avrebbe potuto scrivere, se non avesse "dovuto" scrivere questo.

    "Scrivere non è scegliere il proprio racconto. Ma piuttosto prenderlo, tra le braccia, e metterlo tranquillamente sulla pagina, il più possibile così com'è. Così che si rivolti ancora nella tomba, se la sua tomba è il mio corpo. Se si rivolta ancora, vuol dire che non sono morta. Sono pazza ma non sono morta"

    ha scritto il 

  • 4

    L'omosessualità, dice Christine, è una specie di incesto, la ripetizione di una sudditanza passata.Dietro la scelta di amare una donna c'è l'abbandono di un uomo carnefice e mai dimenticato.
    Un bel libro, intenso in alcuni passaggi dove Christine impara a rapportarsi in una relazione fatta d ...continua

    L'omosessualità, dice Christine, è una specie di incesto, la ripetizione di una sudditanza passata.Dietro la scelta di amare una donna c'è l'abbandono di un uomo carnefice e mai dimenticato.
    Un bel libro, intenso in alcuni passaggi dove Christine impara a rapportarsi in una relazione fatta di codici del tutto sconosciuti.

    ha scritto il