L'informazione

Voto medio di 291
| 66 contributi totali di cui 60 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Richard Tull e Gwyn Barry sono amici. Hanno quarant'anni, sono stati compagni di studi a Oxford, sono diventati entrambi scrittori. Ma Gwyn è uno scrittore di successo, Richard è un fallito. Eppure era partito meglio dell'amico, aveva pubblicato un l ...Continua
Vania
Ha scritto il 06/02/17
Sono stata letteralmente rapita dal primo capitolo che subito ti dà una bella mazzata: "Le città di notte contengono uomini che piangono nel sonno, poi dicono "Niente. Non è niente. Solo un sogno triste." E poi pensano "O qualcosa del genere." Martin...Continua
Giò
Ha scritto il 20/12/16
Vendetta? scusate l'OT
Ho letto attentamente i commenti a questo romanzo di Amis. Sono tutti davvero fantastici: sia quelli a favore, sia quelli contro. Vuol dire molto: è un libro che fa riflettere e dare interpretazioni molto interessanti e valide, da qualsiasi prospetti...Continua
Adriana
Ha scritto il 25/07/16
Non è facile commentare questo libro (che non mi è piaciuto proprio del tutto) anche perché, dopo avere letto recensioni molto interessanti di amici e vicini, avevo alte aspettative. La scrittura è impeccabile anche se, come altri, ho dovuto ricorrer...Continua
Giorgio Klotz
Ha scritto il 29/05/16
IL RIFUGIO- Rubrica di consigli per lettori affranti o dubbiosi
La posta di Bruna Lapian, ha quattro stomaci rumina le vostre insoddisfazioni, rimastica i vostri dubbi, risponde Il lampo, lo scoppio, la palude. Cara Bruna, Ecco quello che mi capita da un po’ di tempo. Sono lì, nel mezzo di un romanzo più o meno r...Continua
Frank
Ha scritto il 11/02/16
Era più o meno il 1996 quando mi capitò tra le mani una rivista con un articolo interessante. Ogni tanto accade qualcosa che rimane impresso nella memoria; qualcosa di normalissimo in circostanze altrettanto normali. Come mai allora quel particolare...Continua

landsend
Ha scritto il Feb 12, 2008, 23:13
Ninnata e cullata, blandita con dolcetti e bicchieri d'acqua per placare le sue paure, «La piccola rivista» era stata messa a letto. Bruno, il critico teatrale, aveva finito il pezzo sulle Tre sorelle. Peccato che fosse venuto di sole trenta parole....Continua
Pag. 142
landsend
Ha scritto il Feb 12, 2008, 22:52
Oggi era venerdì. Ed ecco arrivare Richard. Ombrello, farfallino, una corpulenta biografia incuneata sotto l'ascella, sigaretta. Giunto in Frith Street, nei paraggi del trittico di porte che «La piccola rivista» divideva con un'agenzia di viaggi e un...Continua
Pag. 139
landsend
Ha scritto il Feb 12, 2008, 22:00
[...] Richard si ricordò di un altro indimenticabile dialogo che aveva avuto con Gwyn, nello stesso campo, sulla stessa sedia verde, sotto lo stesso cielo color budella e la stessa luna estiva. Un anno prima, quando Amelior stava spiccando il volo e...Continua
Pag. 94
landsend
Ha scritto il Jan 06, 2008, 15:12
Mentre trascinava l'aspirapolvere giù per le scale, si convinse che Samuel Beckett doveva essere stato costretto a portare un aspirapolvere ad aggiustare in un momento particolarmente delicato della sua vita. Anche Céline, e forse anche Kafka — posto...Continua
Pag. 39
landsend
Ha scritto il Jan 06, 2008, 14:58
Mentre usciva dall'appartamento con l'aspirapolvere, Richard cominciò a domandarsi se gli fosse mai capitato di soffrire a quel modo. Così, sicuramente, si spiegano l'oscurità e l'impotente malinconia della letteratura del XX secolo. Questi scrittori...Continua
Pag. 38

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi