L'ingrato

Voto medio di 17
| 3 contributi totali di cui 3 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Sulla tela del Calamaio era comparsa una Chiaretta di pochi anni. La stessa dei tempi della scuola. Nuda. Seduta nella nicchia dei vicoli, però, in quella penombra. Si abbracciava le ginocchia".
La macchia umana
Ha scritto il 05/11/13
bella sorpresa
Una bella sorpresa la scoperta di questo libro. La solitudine e le malelingue in un piccolo villaggio di provincia sono raccontate con la crudeltà reale che la solo la vita vissuta può regalare. Un ottimo scrittore da seguire con attenzione ...Continua
soul56
Ha scritto il 03/02/11
“Che ne sapevano loro… Che ne sapevano. Che ne sapevano del Lautrec e di una Parigi dimenticata; di quella necessità profonda di stendere il proprio segno, la propria identità su una tela; che ne sapevano di quella musica e di una Chiaretta da salvar...Continua
Skunkie
Ha scritto il 21/01/11
Romanzo d' esordio Di Sacha Naspini e, ragazzi, che esordio! e' il terzo libro che leggo dell' autore (oltre ad un racconto che lui chiama, con un termine che ho trovato perfetto per definirlo, ghost-track...come le ghost-track che a volte si trovano...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi