Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'invasione della Cina e altri racconti

Di

Editore: Robin

3.9
(10)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 189 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8873715672 | Isbn-13: 9788873715672 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Pier Francesco Paolini

Genere: Fiction & Literature

Ti piace L'invasione della Cina e altri racconti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dopo "Il richiamo della notte", continua la riscoperta della produzione fantastica di Jack London con alcune riletture satiriche e tragiche del mito evoluzionista e della fede cieca nell'inarrestabile progresso tecnologico. Nove racconti in cui la fantascienza si fa terreno di critica sociale, smascherando, oltre alla retorica libertaria e al rigorismo scientifico, il trascinarsi di ataviche ossessioni e l'anarchia del capitale refrattario a ogni opposizione, che stritola gli operai e irride i poeti. Lontano dai ghiacci, dalla natura selvaggia delle amate terre di confine, London si muove tra passato e futuro, tra la remotissima Cina e la natia San Francisco, descrivendo mondi iperbolici e segrete fonti energetiche, guerre batteriologiche e armi apocalittiche, scioperi vaneggiati e ferree oligarchie, manicomi criminali e distopiche rivoluzioni, indagando i meccanismi del potere e la natura umana.
Ordina per
  • 2

    I racconti di fantapolitica e fantascienza, nonostante alcune anticipazioni geniali, come la guerra batteriologica e l'affermazione della Cina come grande potenza, si riducono a meri canovacci, quasi spunti destinati ad essere sviluppati in seguito, scritti frettolosamente, senza suspense né svil ...continua

    I racconti di fantapolitica e fantascienza, nonostante alcune anticipazioni geniali, come la guerra batteriologica e l'affermazione della Cina come grande potenza, si riducono a meri canovacci, quasi spunti destinati ad essere sviluppati in seguito, scritti frettolosamente, senza suspense né sviluppo dei personaggi. I racconti migliori sono quelli ambientati nella preistoria, molto più ricchi di dettagli e quindi più coinvolgenti. Dato che questi ultimi si trovano anche in una raccolta intitolata Quando il mondo era giovane, insieme al romanzo breve Prima di Adamo, anch'esso apprezzabile, consiglierei di leggere quella.

    ha scritto il 

  • 4

    Visioni di futuro, il nostro oggi.

    Acquistato in una mostra della microeditoria, questo volume fa parte di una collana di scritti "anomali" di autori famosi. "L'invasione della Cina", infatti, è una raccolta di racconti di fantascienza e fantapolitica di Jack London, conosciutissimo per testi di ben altro genere.
    Stupisce la fresc ...continua

    Acquistato in una mostra della microeditoria, questo volume fa parte di una collana di scritti "anomali" di autori famosi. "L'invasione della Cina", infatti, è una raccolta di racconti di fantascienza e fantapolitica di Jack London, conosciutissimo per testi di ben altro genere. Stupisce la freschezza ed il disincanto, nonostante i settanta e più anni, che permea gli scritti. Si passa dall'utopia pura di "Goliath" alla terrificante attualità de "Gli eredi di Mida", al ficcante seppur anche questo utopistico "Il sogno di Debs", giusto per citarne alcuni. Personalmente ho trovato meraviglioso "Quando il mondo era giovane", che fotografa con inclemenza l'essere umano ed il suo rapportarsi con i proprio simili: purtroppo, letto oggi, è paurosamente attuale. Purtroppo.

    ha scritto il 

  • 5

    Visionario

    Geniale, immaginifero, eccelso. Uno scrittore che sto riscoprendo con la gioia nel cuore. In questa raccolta di racconti si lancia nel futuro e narra di vicende nel lontano 2400 o nel 1970 (London scrive nel 1900): anticipa l'esplosione della potenza cinese, la rivolta operaia, il disagio sociale ...continua

    Geniale, immaginifero, eccelso. Uno scrittore che sto riscoprendo con la gioia nel cuore. In questa raccolta di racconti si lancia nel futuro e narra di vicende nel lontano 2400 o nel 1970 (London scrive nel 1900): anticipa l'esplosione della potenza cinese, la rivolta operaia, il disagio sociale della globalizzazione. Non so come potesse vedere così avanti, comunque sia, sono sempre più convinto di trovarmi di fronte ad uno dei più vulcanici scrittori di tutto il 900.

    ha scritto il