L'inventore di sogni

Di

Editore: Einaudi

3.8
(3117)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 117 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco

Isbn-10: 8806196480 | Isbn-13: 9788806196486 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Susanna Basso

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Tascabile economico , eBook

Genere: Bambini , Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace L'inventore di sogni?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Un bambino sogna a occhi aperti e immagina di far sparire l'intera famiglia, un po' per noia e un po' per dispetto, con un'immaginaria Pomata Svanilina; oppure sogna di poter togliere al gatto di casa la pelliccia, di farne uscire l'anima felina e di prenderne il posto, vivendone per qualche giorno la vita, soltanto in apparenza sonnacchiosa; oppure sogna che le bambole della sorella si animino e lo aggrediscano per scacciarlo dalla sua camera... Fin dalle prime pagine di questo libro ritroviamo il consueto campionario di immagini perturbanti che sono un po' il "marchio di fabbrica" di McEwan. Specialmente nella prima stagione della sua narrativa l'autore britannico ci aveva abituato a profondi e terribili scandagli nel microcosmo della famiglia, e in quei mondi chiusi e violenti i bambini e gli adolescenti giocavano sia il ruolo delle vittime e sia quello dei carnefici. Ne "I'inventore di sogni" McEwan ritorna sul luogo del delitto, ma lo fa con un tono e uno spirito completamente diversi, scegliendo il registro sereno e sdrammatizzante per definizione: quello del "racconto per ragazzi".
Ordina per
  • 5

    Martina:questo libro parla di un bambino di nome Peter Fortune che in qualsiasi luogo in cui si trova si mette a fantasticare con la mente;tanto che una volta immaginò di far sparire la sua famiglia, ...continua

    Martina:questo libro parla di un bambino di nome Peter Fortune che in qualsiasi luogo in cui si trova si mette a fantasticare con la mente;tanto che una volta immaginò di far sparire la sua famiglia, un'altra invece che le bambole di sua sorella Kate,si animavano e cercavano di cacciare via Peter dalla sua stanza.Gli adulti definiscono Peter come un bambino difficile, con la testa fra le nuvole...come lo definirei anche io.
    Questo libro mi è piaciuto soprattutto quando Peter si mette a fantasticare con la mente. In alcune parti l'ho trovato un po' noioso, in particolare nella parte iniziale di descrizione del bambino anche se fondamentale per la comprensione del testo.
    Il mio personaggio preferito è Peter perché mi rispecchia parecchio, poiché anche io alcune volte sto sulle mie e non do retta agli altri.
    Questo libro lo consiglierei alle persone a cui piace il genere Fantasy.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Alessandro C.

    Questo libro parla di un ragazzo che ha sempre la testa tra le nuvole. La parte che ho preferito è stata quando Peter diventa amico del prepotente, io avrei cambiato il finale perché è finito con Kate ...continua

    Questo libro parla di un ragazzo che ha sempre la testa tra le nuvole. La parte che ho preferito è stata quando Peter diventa amico del prepotente, io avrei cambiato il finale perché è finito con Kate che dice di aver trovato un tesoro ma non dice cosa sia. Per il resto non mi ha fatto impazzire. Lo consiglierei a Samuele , un mio amico delle elementari, perché ha un carattere molto simile a quello di Peter. Voto 3/5

    ha scritto il 

  • 5

    Isabella:
    Questo libro è carino, non mi ha entusiasmata molto però lo consiglio ai lettori a cui piace il genere fantasy.
    Non è un libro di quelli che rientrano nei miei gusti molto difficili, forse è ...continua

    Isabella:
    Questo libro è carino, non mi ha entusiasmata molto però lo consiglio ai lettori a cui piace il genere fantasy.
    Non è un libro di quelli che rientrano nei miei gusti molto difficili, forse è per questo che metto solo 2 stelle.
    E' un libro simpatico ma noioso allo stesso tempo.
    consiglio ai lettori a cui piace la fantasia e a chi piace sognare di continuo.

    ha scritto il 

  • 5

    Riletto a distanza di qualche anno, da proporre per lettura in classe. Metamorfosi e impersonificazione sono la base di questo libro coinvolgente, semplice e pieno di spunti.

    ha scritto il 

  • 5

    ELISA MONTECAMPI :
    Il titolo del libro si riferisce al suo protagonista Peter Fortune, un bambino della mia età che, per movimentare la vita noiosa di tutti i giorni, si perde nei suoi pensieri e vive ...continua

    ELISA MONTECAMPI :
    Il titolo del libro si riferisce al suo protagonista Peter Fortune, un bambino della mia età che, per movimentare la vita noiosa di tutti i giorni, si perde nei suoi pensieri e vive avventure fantastiche: è appunto un inventore di sogni.
    Peter è un bambino a cui piace stare solo, che non fa quello che fanno i bambini della sua età e che per questo viene giudicato strano dai grandi.
    In una delle sue avventure immagina di far sparire la sua famiglia con una pomata magica, in un’altra è l’anziano gatto di casa che finalmente si vendica del prepotente gatto del vicino, in un'altra si trova a lottare con le bambole animate della sorellina. E mentre sogna ad occhi aperti Peter si dimentica la sorellina sull’autobus oppure lascia un compito in classe in bianco.
    In ogni avventura c’è un insegnamento o viene analizzato un sentimento (la vendetta nella storia del gatto, il disagio nel restare solo la notte quando fa sparire la famiglia, l’amore quando, nei suoi sogni, diventa grande e incontra una ragazza)
    Il libro mi è piaciuto molto non è noioso e ti coinvolge nelle avventure di Peter. Lo consiglio a tutti.

    ha scritto il 

  • 5

    SANDY

    Questo libro mi è piaciuto molto, il libro parla di un bambino di nome Peter che non viene considerato un bambino come gli altri perché lui gli piace stare sempre da solo e per sfuggire alla noia di u ...continua

    Questo libro mi è piaciuto molto, il libro parla di un bambino di nome Peter che non viene considerato un bambino come gli altri perché lui gli piace stare sempre da solo e per sfuggire alla noia di una famiglia affettuosa e un po' soffocante immagina avvenimenti straordinari e storie magiche.

    ha scritto il 

  • 5

    Veronica
    questo libro mi è piaciuto. secondo me l'autore cerca di dire che bisogna sognare ad occhi aperti però senza esagerare. La storia che mi è piaciuta di più e' quella della crema che faceva spa ...continua

    Veronica
    questo libro mi è piaciuto. secondo me l'autore cerca di dire che bisogna sognare ad occhi aperti però senza esagerare. La storia che mi è piaciuta di più e' quella della crema che faceva sparire le cose.

    ha scritto il 

  • 5

    MARTA
    Il libro mi è piaciuto molto perché il ragazzo è un po' con "la testa fra le nuvole" e sogna delle storielle molto carine. Ma tutto ciò non vuol dire che non è intelligente, anzi, sa risolvere m ...continua

    MARTA
    Il libro mi è piaciuto molto perché il ragazzo è un po' con "la testa fra le nuvole" e sogna delle storielle molto carine. Ma tutto ciò non vuol dire che non è intelligente, anzi, sa risolvere molti problemi. In generale il libro è molto bello e anche istruttivo, soprattutto per bambini, ma anche per adulti.

    ha scritto il 

  • 5

    LORENA: il libro mi è piaciuto molto perché è molto divertente. Il protagonista sogna cose molto fantasiose e si estranea dalla realtà sognando ad occhi aperti. Allo stesso tempo è anche in grado di a ...continua

    LORENA: il libro mi è piaciuto molto perché è molto divertente. Il protagonista sogna cose molto fantasiose e si estranea dalla realtà sognando ad occhi aperti. Allo stesso tempo è anche in grado di affrontare problemi come il bullismo cercando il dialogo. Vi suggerisco di leggerlo!!!!!

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per