Definito "agghiacciante scherzo" sui temi dell'immortalità e della minaccia tecnologica, L'invenzione di Morel, paragonato da Borges al Giro di vite di H. James e al Processo di Kafka, è romanzo di finzione e di allucinazione, sospeso tra fantasia ... Continua
Ha scritto il 13/07/17
Non avevo mai letto nulla di Casares e non mi aspettavo una storia di questo genere da un autore sudamericano. Da appassionata di letteratura fantastica e di fantascienza, ho ritrovato in questo breve romanzo molti dei temi che saranno propri della ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 05/07/17
Se la letteratura è un gioco di specchi mi sento a casa. Se la finzione si chiude in uno spazio chiuso e si definisce attraverso iterazioni che obbediscono ad uno schema siamo nel mio territorio. Se le parole servono a identificare progressivamente ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 31/05/17
la dissolvenza
Bello! Prima di tutto pero' dobbiamo tener conto che si tratta di un romanzo degli anni 40!!! E' per questo che merita 4 stellette; ed e' inoltre un libro attualissimo nei contenuti. Una rappresentazione articifiale della realta'. Una fuga da una ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 26/04/17
Storia interessante, scrittura molto farraginosa, specie all´inizio. Molto bello il film.
  • Rispondi
Ha scritto il 24/03/17
Una liberazione terminarlo
Libro, evidentemente, polarizzante come pochi. Da grande ammiratore (e lettore eh) di Borges, solo alla luce di ciò giudico questo romanzo col massimo rispetto, ma del capolavoro di cui ho letto in tante recensioni, proprio no, nemmeno l'ombra, a ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 18, 2016, 07:52
dimostrerò che il mondo, grazie al perfezionamento della polizia, dei documenti, del giornalismo, della radiotelefonia, delle dogane, rende irreparabile qualsiasi errore della giustizia, e diventa un inferno unanime per i perseguitati.
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 18, 2016, 07:52
Forse tutta quest'igiene di non sperare è un po' ridicola. Non sperare dalla vita, per non rischiarla; considerarsi morto, per non morire. A un tratto tutto questo mi è sembrato un letargo spaventoso.
  • Rispondi
Ha scritto il Mar 08, 2012, 08:22
Ho voluto trascrivere fedelmente questa conversazione. Se ora non sembra naturale, è colpa dell'arte o della memoria. Era naturale. Vedendo quella gente, sentendo quella conversazione, nessuno si sarebbe aspettato un avvenimento magico né la ... Continua...
Pag. 93
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi