Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'ipnotista

Di

Editore: Mondolibri

3.3
(3040)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 585 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Portoghese , Svedese , Olandese , Catalano , Francese , Norvegese , Inglese , Danese , Tedesco , Chi tradizionale , Ceco , Greco

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook , Paperback

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace L'ipnotista?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Lungaggine

    Una storia che poteva essere avvincente, ma gli autori hanno scelto di dilungarsi su dettagli irrilevanti e trascurare cose ben più importanti.
    E infatti una volta terminato il libro, ancora mi pongo ...continua

    Una storia che poteva essere avvincente, ma gli autori hanno scelto di dilungarsi su dettagli irrilevanti e trascurare cose ben più importanti.
    E infatti una volta terminato il libro, ancora mi pongo domande sulla storia.

    ha scritto il 

  • 2

    Lars Kepler.... no grazie.

    Avevo grandi aspettative per questo autore che negli ultimi anni ho visto comparire spesso e volentieri nelle classifiche dei libri piu' venduti. Mi sono deciso a leggere il suo primo lavoro L'ipnotis ...continua

    Avevo grandi aspettative per questo autore che negli ultimi anni ho visto comparire spesso e volentieri nelle classifiche dei libri piu' venduti. Mi sono deciso a leggere il suo primo lavoro L'ipnotista e devo dire che e' stata una deludente esperienza.

    ha scritto il 

  • 1

    Madonna che boiata

    SI legge in un soffio, ma non è necessariamente un pregio. Difatti questo libro di pregi non ne ha. Ci sono due storie, una serve come pretesto per l'altra. Quella più interessante è quella che non vi ...continua

    SI legge in un soffio, ma non è necessariamente un pregio. Difatti questo libro di pregi non ne ha. Ci sono due storie, una serve come pretesto per l'altra. Quella più interessante è quella che non viene sviluppata. Dialoghi idioti. Storia che ha meno credibilità di quella di Babbo Natale.
    Ovviamente ha venduto tantissimo

    ha scritto il 

  • 2

    Per quel che mi riguarda questo libro è stato una grossa delusione. Mi è sembrato parecchio stereotipato e i personaggi non hanno fatto nessuna presa su di me. Francamente non riesco a capacitarmi del ...continua

    Per quel che mi riguarda questo libro è stato una grossa delusione. Mi è sembrato parecchio stereotipato e i personaggi non hanno fatto nessuna presa su di me. Francamente non riesco a capacitarmi del successo che ha avuto.

    ha scritto il 

  • 0

    Avrei dovuto dare una scorsa alle recensioni e non leggerlo; invece mi sono fidato del fatto che è stato un sacco in cima alle classifiche, e ho sbagliato.
    Il solito thriller nordico, ma con una marci ...continua

    Avrei dovuto dare una scorsa alle recensioni e non leggerlo; invece mi sono fidato del fatto che è stato un sacco in cima alle classifiche, e ho sbagliato.
    Il solito thriller nordico, ma con una marcia in meno. L'idea poteva essere interessante, lavorare sul tema ipnosi e intrecciarlo con un giallo, ma è venuto fuori maluccio: trame che vagolano senza scopo, incroci casuali che non si spiegano bene nemmeno alla fine, personaggi che si comportano a casaccio solo x far tornare la trama, scrittura lenta e noiosa, insomma c'è pochissimo di buono dentro. Il fatto poi che sia scritto al presente è la goccia che fa traboccare il vaso: o sei bravissimo, o (come in questo caso) rallenta tutto e non aggiunge nulla.
    Insomma, purtroppo non sono capace di piantare lì un libro, ma dopo 200 pagine (su 600) mi ero stufato e ho fatto fatica ad arrivare in fondo. Statene alla larga.

    ha scritto il 

  • 1

    Ipnosi creata dalla noia

    In effetti questo libro è talmente noioso da creare una specie di stato ipnotico. Uscitene finchè siete in tempo!

    ha scritto il 

  • 1

    Imbarazzante

    Provo molta pena per gli autori di questo libro, perché non dev'essere facile essere oggetto di critiche e offese, soprattutto se il mittente sono io.
    In molti, tra le recensioni, fanno notare l'assur ...continua

    Provo molta pena per gli autori di questo libro, perché non dev'essere facile essere oggetto di critiche e offese, soprattutto se il mittente sono io.
    In molti, tra le recensioni, fanno notare l'assurdità della scena dell'inseguimento notturno in un cimitero: la caccia all'uomo viene interrotta da una donna che passeggiava nel parco.
    E molti si sono focalizzati lì, sulla stronzata numero 1. Ma vogliamo parlare della seconda? "Ero qui per mettere i fiori sulla tomba di Ingrid Bergman". Quanto può essere insulsamente autocelebrativo un libro? E che motivo c'era di inserire questo segmento? Mi sembra un tentativo malcelato di "cartolina svedese", patetico, veramente patetico.

    Inutile soffermarsi, poi, sulla trama e sugli errori, incongruenze. inesattezze ed inutilità di cui è disseminato il libro. Alcuni particolari, secondo gli autori, avrebbero dovuto aggiungere spessore ai personaggi, immagino. Perciò l'ispettore "butta una buccia di banana nel cestino dell'immondizia". Particolare di rilevanza pantagruelica, devo riconoscerlo.
    Una delle peggiori cose mai lette.

    ha scritto il 

Ordina per