Un'isola remota, un luogo imprecisato nei mari del Sud, un faro che la dominae un clima di eterna attesa e sospensione, mentre solo le maree riescono a farpercepire il passare lento e inesorabile del tempo. Il protagonista vi giungeancora giovanissim ...Continua
Lucia Rita
Ha scritto il 08/02/12
La scrittura di questo libro ti prende, certo. Anche perché sino alla fine speri che ci sia la "svolta", qualcosa che dia uno scopo a tutti gli accadimenti...oltretutto l'aspettativa c'è, il libro fa parte di una collana curata da Luis Sepulveda. E'...Continua

ToffiFee
Ha scritto il Sep 13, 2015, 09:02
[...]e, sentendosi in colpa per la morte del genitore, si disse: , [...].
Pag. 99
ToffiFee
Ha scritto il Sep 13, 2015, 09:01
Ti esortavo:
Pag. 93
ToffiFee
Ha scritto il Sep 13, 2015, 08:55
[...]Perché ti sei aggrappata alla sua bara mentre da vivo non gli hai permesso di aggrapparsi a te, che eri il sangue del suo sangue e la sua unica ragione di vita? [...] se voleva morire avresti dovuto dargli la luce come prima aveva fatto lui con...Continua
Pag. 89
ToffiFee
Ha scritto il Sep 13, 2015, 08:49
Mi hai chiesto da dove venivo, chi erano i membri della mia famiglia e dov'era la mia casa. Ho provato a mostrartela, l'ho cercata, ne ho seguito le tracce tentando di ricostruire le strade e gli spazi in cui mi muovevo, ma dopo tanto tempo non ho po...Continua
Pag. 57
ToffiFee
Ha scritto il Sep 13, 2015, 08:25
Qualsiasi legame, anche immaginario, con qualcosa che le autorità non controllavano era considerato tabù. Non si temeva tanto il sesso quanto l'amore, che generava nelle coppie una volontà comune che non aveva niente a che vedere con l'isola.
Pag. 52

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi