L'isola dei segreti

Di

Editore: Newton Compton

3.2
(828)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 269 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8854127221 | Isbn-13: 9788854127227 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Antonio Bibbò

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace L'isola dei segreti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Sono giovani e motivati. Hanno poco più di vent'anni. E hanno voglia di cambiare vita. La loro grande opportunità si nasconde dietro una semplice e all'apparenza innocua inserzione sul giornale: "Giovani brillanti cercasi per grande progetto". Un breve colloquio di presentazione, un sorso di caffè... e i nostri sei aspiranti eroi si ritrovano sulla spiaggia di una misteriosa isola. Non sanno come ci sono arrivati, non sanno chi ha assegnato loro quelle stanze simmetriche, tre per le ragazze e tre per i ragazzi, chi ha dato loro cibo e acqua in abbondanza. Soprattutto non sanno cosa devono fare.
Ordina per
  • 3

    l'idea di fondo è buona, ma fino a metà libro non si capisce bene dove voglia andare a parare. nella seconda parte diventa molto più avvincente e si delinea decisamente meglio ciò che vuole trasmetter ...continua

    l'idea di fondo è buona, ma fino a metà libro non si capisce bene dove voglia andare a parare. nella seconda parte diventa molto più avvincente e si delinea decisamente meglio ciò che vuole trasmettere l'autrice (che a mio avviso non ha niente a che vedere con ciò che scoprono i protagonisti). un po' surreale.
    molto scorrevole, ma poteva essere meglio.

    ha scritto il 

  • 3

    3 stelline e mezzo

    Indecisa tra le 3 e 4 stelle, opto per le 3 visto che mancano guizzi geniali/particolari che ho ritrovato in PopCo e Mr Y. La trama dal sapore thriller/mistero è intrigante, ma lascerà sicuramente l'a ...continua

    Indecisa tra le 3 e 4 stelle, opto per le 3 visto che mancano guizzi geniali/particolari che ho ritrovato in PopCo e Mr Y. La trama dal sapore thriller/mistero è intrigante, ma lascerà sicuramente l'amaro in bocca a chi ne fa l'elemento di maggiore interesse del romanzo. Ciò che preme di più all'autrice infatti sembra essere l'interazione tra i vari personaggi e il cozzare delle loro personali storie, l'indagare come essi reagiscono di fronte a una situazione eccezionale.

    ha scritto il 

  • 4

    *piccolo appunto per chi non conosce l'autrice*
    - Premetto di aver letto di tutto e di più sull'autrice e i suoi libri, alla Thomas non interessano i FINALI, ma interessa senza ombra di dubbio il mess ...continua

    *piccolo appunto per chi non conosce l'autrice*
    - Premetto di aver letto di tutto e di più sull'autrice e i suoi libri, alla Thomas non interessano i FINALI, ma interessa senza ombra di dubbio il messaggio che arriva ai lettori, non è lì tanto per raccontare una storia, ma un messaggio di vita. -
    Il libro di cui vi parlo oggi è "L'isola dei segreti" di Scarlett Thomas, edito Newton Compton Editori.
    Sei giovani ragazzi che hanno poco più di vent'anni ma tanta voglia di stravolgere la propria vita, sono i nostri protagonisti.
    Loro, assieme ad altri quattromila candidati, hanno risposto ad un misero annuncio lavorativo su una testata giornalistica:
    >
    I giovani ricevono una busta con all'interno un questionario da rimandare indietro con le relative risposte, dopodiché vengono contattati per sostenere un colloquio di presentazione; un sorso di caffè nell'attesa e... Si risvegliano su una spiaggia misteriosa di un isola completamente deserta con una casa adibita per sei persone.
    Stanze asimmetrice e uguali, cibo e acqua in abbondanza, camino, frutteto ed energia rinnovabile, sembra quasi un sogno paradisiaco, ma perché sono lì?
    Perché proprio loro?
    Ma cosa si aspettano che faranno soprattutto?
    Le teorie dei ragazzi rimbalzano tra il ridicolo e l'esasperazione, cercano di capirci qualcosa e nel frattempo si conoscono di più.
    Tutti laureati, con master o meno, chi ha un matrimonio alle spalle già alla deriva e chi ha deciso di non innamorarsi mai per paura di soffrire, chi odia il proprio lavoro e chi ha fobie nascoste, oramai sogni, segreti, speranze e paure non contano più, perché quando si è in determinate situazioni, la verità torna sempre a galla e le bugie hanno gambe corte come non mai.
    Il romanzo è molto fluente, le descrizioni minuziose ci fanno conoscere molto in fondo i personaggi, e le divisione delle parti ci fa rendere conto che di volta in volta saliremo i gradini per entrare in stretto contatto con le vite vere dei personaggi.
    Il romanzo è molto costruttivo, è un libro sul cambiamento che vogliamo o possiamo apportare a noi stessi e alla vita che conduciamo, facendo scelte drastiche o solo perché qualcosa ci ha portatati alla deriva, un inno alla svolta di noi stessi per non aver paura dell'isola chiamata vita e dei suoi segreti.
    Voto 8/10 - Voto copertina 9/10

    Potete trovarmi anche su Facebook alla pagina ⏩ https://m.facebook.com/profile.php?id=818246338267418&ref=bookmark

    O su Instagram al profilo PASTAFROLLA02

    O su Anobii qui ⏩ http://www.anobii.com/01d6641bf92267ff97/books

    O su Tumblr a peso-delle-ali

    Grazie lettori 💜

    ha scritto il 

  • 3

    Peccato

    L'idea del romanzo è buona, ma trovo che non sia sviluppata in maniera adeguata. Sarebbe potuto essere un romanzone e invece non convince, ed è un peccato. Lo colloco idealmente sullo scaffale delle o ...continua

    L'idea del romanzo è buona, ma trovo che non sia sviluppata in maniera adeguata. Sarebbe potuto essere un romanzone e invece non convince, ed è un peccato. Lo colloco idealmente sullo scaffale delle occasioni perdute. Peccato davvero.

    ha scritto il 

  • 4

    quel finale che...ma forse pensandoci bene...

    Ho preso il brutto vizio di non scrivere più la recensione appena finito il libro, arrivando ad accumulare libri su libri in attesa di chiusura pratica.
    In questo caso però è stata una cosa positiva, ...continua

    Ho preso il brutto vizio di non scrivere più la recensione appena finito il libro, arrivando ad accumulare libri su libri in attesa di chiusura pratica.
    In questo caso però è stata una cosa positiva, visto che rivedendo il libro, questa mattina, ho ripensato all'amarezza provata ieri per il finale.
    Amarezza spazzata via da un'idea maturata oggi a mentre fredda.
    Il libro non è al livello di "che fine ha fatto Mr. Y" e ho sbagliato a leggerlo con l'aspettativa "sarà migliore?", però si possono trovare bei passaggi ed interessanti e profonde verità nascoste tra le righe.
    Potrebbe essere visto come una valutazione dell'io, di persone molto diverse tra loro, analizzato in solitudine, in mezzo agli altri e paragonato alla società indirizzata su atavici e ben delineati binari.

    ha scritto il 

  • 3

    La trama sembrava molto bella e avvincente, peccato che più andavo davanti, più' capivo quanto invece fosse banale. All'inizio del libro, la presentazione dei personaggi e' ben delineata, per poi pass ...continua

    La trama sembrava molto bella e avvincente, peccato che più andavo davanti, più' capivo quanto invece fosse banale. All'inizio del libro, la presentazione dei personaggi e' ben delineata, per poi passare direttamente a loro che si risvegliano sull'isola. Tre quarti del libro racconta di loro che giocano a "obbligo o verita" tralasciando secondo me dettagli mangani ben più' importanti, che non sto qui a dire ,che poteva sviluppare molto di più per rendere avvincente la storia. Non e' stato male, ma l'ho trovato banale, insipido e incompleto specialmente nella parte finale, ma questo della Thomas e' il suo primo libro, quindi penso che le daro' un altra possibilità prossimamente! Buone letture

    ha scritto il 

  • 3

    La cosa più lusinghiera che si può dire di quest'opera è che è tremendamente avvincente. Non sono letteralmente riuscita a staccarmi dalle pagine fino alle ultime righe, ansiosa di capire dove volesse ...continua

    La cosa più lusinghiera che si può dire di quest'opera è che è tremendamente avvincente. Non sono letteralmente riuscita a staccarmi dalle pagine fino alle ultime righe, ansiosa di capire dove volesse andare a parare l'autrice. I dialoghi coinvolgenti, la tensione e l'introspezione dei personaggi compensano i difetti della trama (ok, è chiaro che l'annuncio per 'giovani menti brillanti' e l'isola deserta non sono che pretesti per porre i ragazzi in relazione tra loro e sondare i loro animi, ma la morte apparentemente immotivata del rapitore e l'ingenuità del suo piano restano punti abbastanza oscuri) e rendono "L'isola dei segreti" una lettura piacevole.
    Temevo che le ultime righe mi avrebbero delusa, invece riscattano appieno una trama altrimenti confusa, rendendo chiaro il suo significato simbolico; una catarsi finale che lascia un punto di domanda in sospeso: è meglio affrontare la vita o fuggire dal mondo?

    ha scritto il 

Ordina per