L'isola del tesoro

Di

Editore: Arnoldo Mondadori Editore

4.0
(7199)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 196 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Chi semplificata , Tedesco , Catalano , Francese , Ceco , Portoghese , Olandese , Svedese , Basco , Greco , Giapponese , Coreano , Ungherese , Polacco , Rumeno

Isbn-10: A000176622 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Angiolo Silvio Novaro ; Illustratore o Matitista: Gioietta Gioia ; Illustrazione di copertina: Cesare Colombi

Disponibile anche come: Paperback , Altri , Tascabile economico , Cofanetto , Copertina morbida e spillati , eBook , CD audio

Genere: Narrativa & Letteratura , Sport, Attività all\'aperto & Avventura , Viaggi

Ti piace L'isola del tesoro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
A vele spiegate, un vecchio bastimento fila sul mare verso una ricchezza favolosa, nascosta in una lontana isola. Sulla tolda dell'Hispaniola si incrociano i passi dei gentiluomini e dei pirati. L'occhio innocente di un fanciullo vede quel che sfugge al capitano e la situazione volge al meglio, tra sentori di rum e di polvere da sparo, frammisti alla fragranza del mare.
Ordina per
  • 4

    in questo romanzo c'è tutta l'avventura che si può desiderare. un perfetto romanzo di intrattenimento di quelli difficili da mettere giù, perfetto per tutte le età.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo romanzo non ha bisogno di presentazioni. In queste pagine nasce lo stereotipo del pirata che tutti noi oggi conosciamo e ammiriamo, in primis la sottoscritta. Ogni personaggio è ben strutturato ...continua

    Questo romanzo non ha bisogno di presentazioni. In queste pagine nasce lo stereotipo del pirata che tutti noi oggi conosciamo e ammiriamo, in primis la sottoscritta. Ogni personaggio è ben strutturato , il mio preferito è stato sin dall'inizio il Dr. Livesey. Quello che più mi ha colpito invece è l'ambiguità del pirata Long John Silver, tanto da chiedermi se non sia stato d' ispirazione ad un'altro bellissimo romanzo da lui scritto, Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde .

    ha scritto il 

  • 4

    Sempreverde

    Si può ancora sognare come un ragazzo, anche se sei una donna, anche se non sei più giovanissima, anche se i pirati sono davvero terribili, un vero classico, che sembra il paradigma su cui tante stori ...continua

    Si può ancora sognare come un ragazzo, anche se sei una donna, anche se non sei più giovanissima, anche se i pirati sono davvero terribili, un vero classico, che sembra il paradigma su cui tante storie sono state scritte. Il mio primo Stevenson. Meglio tardi che mai, è proprio il caso di dirlo.

    ha scritto il 

  • 4

    Non avevo mai letto questo romanzo ma ne avevo trovato gli effetti in svariati contesti. Mi è sembrato un bellissimo romanzo d'avventura che definirei adattissimo ancor oggi ai giovani, magari un po' ...continua

    Non avevo mai letto questo romanzo ma ne avevo trovato gli effetti in svariati contesti. Mi è sembrato un bellissimo romanzo d'avventura che definirei adattissimo ancor oggi ai giovani, magari un po' adattato visto che contiene numerosi termini fuor del comune. Le avventure di questo giovane scavezzacollo mi hanno veramente presa. Peccato che la fine sia giunta quasi improvvisa e abbastanza misera, al confronto di tutt il resto.

    ha scritto il 

  • 4

    Jolly Roger

    Adesso sappiamo con certezza chi sia Long John Silver, il capitano Flint ed il Jolly Roger, che tanto hanno influenzato l’immaginario collettivo e che tanto spesso sono stati ripresi in altri ambiti.
    ...continua

    Adesso sappiamo con certezza chi sia Long John Silver, il capitano Flint ed il Jolly Roger, che tanto hanno influenzato l’immaginario collettivo e che tanto spesso sono stati ripresi in altri ambiti.
    Il romanzo d’avventura è avvincente, particolareggiato e scritto bene. Alcune traduzioni italiane potrebbero destare perplessità nella forma. In ogni caso Stevenson merita tutta la fama che lo ha sempre contraddistinto anche perché scrive con toni assolutamente realistici che ben dipingono, di fronte ai nostri occhi, la realtà della pirateria d’oltremanica. Consigliato agli anglofili.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per