Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'isola della paura

Di

Editore: Piemme (Linea Rossa)

4.0
(2309)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 376 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Svedese , Francese , Portoghese , Chi semplificata , Tedesco , Giapponese , Olandese , Finlandese , Ceco , Polacco , Greco

Isbn-10: 8856613417 | Isbn-13: 9788856613414 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Chiara Belliti

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace L'isola della paura?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
1954, settembre: l'agente federale Teddy Daniels viene inviato sull'isola di Shutter, al largo di Boston, dove si trova l'Ashecliffe Hospital, destinato alla detenzione e alla cura dei criminali psicopatici. Deve trovare una detenuta scomparsa, Rachel Salando, condannata per omicidio, ma un uragano si abbatte sull'isola, impedendo qualsiasi collegamento con il resto del mondo. Ma sull'isola, niente è davvero quello che sembra, e gli interrogativi si accavallano: come ha fatto la Salando a sparire nel nulla? Chi semina strani indizi in codice? E cosa sta cercando Teddy Daniels? Una detenuta scomparsa, oppure le prove che all'Ashecliffe Hospital si fanno esperimenti sugli esseri umani, o ancora qualcosa di più profondo, che lo tocca personalmente?
Ordina per
  • 5

    Una storia che cattura, Lehane tesse una fitta trama di indizi in cui il concetto stesso di verità perde di significato. Un libro breve da leggere tutto di un fiato.

    ha scritto il 

  • 5

    dopo aver visto il film deciderò se dare la lode

    Sono stato decisamente fortunato nell'aver incontrato Dennis Lehane sulla mia strada di lettore (ignorante ma esigente).
    Dalla prima all'ultima pagina l'autore riesce a tenerti al centro della storia nonostante questa assumana connotati e sfumature diverse ogni capitolo.
    Son proprio c ...continua

    Sono stato decisamente fortunato nell'aver incontrato Dennis Lehane sulla mia strada di lettore (ignorante ma esigente).
    Dalla prima all'ultima pagina l'autore riesce a tenerti al centro della storia nonostante questa assumana connotati e sfumature diverse ogni capitolo.
    Son proprio curioso di vedere come si sia riuscito a portare queste pagine sul grande schermo;
    questa curiosità mi riporta alle sensazioni provate dopo aver letto l'ottimo "fight club" del grandissimo Chuck Palaniuk.
    Dennis è al suo livello e un giorno forse lo sorpasserà.
    (magari l'ha già fatto ma io di suo ho letto solo pochi libri)

    ha scritto il 

  • 3

    Mi aspettavo qualcosa di più

    E' carino, a tratti noiosetto. Il finale mi è piaciuto tanto, se fosse stata più convincente anche la parte centrale avrebbe preso una stellina in più.

    ha scritto il 

  • 0

    Riletto più volte. Libro bellissimo di uno dei migliori autori di thriller del momento, anzi, forse il mio preferito.
    E' un lungo viaggio nella pazzia, dal finale inaspettato. Una curiosità: il film che ne è stato tratto segue la trama del libro, ma il protagonista pronuncia due frasi in pi ...continua

    Riletto più volte. Libro bellissimo di uno dei migliori autori di thriller del momento, anzi, forse il mio preferito.
    E' un lungo viaggio nella pazzia, dal finale inaspettato. Una curiosità: il film che ne è stato tratto segue la trama del libro, ma il protagonista pronuncia due frasi in più, che cambiano completamente l'epilogo. Assolutamente da leggere.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    隔離島

    如果你沒瘋,你無法在精神病院裡證明你不是瘋子;反之
    如果你瘋了,你也無法證明你是正常人
    究竟是精巧的圈套、還是主角瘋了,原著沒有寫死,結局也還留有餘韻
    幸好我先看過小說,相信很多看了電影的人會被引導到它的收尾

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    E' un libro che ho letto dopo aver visto la splendida trasposizione cinematografica di Scorsese, spinto dalla curiosità e dalla necessità di capire più chiaramente le vicende.
    Due agenti federali sono chiamati ad indagare sulla scomparsa di una pericolosa detenuta, fuggita da una cella di m ...continua

    E' un libro che ho letto dopo aver visto la splendida trasposizione cinematografica di Scorsese, spinto dalla curiosità e dalla necessità di capire più chiaramente le vicende.
    Due agenti federali sono chiamati ad indagare sulla scomparsa di una pericolosa detenuta, fuggita da una cella di massima sicurezza del manicomio criminale che si trova sull'isola di Shutter
    Pian piano le cose si complicano e non si capisce se uno dei due agenti sia veramente tale.
    A momenti pare che, a causa di alcune scoperte, il personale del manicomio voglia far credere pazzo l'agente, somministrandogli anche sostanze chimiche; o se, diversamente, l'agente non sia altro che un paziente che si crede un agente.
    La differenza che mi sembra esserci fra le due versioni, quella del libro e quella cinematografica, è che il libro sembra avvalorare in maniera più chiara di quanto non faccia il film una delle tesi.

    ha scritto il 

Ordina per