Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'isola di Arturo

I capolavori del Premio Strega

Di

Editore: Il Sole 24 Ore

3.8
(46)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 482 | Formato: Copertina rigida

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature

Ti piace L'isola di Arturo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    questo libro non è facile per tanti motivi: in primo luogo, perché l'ambientazione è così distante dall'esperienza quotidiana contemporanea da risultare quasi inverosimile. L'Isola di Arturo ha un nome ed un'ubicazione geografica, ma al contempo è un'isola mitica che potrebbe stare al largo dei C ...continua

    questo libro non è facile per tanti motivi: in primo luogo, perché l'ambientazione è così distante dall'esperienza quotidiana contemporanea da risultare quasi inverosimile. L'Isola di Arturo ha un nome ed un'ubicazione geografica, ma al contempo è un'isola mitica che potrebbe stare al largo dei Caraibi o calata nei fiordi. Si chiama Procida perché deve, ma non ha connotazioni specifiche in termini culturali o storici (solo velatamente accennati dall'Autrice). In secondo luogo, questo è un libro maschile ed è un libro totalmente adolescente; lo stupore col quale ci si accosta ad una scrittura (di donna) che dipinge così bene i turbamenti di un ragazzino è lo stesso dall'inizio alla fine del romanzo, e ne costituisce il cuore pulsante. Di conseguenza non è un libro pienamente empatico - almeno, non per la sottoscritta - nonostante l'universalità dei temi narrati. In terzo luogo, questo è un libro in cui la tensione erotica e omoerotica corre lungo tutte le pagine, ma con la dolcezza disarmante degli occhi di Arturo, senza peccato - solo con tanto dolore. L'ho trovato bellissimo, scritto magistralmente, ma altrettanto difficile.

    ha scritto il