Rimasto da poco vedovo, un giovane uomo tenta di venire a patti con la mortedella moglie Laura, dalla quale prima non vuole separarsi ma dalla quale poisi sente trattenuto. Perché in questo romanzo non esiste alcuna cristianarassegnazione, alcuna fed ...Continua
Lady Heaven☆彡
Ha scritto il 15/06/16
SPOILER ALERT
Plus ça change, plus c'est la même chose
“Siamo tutti destinati a sostenere una parte che è già stata recitata più volte“. La storia inizia bene e si carica di aspettative, pregresse per chi ha già letto “Il Danno”, forse il migliore tra i suoi romanzi, successive per la presentazione della...Continua
eclettica_mente
Ha scritto il 13/04/16
Un titolo, un destino

L'oblio lo merita questo romanzo; nessun paragone con il coinvolgimento de "Il danno". R.I.P.

Anna
Ha scritto il 06/02/14

Tema toccante e universale.
Troppo "Antologia di spoon river", nella parte teatrale.

Annascri
Ha scritto il 01/03/13
La parola oblio e il significato che racchiude, mi fa tornare in mente, in contrapposizione, una frase che la scrittrice Allende dedica alla figlia morta: " Nessuna separazione è definitiva finchè c'è il ricordo." Non credo che sia necessario che i c...Continua
Mcristina Lamberti
Ha scritto il 18/08/10

"...la morte ci tira due brutti scherzi: prima la morte fisica, e poi la morte vera, l'oblio, quando veniamo dimenticati. Dalla vita alla morte, dalla morte all'oblio: entrambi tragitti brevi..."


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi