L'occhio del male

Di

Editore: Sperling & Kupfer (Paperback)

3.7
(1934)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese , Tedesco , Chi tradizionale , Svedese , Olandese , Giapponese , Turco , Polacco , Ceco , Portoghese , Sloveno

Isbn-10: 8882740579 | Isbn-13: 9788882740573 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Franco Brera

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Fantascienza & Fantasy

Ti piace L'occhio del male?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Voto: 6

    L'ultima opera di Bachman prima che la sua identità venisse smascherata, Thinner è un romanzo dalle premesse molto interessanti, forse fin troppo sottovalutato. Sarebbe stato una piccola gemma ...continua

    Voto: 6

    L'ultima opera di Bachman prima che la sua identità venisse smascherata, Thinner è un romanzo dalle premesse molto interessanti, forse fin troppo sottovalutato. Sarebbe stato una piccola gemma se l'autore avesse spinto di più sull'ambiguità morale del protagonista e sulla sua obesità, e se certi punti fossero stati gestiti meglio (il lungo e fin troppo dettagliato racconto di Ginelli al campo rom).
    Interessante in ogni caso il topos degli zingari, inseribile nel più grande tema della paura dell'"altro" in campo gotico e horror.

    ha scritto il 

  • 3

    Racconto un po' strano: l'inizio non è scritto benissimo e non si capisce bene dove si vada a parare...ma superato questo scoglio, la vicenda si fa davvero avvincente e la scrittura migliora parecchio ...continua

    Racconto un po' strano: l'inizio non è scritto benissimo e non si capisce bene dove si vada a parare...ma superato questo scoglio, la vicenda si fa davvero avvincente e la scrittura migliora parecchio.
    Di sicuro non il migliore dei libri di King, ma è un libro che migliora notevolmente pagina dopo pagina.

    ha scritto il 

  • 4

    Un tremendo sortilegio gitano incatena a una sorte da incubo Billy Halleck, noto e influente avvocato: dopo aver investito e ucciso con la sua auto una zingara, è stato infatti assolto da tribunale, m ...continua

    Un tremendo sortilegio gitano incatena a una sorte da incubo Billy Halleck, noto e influente avvocato: dopo aver investito e ucciso con la sua auto una zingara, è stato infatti assolto da tribunale, ma non dal padre della vittima, che gli ha scagliato addosso un terribile anatema. A Billy resta solo un'ultima mossa per salvarsi: affrontare quel vecchio accecato dall'odio in una partita disperata dove ogni mossa è lecita, ma in cui un destino beffardo giocherà il ruolo di protagonista, riservando un'atroce sorpresa...

    ha scritto il 

  • 4

    DIMAGRA!!!

    assolutamente splendida questa narrazione di stephen king (...la trama intrinseca di sentimenti del protagonista principale è tanto ben stesa quanto inquietante...in alcuni aspetti ricorda "Il ritratt ...continua

    assolutamente splendida questa narrazione di stephen king (...la trama intrinseca di sentimenti del protagonista principale è tanto ben stesa quanto inquietante...in alcuni aspetti ricorda "Il ritratto di dorian grey" capolavoro assoluto di Oscar Wilde, come il personaggio che non riesce a evitare la maledizione di cui è vittima fino a non riuscirla più a sopportare...meraviglioso il finale...gran libro da leggere assolutamente io l'ho pratiucamente divorato

    ha scritto il 

Ordina per