L'occhio della mente

di | Editore: Adelphi
Voto medio di 173
| 26 contributi totali di cui 25 recensioni , 1 citazione , 0 immagini , 0 note , 0 video
I casi raccontati e analizzati in questo libro di Oliver Sacks sono storie di amputazioni e deformazioni affettivo-cognitive che sembrano sfociare in drammi senza rimedio. E ancora una volta Sacks mostra come ogni ferita attivi inaspettate strategie ...Continua
Miccoli Riccardo
Ha scritto il 05/03/16
La lettura era innata in me, era parte di me. Non potevo smettere di leggere, non più di quanto potessi fermare il mio cuore...L'idea di essere tagliato fuori da Shakespeare e da tutti gli altri mi lasciava annichilito. Avevo costruito la mia vita sulla l
L'OCCHIO DELLA MENTE - Oliver Sacks - Biblioteca Adelphi Un saggio davvero raffinato e alla portata di tutti. Si scoprono tanti nuovi vocaboli e soprattutto tante nuove neuropatologie per le quali ti chiedi:" Ma davvero esistono casi o patologie del...Continua
EnergiaCreativa
Ha scritto il 19/01/16
I libri di Sacks sono un rifugio strano. Lui uno zio buono, un medico che ha un attenzione empatica verso le persone, la storia che hanno avuto prima e durante la patologia che li fa diventare suoi pazienti. Un rifugio strano dicevo perché lui mi pia...Continua
KillDevilHill
Ha scritto il 22/09/14
scorrevole come sempre quando si legge un libro di Sacks; scorrevole nel mostrare casi neurologici itneressanti, sottolinearne il lato umano e descriverne la patologia e le conseguenze; infine Sacks aggiunge sempre considerazioni generali che si ptor...Continua
Miriamglserrano
Ha scritto il 11/08/14
Un saggio davvero interessante
Mi è stato passato da un'amica alla quale ho confidato di non avere nessuna capacità a riconoscere i volti, a volte anche di persone che vedevo abbastanza spesso... e mi ha aperto un mondo! Uno splendido saggio, scritto abbastanza bene da poter esse...Continua
Guddyy
Ha scritto il 06/07/14
Questo saggio di Oliver Sacks è altrettanto interessante come quelli che ho letto in precedenza. Ciò che rende però particolare questo libro è che gli ultimi capitoli ripropongono passi del diario dello stesso Oliver in quanto egli perde l'uso dell'o...Continua

Barbaraw anobii,...
Ha scritto il Apr 14, 2012, 13:32
Il linguaggio, questa invenzione squisitamente umana, può consentire quello che, in linea di principio, non dovrebbe essere possibile. Può permettere a tutti noi- perfino a chi è cieco dalla nascita - di vedere con gli occhi di un altro.
Pag. 246

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi