L'occhio di porco

Di

Editore: Instar Libri

3.2
(11)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 230 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8846101081 | Isbn-13: 9788846101082 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Mistero & Gialli

Ti piace L'occhio di porco?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 0

    Premetto che conosco l'autore - quantomeno virtualmente - e quindi l'ho letto soprattutto per questo; e mi ha invitato molto anche il commento positivo di Buttafuoco riportato nel retrocopertina: "È u ...continua

    Premetto che conosco l'autore - quantomeno virtualmente - e quindi l'ho letto soprattutto per questo; e mi ha invitato molto anche il commento positivo di Buttafuoco riportato nel retrocopertina: "È un incanto vissuto in silenzio, una malia del respiro. Con la foga e la furia di una scrittura che porta dritto all'unica voragine che l'umano si spartisce col Dimonio: l'occhio di porco, appunto.".

    Ecco, un'affermazione del genere la si può capire solo dopo aver letto il libro, che a me nel complesso è piaciuto, soprattutto per quanto riguarda lo stile, che per me rimane sempre la base di partenza. In questo caso, siamo dinanzi a una bella scrittura, ricca; un'ottima lingua, per nulla banale e poco stereotipata; direi quindi personale, e capisco anche perché sia piaciuto a Buttafuoco, personaggio che stimo nonostante le discrepanze ideologiche che ci separano.

    A tratti mi ha ricordato un po' Bianciardi, proprio come prosa, nonostante non sappia spiegarmi di preciso il perché; in altri momenti, invece, mi ha fatto pensare a certe costruzioni à la Celine, ma questo poiché so che Piero Calò lo ha letto e amato, quindi ci sta che la cosa mi abbia condizionato.

    Ho apprezzato in particolare l'ambientazione, questo Sud malatissimo che non fa sconti a nessuno, pieno di personaggi che in qualche modo hanno sempre qualcosa da nascondere, tutti legati in una qualche maniera da un filo conduttore fatto di sangue, morte, adulterio, tradimento, miseria, povertà; materiale sì, ma alle volte pure di spirito.

    Se proprio devo trovargli un difetto, direi che la divisione in capitoletti così brevi a volte funziona e talvolta no; a momenti mi sono perso un po' nei meandri della narrazione, in questo miscuglio di "giallo" e romanzo di stampo sociale-antopologico, se proprio gli si vuol dare un nome.
    Questo, specie nella seconda parte: c'è un po' di confusione tipica dell'opera prima, quando per l'urgenza espressiva capita di metter troppa carne al fuoco. Comunque, nulla di trascendentale: ci sta pure che sia un problema mio; forse la dovrei smettere di leggere sei libri in contemporanea, comincio a perder colpi.

    Malgrado le imperfezioni, un testo interessante di una penna non comune, che meriterebbe senza dubbio un pubblico più nutrito di lettori.
    Prima o poi mi cimenterò anche con "La penultima città", seconda e - nell'ordine - ultima fatica dell'autore tarantino-torinese.

    ha scritto il 

  • 0

    E' un romanzo dedicato ai miopi, alle persone che si sforzano di guardare lontano, che sono consapevoli dello sforzo che implica, il restringimento degli occhi, tesi allo sforzo, il loro rimpicciolime ...continua

    E' un romanzo dedicato ai miopi, alle persone che si sforzano di guardare lontano, che sono consapevoli dello sforzo che implica, il restringimento degli occhi, tesi allo sforzo, il loro rimpicciolimento, il loro divenire "occhi di porco".
    E' un giallo ma quando i nodi sembrano sciolti e i colpevoli arrestati, avanza un capitolo che in un momento storico di rincari del costo della vita, inflazione e desertificazione sociale non è poco, trovarsi con qualche pagina in più...

    ha scritto il 

  • 0

    L'occhio di porco di Piero Calò

    Info su: http://www.librinews.com/2010/02/23/tra-le-novita-editoriali-del-2010-spicca-locchio-di-porco-di-piero-calo-un-giallo-sgargiante-e-sorprendente/

    In libreria dal 17 febbraio per i tipi Instar ...continua

    Info su: http://www.librinews.com/2010/02/23/tra-le-novita-editoriali-del-2010-spicca-locchio-di-porco-di-piero-calo-un-giallo-sgargiante-e-sorprendente/

    In libreria dal 17 febbraio per i tipi Instar Libri, ‘L’occhio di porco’ dell’esordiente Piero Calò, un giallo sgargiante e sorprendente che rivoluziona gli schemi classici del thriller all’italiana e si propone come ondata d’aria fresca nel poliziesco al pomodoro di casa nostra.

    L’occhio di porco è un romanzo ambientato in un sud dai tratti imprecisati, ma riconoscibilissimo, in cui qualcuno sta tramando nel buio. Tra morti, zoppi, figure ambigue e imprenditori senza scrupoli, la sola risorsa è quella di guardare alle cose con – l’occhio di porco -, l’unico che, come ricorda Pierangelo Buttafuoco nel suo commento al libro, l’uomo condivide con il Dimonio.

    ha scritto il