Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'ombra dello scorpione: Incubi americani

Di ,,,

Editore: Bompiani (Just Bompiani)

4.3
(66)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 120 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco

Isbn-10: 8845266877 | Isbn-13: 9788845266874 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Carlo Prosperi

Genere: Comics & Graphic Novels , Horror , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L'ombra dello scorpione: Incubi americani?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Mentre Captain Trips miete le ultime vittime, esaurendo il suo sinistro corso, i sopravvissuti all'epidemia sono alle prese con una nuova realtà, fatta di morte e distruzione. Il quattro di luglio, giorno in cui l'America festeggia la liberazione dalla tirannide, tutti gli attori conoscono i rispettivi copioni: Lloyd Henreid è intrappolato in un carcere di massima sicurezza, circondato dai cadaveri in putrefazione degli altri detenuti. Frances Goldsmith e Harold Lauder, strana coppia in una cittadina del Maine, finiscono per stringere un patto di alleanza. Larry Underwood e Rita Blakemoor si accorgono che il loro futuro non è nella folle bolgia di New York. Nick Andros pensa a una vita lontano da Shoyo, Arkansas, dei cui ultimi abitanti si è preso amorevole cura. E Randall Flagg, il Tizio in cammino? Be', lui non si lascia sviare e, attraversando i paesaggi onirici che popolano gli incubi dei superstiti, va a caccia di seguaci che lo aiutino a disegnare un nuovo paesaggio americano. Un nuovo Incubo Americano. Allora sì che la gente capirà cos'è la tirannide!
Ordina per
  • 3

    Tengo la sensación de que no funcionan bien las adaptaciones de novelas a cómic... Sobra texto, no aprovechan todo el potencial de los dibujos... Terminaré la serie, pero de momento no me está ...continua

    Tengo la sensación de que no funcionan bien las adaptaciones de novelas a cómic... Sobra texto, no aprovechan todo el potencial de los dibujos... Terminaré la serie, pero de momento no me está convenciendo demasiado.

    ha scritto il 

  • 4

    Stephen King a fumetti

    rece completa qui: http://beatblog2.blogspot.it/2011/12/dark-tower-stand-ovvero-stephen-king.html

    C'è stato poi un altro adattamento fumettistico di un romanzo kinghiano: The Stand (L'Ombra dello ...continua

    rece completa qui: http://beatblog2.blogspot.it/2011/12/dark-tower-stand-ovvero-stephen-king.html

    C'è stato poi un altro adattamento fumettistico di un romanzo kinghiano: The Stand (L'Ombra dello Scorpione). Ampio e variegato anch'esso, nato probabilmente dal successo di The Dark Tower, decisamente diverso nei tratti e nei colori (più tradizionali) ma ugualmente dattilografico nel ritmo. Ancor di più, in effetti, dato è un mosaico di linee narrative e di personaggi, come lo è anche il libro, sviluppate secondo una sorta di cronaca dei fatti. E' comunque molto ben riuscito e tra gli autori ritroviamo Lee Bermejo (vedi Batman). La serie comprenderà 6 archi (finora sono usciti “Capitan Trips”, “Incubi americani” e “I sopravvissuti”).

    ha scritto il 

  • 3

    It looks as if this is only a part of the story, and not the complete book. In any case, it is quite entertaining if you like horror stories. The illustrator has also done an excellent job. Now, ...continua

    It looks as if this is only a part of the story, and not the complete book. In any case, it is quite entertaining if you like horror stories. The illustrator has also done an excellent job. Now, as far as Stephen King is concerned, I'm of two opinions. On the one hand, his stories are indeed entertaining and he has come to master the horror genre. On the other hand... well, his stories are always the same! Over time, I may have read 4-5 of his stories in different formats (sometimes regular novels, some other times graphic novel), and I find them all to be variations of the very same story.

    ha scritto il 

  • 5

    Siamo alla seconda puntata di "The Stand" a fumetti e se già il primo volume era all'altezza della storia questo non poteva che andare ad affiancare il suo predecessore.

    Disegni veramente accurati, ...continua

    Siamo alla seconda puntata di "The Stand" a fumetti e se già il primo volume era all'altezza della storia questo non poteva che andare ad affiancare il suo predecessore.

    Disegni veramente accurati, dove la rappresentazione di Pattume spicca tra tutte e le vicende di Loyd in carcere sono veramente appassionanti.

    L'unica critica che mi sento di muovere non è verso il fumetto ma è verso la BOMPIANI che ha stampato questi volumi con i piedi, visto la loro fragilità. C'è un piccolo problema relativo alla qualità/prezzo dove il contenuto è ottimo ma la rilegatura penso sia da migliorare. Ciò non toglie che continuerò a comprare eventuali fumetti che usciranno, bisogna solo tenere presente che il difetto deriva dall'editoria italiana... sarebbe stato meglio che i diritti li avesse comprati la Panini, forse avrebbe fatto un lavoro più accurato.

    ha scritto il 

  • 5

    Secondo capitolo della Graphic Novel basata su L'ombra dello scorpione. Considerando che il libro è un capolavoro e che la sua rappresentazione grafica è di altissimo livello non può essere che ...continua

    Secondo capitolo della Graphic Novel basata su L'ombra dello scorpione. Considerando che il libro è un capolavoro e che la sua rappresentazione grafica è di altissimo livello non può essere che una meraviglia.

    ha scritto il 

  • 4

    Continua la saga dell'Ombra dello Scorpione...a fumetti

    Come da titolo, questo secondo volume ispirato all'epico romanzo del re di Bangor, Stephen King, continua quanto narrato nel primo "Captain Trips", sempre edito da Bompiani. Il giudizio è ...continua

    Come da titolo, questo secondo volume ispirato all'epico romanzo del re di Bangor, Stephen King, continua quanto narrato nel primo "Captain Trips", sempre edito da Bompiani. Il giudizio è estremamente positivo, in quanto la storia è semplicemente epica e la traduzione in immagini a colori è straordinaria. La cosa più emozionante è che leggendo il romanzo, il cervello elaborava queste immagini grazie alle descrizioni ultra dettagliate di King, e adesso rivivere gli stessi eventi a fumetti, è eccezionale. Proprio in quanto affermato adesso risiede l'unico grande neo della produzione, e cioè che, per capire e godere appieno dell'opera, si dovrebbe aver letto il libro, che, in ogni caso, è altamente consigliato. Un must per gli appassionati della bella lettura a fumetti.

    ha scritto il 

  • 5

    Anche il secondo episodio non delude!

    Dopo una lunga attesa, finalmente il secondo volume. Non delude affatto le aspettative, mantenendo il livello del precedente. Degna di nota la documentazione nelle ultime pagine che illustra come le ...continua

    Dopo una lunga attesa, finalmente il secondo volume. Non delude affatto le aspettative, mantenendo il livello del precedente. Degna di nota la documentazione nelle ultime pagine che illustra come le tavole ambientate a New York siano state realizzate sulla base di fotografie fatte dagli autori stessi. Davvero bello! Consigliatissimo, anche a chi non ha letto il romanzo.

    ha scritto il 

  • 5

    Come il precedente

    Il secondo volume della trasposizione fumettistica di The Stand mantiene le caratteristiche del precedente. Bei disegni, dialoghi comunque comprensibili anche ai non americanofili, trama ed atmosfera ...continua

    Il secondo volume della trasposizione fumettistica di The Stand mantiene le caratteristiche del precedente. Bei disegni, dialoghi comunque comprensibili anche ai non americanofili, trama ed atmosfera del romanzo riportata di peso nei tratti dei disegnatori.

    ha scritto il