Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'opera al nero

Di

Editore: Feltrinelli (Universale Economica, 1062)

4.0
(2565)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 301 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Spagnolo , Tedesco , Inglese

Isbn-10: 880781062X | Isbn-13: 9788807810626 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Marcello Mongardo

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , CD audio

Genere: Fiction & Literature , History , Philosophy

Ti piace L'opera al nero?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
È questa la storia di un personaggio immaginario, Zenone, medico, alchimista, filosofo, dalla nascita illegittima a Bruges nei primi anni del Cinquecento fino alla catastrofe che ne conclude l'esistenza.
Il destino, il pensiero del personaggio sono ispirati al grande chimico tedesco Paracelso, a Michele Serveto, dedito anche lui a indagini sulla circolazione del sangue, al Leonardo dei "Quaderni" e a quel filosofo singolarmente audace che fu Tommaso Campanella.
Una folla di comparse, mercanti, banchieri, ecclesiastici, operai, donne di ogni livello e condizione si muove tra le pagine di questo romanzo in cui nulla è sacrificato al pittoresco, ma nel quale i decenni 1510-1569 ci appaiono in un aspetto nuovo, quotidiano, e al tempo stesso sotterraneo, attraverso immagini colte dalla strada maestra, dal laboratorio, dal chiostro, dal banco di vendita, dalla taverna e, infine, dalla prigione.
Ordina per
  • 5

    Fue un placer...

    Estamos en la transición entre la oscurantista Edad Media y el luminoso Renacimiento (Siglo XV - XVI). Época aún muy complicada para el médico alquimista Zenón, protagonista de una transformación pers ...continua

    Estamos en la transición entre la oscurantista Edad Media y el luminoso Renacimiento (Siglo XV - XVI). Época aún muy complicada para el médico alquimista Zenón, protagonista de una transformación personal centrada en la ardua búsqueda del conocimiento y las formas de vida en trance de disolución frente a la nueva edad que está acaeciendo. Asimismo, la Santa Inquisición aún tiene el poder de atormentar y asesinar a aquellos que piensan distinto... Y es a través de la visión de Zenón que nos centramos en un tiempo en el que vivieron personajes históricos como Leonardo Da Vinci, Copérnico o Giordano Bruno. Sin embargo es destacable el retrato inigualable que hace Yourcenar de un personaje que lucha durante sus más de sesenta años por intentar cambiar la mentalidad cerrada de unos tiempos negados a la expansión del conocimiento científico.
    Marguerite Yourcenar no deja de sorprenderme cada vez que leo un libro suyo. Podría decir que con los tres que he leído (Memorias de Adriano, Como el agua que fluye y Opus Nigrum) se convierte en una de mis escritoras favoritas... habrá que buscar más libros de ella.
    Por cierto, en la alquimia, el Opus Nigrum es una prueba suprema para el espíritu en su proceso de liberación, además de ser una vieja fórmula que significaba la fase de separación y disolución de la materia, algo así como "la piedra filosofal" (para la transmutación del oro) o el Aqua Vitae (el agua de la vida, para la inmortalidad).

    ha scritto il 

  • 2

    La storia nelle mie aspettative sarebbe dovuta essere trascinante ... di quelle che ti fanno sentire il fuoco della libertà ardere nel petto. ... Zenone sarebbe diventato il mio nuovo uomo simbolo del ...continua

    La storia nelle mie aspettative sarebbe dovuta essere trascinante ... di quelle che ti fanno sentire il fuoco della libertà ardere nel petto. ... Zenone sarebbe diventato il mio nuovo uomo simbolo del coraggio, della voglia di andare contro ... ebbene il tutto è rimasto esclusivamente nelle mie fantasie... non sono mai riuscito a sentire la trama, mai entrato nei personaggi ... lento, rindondante ... non ci siamo.

    ha scritto il 

  • 0

    Va bene, io ci ho provato. Negli anni, ogni tanto, in periodi diversi, l'ho ripreso in mano e ho cercato di leggerlo. Alzo bandiera bianca, ho problemi con questo libro, con la storia che racconta e c ...continua

    Va bene, io ci ho provato. Negli anni, ogni tanto, in periodi diversi, l'ho ripreso in mano e ho cercato di leggerlo. Alzo bandiera bianca, ho problemi con questo libro, con la storia che racconta e con la storia come è raccontata. Lascio stare. La lettura deve essere un piacere, non una sfida.

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo d'inverno

    Non è semplice affrontare la Yourcenar. Tanto meno in estate. Se appartenete a tutte e due le categorie, o vi volete del male, o avete già letto Memorie di Adriano (e se lo avete finito, avete in ment ...continua

    Non è semplice affrontare la Yourcenar. Tanto meno in estate. Se appartenete a tutte e due le categorie, o vi volete del male, o avete già letto Memorie di Adriano (e se lo avete finito, avete in mente memorie ben diverse).
    L'Opera al Nero appartiene, a mio modo di veder le cose, e affrontare i libri, ad una stagione accompagnata dalla tormenta fuori e un camino acceso dentro. Ostile ai più, se non si conosce il genere, eppur accattivante, nonostante il suo peso storico e linguistico. Oppure è uno di quei libri che si hanno da anni nello scaffale, di cui si è spesso accarezzato il bordo per poi girar lo sguardo altrove.
    Mi sento di dire che, di questi tempi, si ha bisogno di qualcosa di più "frivolo", scelta dettata da un bisogno personale di leggerezza che, senza colpa mortale, relega letture simili a tempi più "sereni". Eppur non sempre è così. L'ho ripreso in estate, l'ho ripreso in un momento di pesantezza mentale che non ricordo di aver vissuto mai prima. Zenone mi ha dato sollievo, compagnia, confidenza, calore lungo la strada per casa, coscienza e consapevolezza. E voglia di rileggerlo, magari un po' più in là, magari sotto la neve.

    ha scritto il 

  • 0

    Ho sospeso la lettura. Insomma, non è un libro da leggere in agosto.
    Essendo la lettura un nutrimento,andrà consumato con l'arrivo dell'autunno.Per il momento piatti freddi e verdure crude. ...continua

    Ho sospeso la lettura. Insomma, non è un libro da leggere in agosto.
    Essendo la lettura un nutrimento,andrà consumato con l'arrivo dell'autunno.Per il momento piatti freddi e verdure crude.

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro importante. Ho ritrovato con piacere le atmosfere di Q (libro sul quale vanta notevole credito). L'audiolettura è impegnativa, ma l'esperienza rimane intensa anche lasciando scorrere la narra ...continua

    Un libro importante. Ho ritrovato con piacere le atmosfere di Q (libro sul quale vanta notevole credito). L'audiolettura è impegnativa, ma l'esperienza rimane intensa anche lasciando scorrere la narrazione.

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro importante e penso che libri scritti in seguito abbiano attinto da questo tomo piuttosto pesante per chi come me non ha conoscenze specifiche di filosofia
    - umberto eco la tragica fine di Ide ...continua

    Un libro importante e penso che libri scritti in seguito abbiano attinto da questo tomo piuttosto pesante per chi come me non ha conoscenze specifiche di filosofia
    - umberto eco la tragica fine di Idelette
    -jan pears i tentativi di trasfusione sanguigna
    - wu ming la tragica fine degli anabattisti a Munster
    Con il Capitano Gert non ha nemmeno la compatibilità anagrafica Zenone è nato nel 1510 e morto nel 1569 entrambi però hanno girato tanto in Europa e nel regno Turco arabo Zenone come. Medico ed il Capitano Gert come annoiato insoddisfatto affascinante miscredente

    ha scritto il 

Ordina per