Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'origine perduta

Di

Editore: Rizzoli (BUR Narrativa)

3.7
(1217)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 504 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Catalano

Isbn-10: 8817026271 | Isbn-13: 9788817026277 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Margherita D'Amico

Disponibile anche come: Altri , eBook

Genere: Fiction & Literature , History , Mystery & Thrillers

Ti piace L'origine perduta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    un libro interessante per la trama originale e per i riferimenti storici molto ben documentati, quello che a me piace di questa scrittrice è principalmente il modo in cui riesce a trascinare il lettore all'interno della storia. Avventuroso, divertente, l'ho divorato in due giorni. Come tutti i li ...continua

    un libro interessante per la trama originale e per i riferimenti storici molto ben documentati, quello che a me piace di questa scrittrice è principalmente il modo in cui riesce a trascinare il lettore all'interno della storia. Avventuroso, divertente, l'ho divorato in due giorni. Come tutti i libri dell'Asensi, da leggere.

    ha scritto il 

  • 3

    Es una novela muy bien escrita y muy bien documentada.No se te hace en ningún momento pesada, a pesar de explicarte muchas cosas sobre el Imperio Inca, o prácticamente darte clases de programación y "hackeo" informáticas. La historia engancha desde el principio hasta el fin, haciéndola una muy bu ...continua

    Es una novela muy bien escrita y muy bien documentada.No se te hace en ningún momento pesada, a pesar de explicarte muchas cosas sobre el Imperio Inca, o prácticamente darte clases de programación y "hackeo" informáticas. La historia engancha desde el principio hasta el fin, haciéndola una muy buena recomendación de lectura, en cualquier momento.

    ha scritto il 

  • 5

    E anche stavolta Matilde Asensi non delude, libro spettacolare, coinvolgente, si divorano le pagine per cercare di capire come andrà a finire. Bellissimo, davvero consigliato a chi come me ama gli archeo-trhiller

    ha scritto il 

  • 5

    La mente umana è programmabile e riprogrammabile come un computer?

    Matilde Asensi ci regala un altro gruppo di protagonisti insoliti ma ben caratterizzati e un'altra storia imprevedibile. Cosa c'entrano un gruppo di hacker ed esperti di informatica con degli archeologi che vogliono studiare un'antica civiltà scomparsa? Bè, c'entrano, in una maniera ben sviluppat ...continua

    Matilde Asensi ci regala un altro gruppo di protagonisti insoliti ma ben caratterizzati e un'altra storia imprevedibile. Cosa c'entrano un gruppo di hacker ed esperti di informatica con degli archeologi che vogliono studiare un'antica civiltà scomparsa? Bè, c'entrano, in una maniera ben sviluppata e sorprendente, perchè un antico popolo parlava e scriveva una lingua particolare, la lingua originaria, quella i cui suoni potevano riprogrammare il cervello.

    ha scritto il 

  • 5

    Nunca imaginé que una cultura que hasta el momento no me había llamado la atención, me enamorara de la manera. Las exhaustivas descripciones son un regalo para la imaginación.

    ha scritto il 

  • 4

    Una búsqueda hasta el corazón más profundo de la selva sudamericana, una contrarreloj por encontrar el remedio para salvar la vida del hermano del protagonista. Una mezcla sensacional entre ciencia y la historia más primitiva de la humanidad.
    Una aventura muy "asensiana", pero con un final ...continua

    Una búsqueda hasta el corazón más profundo de la selva sudamericana, una contrarreloj por encontrar el remedio para salvar la vida del hermano del protagonista. Una mezcla sensacional entre ciencia y la historia más primitiva de la humanidad.
    Una aventura muy "asensiana", pero con un final un tanto decepcionante. Quizá la autora nos sorprenda en un futuro con una segunda parte, como remedio a un desenlace brusco y sin apenas resolución.

    ha scritto il