Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'orologio d'argento di Mister Weeping

Di

Editore: Felici

3.7
(77)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8860192102 | Isbn-13: 9788860192103 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L'orologio d'argento di Mister Weeping?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
A cosa pensi, sempre che tu abbia ancora il tempo o la voglia di ammirare la volta celeste, quando scorgi una stella cadente attraversare il cielo notturno? Ad un desiderio. Sì, un semplice desiderio da esprimere ad occhi chiusi senza dire una parola. E se ciò che hai immaginato si avverasse in modo così stravagante, pazzesco ed inaspettato… allora, cosa saresti disposto a fare? A Mayam, la protagonista della nostra storia, toccherà l’arduo compito di salvare da una crudele maledizione il timido e malinconico Mister Weeping, ultimo discendente di una famiglia di nobili decaduti, obbligato da un anatema a vivere confinato nelle fredde mura di una casa spettrale e abbandonata arroccata sulla cima di una ripida collina. Spalleggiata nella sua avventura dagli amici Kilah e Cid, da un enigmatico libraio e da un eccentrico Genio dalle mire sconosciute, la cui comparsa sembra essere il primo di una serie di incredibili avvenimenti che daranno inizio a questa strana fiaba, dovrà affrontare misteriose creature magico-meccaniche, risolvere indovinelli impossibili e stroncare melodie proibite che rievocano dolorosi ricordi. L’unica possibilità di scrivere un lieto fine risiede nel ricordo sbiadito di quel desiderio dal quale tutto ebbe inizio… Ma attenzione! Dieci… nove… otto… sette… L’Orologio d’Argento ha iniziato il suo conto alla rovescia.

Ordina per
  • 4

    La storia è davvero carina. Ricca di fantasia, colpi di scena, e magia. Inoltre è popolata da personaggi simpatici, interessanti e ben costruiti.


    Ho letto il libro in gran parte insieme ai ragazzi. Dico in gran parte perché a volte si annoiavano un po’, a causa dell’allungarsi di alcune ...continua

    La storia è davvero carina. Ricca di fantasia, colpi di scena, e magia. Inoltre è popolata da personaggi simpatici, interessanti e ben costruiti.

    Ho letto il libro in gran parte insieme ai ragazzi. Dico in gran parte perché a volte si annoiavano un po’, a causa dell’allungarsi di alcune descrizioni (ai miei boys piace l’azione, le descrizioni le trovano inutili O_o), e difatti ho optato per tagliare spesso saltando queste parti. E anche perché alcune volte lo hanno trovato un po’ infantile, e alcune cose non tornavano… insomma un po’ di stranezze inspiegabili che abbiamo lasciato lì…giustificando il tutto con “è la magia”.

    Ma considerando che è stato scritto da una ragazza di sedici anni, al suo primo tentativo, io l’ho trovato incredibile! (Personalmente non sono mai stata capace neanche di svolgere un tema di scuola! XD)

    Brava Sara. Ottimo inizio. E grazie Pretty per avermi dato la possibilità di conoscere questo libro.

    ha scritto il 

  • 0

    La storia è originale: uno strano miscuglio dark, fantastico e con un pizzico di steampunk, che richiama il mondo egli anime. I personaggi sono interessanti e particolari, l'intreccio è buono e se si considera che l'autrice la pubblicato in età molto giovane il risultato è ottimo. Ma... Ma ogni t ...continua

    La storia è originale: uno strano miscuglio dark, fantastico e con un pizzico di steampunk, che richiama il mondo egli anime. I personaggi sono interessanti e particolari, l'intreccio è buono e se si considera che l'autrice la pubblicato in età molto giovane il risultato è ottimo. Ma... Ma ogni tanto l'autrice si dilunga troppo e capita di trascinarsi tra le pagine invece di divorarle. Non è male, ma manca qualcosa. Come esordio non è male (ci sono stati esordi peggiori) e i dialoghi sembrano abbastanza naturali, il che non è una cosa da poco.

    ha scritto il 

  • 4

    La storia è bella, ben architettata, l'unica cosa che forse si poteva migliorare era il carattere un po' più grande e i disegni, capisco che li ha fatti una ragazzina di mi pare 16 anni (l'autrice) ma secondo me tolgono un po' la bellezza del libro. Se adesso facesse una riedizione con disegni a ...continua

    La storia è bella, ben architettata, l'unica cosa che forse si poteva migliorare era il carattere un po' più grande e i disegni, capisco che li ha fatti una ragazzina di mi pare 16 anni (l'autrice) ma secondo me tolgono un po' la bellezza del libro. Se adesso facesse una riedizione con disegni a matita, ma non manga, sarebbe molto bello.

    ha scritto il 

  • 3

    ***Catena di lettura***

    Se avessi dovuto valutare solo la storia in sè, avrei sicuramente dato almeno 4 stelle: originale, un mix tra Burton e anime, gotico, romantico, weird, nonchè steam-punk. Tutti elementi che si vedono poco nel panorama letterario. E Sara Bardi aveva 16 anni quando ha pubblicato questo romanzo.
    ...continua

    Se avessi dovuto valutare solo la storia in sè, avrei sicuramente dato almeno 4 stelle: originale, un mix tra Burton e anime, gotico, romantico, weird, nonchè steam-punk. Tutti elementi che si vedono poco nel panorama letterario. E Sara Bardi aveva 16 anni quando ha pubblicato questo romanzo.
    Le tre stelline sono dovute allo stile, alla narrazione, a determinate scelte. Ho apprezzato molto l'incipit, la presentazione dei personaggi che prelude alla vera storia, quella che avverrà nel misterioso maniero che fa molto Tim Burton. L'azione è rallentata, ma i dialoghi sono vivaci e freschi, perchè sono tutti adolescenti, è la notte di Halloween e una scommessa porta sempre qualcosa di oscuro in una storia.
    I problemi di stile emergeranno più tardi, quando entreranno in scena i personaggi adulti, ai quali si richiede una maturità che, giustamente, l'autrice non può ancora avere. Così, i personaggi più affascinanti (Mr Weeping e Aarald su tutti!) risultano più infantili di quanto dovrebbero, ma sono talmente tanto dark-maledetti-malinconici-tormentati, che ignori questi difetti. Quelli più "deboli" sono senza dubbio i tre protagonisti (tranne Cid, che è simpatico). E anche Jack della Lanterna soffre di infantilismo.

    Ho trovato una romantica malinconia nel sottofondo (il richiamo di Tim Burton!): la maledizione, la bambola Margarete che non parla, i Trickster, la stessa Lallyabel.

    Il libro è risultato eccessivamente prolisso.
    Non capisco perchè i personaggi hanno tutti nomi inglesi
    (ma si parla di "italiano", quindi presumibilmente la vicenda è ambientata in Italia).

    I personaggi soffrono della loro ispirazione al mondo anime, per questo hanno reazioni spropositate per cose banali o, al contrario, alcuna reazione di fronte agli eventi più drammatici.

    Tutto sommato, però, è stata una lettura emozionante e piacevole, lo consiglierei senz'altro.

    ha scritto il 

  • 4

    Forse leggendo L'orologio d'argento di Mister Weeping verrebbe da metterlo tra la lista dei libri che non so se consiglierei, ma poi ti accorgi che l'autrice lo ha scritto a 14 anni quando ancora il 90% delle persone ha problemi di grammatica. Se poi rifletti ulteriormente ti accorgi che probabil ...continua

    Forse leggendo L'orologio d'argento di Mister Weeping verrebbe da metterlo tra la lista dei libri che non so se consiglierei, ma poi ti accorgi che l'autrice lo ha scritto a 14 anni quando ancora il 90% delle persone ha problemi di grammatica. Se poi rifletti ulteriormente ti accorgi che probabilmente il lavoro della casa editrice non è stato il massimo in molti campi, si parla di cose banali e meno banali: nessun editor ha cercato di rendere più fluido il racconto ho idea, le pagine cosi "grandi" e i caratteri cosi piccoli andava 20 anni fa (un libro del genere al giorno d'oggi avrebbe il doppio delle pagine e una maggiore leggibilità grafica).
    Ecco, quando sei consapevole di ciò ti accorgi che è un bel libro d'esordio per una "ragazzina", la trama è originale e interessante, è intricato in modo che tu voglia continuare a leggero, alcuni personaggi sono divertenti e interessanti e i disegni della stessa autrice riescono ad immergerci ancor di più nella storia.
    Fosse un libro di un "grande autore" ormai affermato non darei più di 3 stelle risicate, ma tolti i difetti, non a carico dell'autrice, 4 stelle se lo merita tutto.

    P.S. All'autrice piace molto ravviarsi i capelli. XD

    ha scritto il