L'oscura immensità della morte

di | Editore: e/o
Voto medio di 1104
| 217 contributi totali di cui 200 recensioni , 17 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nel corso di una rapina, un malvivente prende in ostaggio una donna e il figlio di otto anni e li uccide. L’uomo, Raffaello Beggiato, viene condannato all’ergastolo, mentre il suo complice riesce a fuggire. Il marito della donna assassinata e ...Continua
Ha scritto il 20/11/17
Nero più della mezzanotte
E' difficile trovare un libro più "nero" di questo, si legge tutto d'un fiato ed è un pugno nello stomaco che lascia il segno
Ha scritto il 04/06/17
Come libro non l'ho trovato un gran che. Ma come film sarebbe veramente adatto, mica per nulla l'autore è anche sceneggiatore e autore teatrale!Diciamo che in fin dei conti è stata una piacevole lettura, incalzante, anche stimolante nell'opinione ...Continua
Ha scritto il 16/04/17
L'ergastolo del dolore
Che piacevole sorpresa quando trovi un autore italiano che è in grado di scrivere in modo così tagliente e preciso, senza nascondersi poi dietro un rassicurante finale consolatorio.Qui di consolatorio non c'è proprio niente. I due protagonisti, ...Continua
  • 5 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 04/03/17
Domande ed emozioni. Emozioni e domande. Una scrittura così magistrale che riesce a scardinare le serrature della mente mettendoti davanti a un quesito fondamentale: "E io cosa avrei fatto?" Sublime Carlotto.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 03/03/17
Ingredienti: una rapina terminata con due vittime, un detenuto disposto a tutto pur di lasciare il carcere, un vedovo disposto a tutto pur di farsi giustizia, un buio doloroso e incurabile che avvolge cuori e menti. Consigliato: a chi vuol perdersi ...Continua

Ha scritto il Feb 01, 2012, 16:34
A poco a poco tutto divenne insopportabile. La casa, il "Tacco Svelto", il cimitero, il cibo della rosticceria, il vino in cartone, i quiz televisivi. Stavo sempre peggio. L'oscurità che avvolgeva la mia mente era squarciata da lampi di luce, il ...Continua
Pag. 174
  • 1 commento
Ha scritto il Feb 01, 2012, 16:29
"[...]. Non siamo nel Far West, signor Contin, e nessuno le ha appuntato la stella di sceriffo sul petto"."Però siamo noi vittime a essere chiamate a decidere sul perdono".Valiani mi fissò con disprezzo. "Lei non è più una vittima. Si faccia ...Continua
Pag. 166
Ha scritto il Feb 01, 2012, 16:26
"Ma perché lo hai fatto?". "Giustizia". "Ah, sei un cazzo di giustiziere alla Charles Bronson". "Ho esercitato un mio diritto". "Ti rendi conto che sei un assassino?" "Tu sei un assassino. Io sono stato il boia".
Pag. 155
  • 1 commento
Ha scritto il Feb 01, 2012, 16:22
"Esci da quella porta e davvero non mi vedrai più".
Pag. 143
  • 1 commento
Ha scritto il Feb 01, 2012, 16:20
Sono andato in ospedale per fare le analisi e lì è peggio che in carcere. Medici e infermieri sono una massa di stronzi. Mi trattano male, con disprezzo. Mi piantano gli aghi con cattiveria. Tra loro mi chiamano "l'ergastolano" ad alta voce e io ...Continua
Pag. 133
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi