Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'ospite

Di

Editore: Rizzoli (BUR Big)

4.0
(5405)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 560 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Catalano , Chi tradizionale , Portoghese , Chi semplificata , Olandese , Francese , Danese , Giapponese , Polacco , Svedese , Russo , Ceco

Isbn-10: 8817035572 | Isbn-13: 9788817035576 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri , Copertina morbida e spillati

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L'ospite?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nel futuro la specie umana sta scomparendo. Un'altra razza, aliena, potente e intelligentissima, ha preso il sopravvento, e i pochi umani rimasti vivono raccolti in piccole comunità di fuggiaschi. Tra loro c'è Jared, l'uomo che la giovane Melanie, da poco caduta nelle mani degli "invasori", ama e non riesce a dimenticare. Neppure adesso che il suo corpo dovrebbe essere niente più di un guscio vuoto, un semplice involucro per l'anima aliena che le è stata assegnata. Perché l'identità di Melanie, i suoi ricordi, le sue emozioni e sensazioni, il desiderio di rincontrare Jared, sono ancora troppo vivi e brucianti per essere cancellati. Così l'aliena Wanderer si ritrova, del tutto inaspettatamente, invasa dal più umano e sconvolgente dei sentimenti: l'amore. E, spinta da questa forza nuova e irresistibile, accetta, contro ogni regola e ogni istinto della sua specie, di mettersi in cerca di Jared. Per rimanere coinvolta, insieme a Melanie, nel triangolo amoroso più impossibile e paradossale, quello fatto di tre anime e due soli corpi.
Ordina per
  • 5

    Uno dei miei libri preferiti. Anche se all'inizio può sembrare complicato per via delle descrizioni del mondo in cui si trovano i personaggi, poi ogni caratteristica trova il giusto posto. Consigliati ...continua

    Uno dei miei libri preferiti. Anche se all'inizio può sembrare complicato per via delle descrizioni del mondo in cui si trovano i personaggi, poi ogni caratteristica trova il giusto posto. Consigliatissimo

    ha scritto il 

  • 3

    Questo libro è meglio del previsto, considerato chi è l'autrice.
    il racconto è interessante, non sbrodola troppo nel romanticismo a tutti i costi come nei suoi precedenti lavori, ma rimane un tocco di ...continua

    Questo libro è meglio del previsto, considerato chi è l'autrice.
    il racconto è interessante, non sbrodola troppo nel romanticismo a tutti i costi come nei suoi precedenti lavori, ma rimane un tocco discreto qua e là.
    A volte la narrazione si perde un pò per strada, ma la premessa è interessante e lo svolgimento incuriosisce a sufficienza per spingere a proseguirne la lettura.
    Non un capolavoro ma una lettura di compagnia.

    ha scritto il 

  • 4

    Fantastico

    Lo ammetto, sono una di quelle persone che prima ha visto il film e poi ha letto il libro.
    Quando era uscito in libreria, ho letto la trama e devo essere sincera, non mi aveva affatto entusiasmata, pe ...continua

    Lo ammetto, sono una di quelle persone che prima ha visto il film e poi ha letto il libro.
    Quando era uscito in libreria, ho letto la trama e devo essere sincera, non mi aveva affatto entusiasmata, per cui l'avevo lasciato perdere... E mai errore fu più grande!!!
    È un libro davvero bellissimo, che vale ogni singolo minuto che si impiega per leggerlo! È molto più completo del film (ma sappiamo che è matematico che sia così). Mi ha coinvolta fin da subito e nel giro di poche pagine mi era già affezionata ad entrambe le protagoniste, ognuna con la propria personalità, le proprie debolezze e i propri conflitti, sia interni che esterni.
    La lettura è molto fluida, scorrevole, si arriva alla fine del libro senza quasi rendersene conto!
    Merita assolutamente!!!

    ha scritto il 

  • 1

    No,non è proprio il mio genere,letto un pò di anni fa,sono quelle letture che oggi non affronterei più,ci sono libri di fantascienza più meritevoli. Forse è un pò troppo teen per i miei gusti.
    Non mi ...continua

    No,non è proprio il mio genere,letto un pò di anni fa,sono quelle letture che oggi non affronterei più,ci sono libri di fantascienza più meritevoli. Forse è un pò troppo teen per i miei gusti.
    Non mi ha lasciato nulla.

    ha scritto il 

  • 3

    Se dovessi dare e un voto, sarebbe 6

    Non è noioso, eccetto le parti in cui si tenta di descrivere i luoghi: sono un po' contorte e si dilungano senza raggiungere pienamente questo scopo. La storia... La storia è una storia. Senza infamia ...continua

    Non è noioso, eccetto le parti in cui si tenta di descrivere i luoghi: sono un po' contorte e si dilungano senza raggiungere pienamente questo scopo. La storia... La storia è una storia. Senza infamia e senza lode. Incuriosisce quanto basta da prenderti, non troppo da andare avanti con impazienza. I personaggi non sono ben caratterizzati, fondamentalmente ci si concentra su questo quadri-angolo amoroso e sull'annosa questione sentimenti v.s. dovere. Un po' scontato, ma se non si ha niente da leggere o se è uno di quei momenti in cui è necessaria una lettura non impegnativa allora può abda bene.

    ha scritto il 

  • 2

    Bella premessa, realizzazione insipida

    The Host parte da una premessa interessante, con alieni che invadono la terra con tante buone intenzioni, ma nel farlo stanno di fatto distruggendo il genere umano come lo conosciamo. Un po' come cert ...continua

    The Host parte da una premessa interessante, con alieni che invadono la terra con tante buone intenzioni, ma nel farlo stanno di fatto distruggendo il genere umano come lo conosciamo. Un po' come certi tentativi di colonizzare e civilizzare i cosiddetti 'popoli primitivi' dei secoli scorsi. Peccato che tutto ciò sia solo sfondo per la storia d'Ammmooore (nemmeno tanto originale) e i personaggi non siano niente di particolarmente entusiasmante (i protagonisti, i secondari esistono solo sullo sfondo). Quindi conflitti morali e tensione narrativa sono poca roba.

    In sintesi, la Meyer scrive romanzi rosa senza pretese e, vista la media del genere, non è nemmeno tra le peggiori. Sicuramente meglio del suo 'capolavoro' Twilight, anche perché più breve (meno fuffa messa lì a fare pagine) e con personaggi più sensati.

    ha scritto il 

  • 5

    Significati nascosti

    La Meyer con questo libro ha veramente dimostrato le sue vere qualità non solo di scrittrice ma soprattutto di creatrice. L'ambientazione del libro è infatti tra le più strane e sorprendenti che io ab ...continua

    La Meyer con questo libro ha veramente dimostrato le sue vere qualità non solo di scrittrice ma soprattutto di creatrice. L'ambientazione del libro è infatti tra le più strane e sorprendenti che io abbia mai incontrato. La terra invasa da qualche anno da alieni che si appropriano dei corpi umani cercando di cancellare la loro presenza dalla loro mente. Questi alieni però hanno una particolarità, non concepiscono la cattiveria. Il mondo da loro creato sulla terra è infatti un mondo in cui non si paga nulla perché nessuno prende dai negozi più del dovuto o approfitta di qualcuno, si trattano tutti con gentilezza, non esiste la menzogna, insomma se si tralascia il loro bisogno di appropriarsi di corpi esterni potrebbero essere considerate creature senza difetti. Eppure c'è sempre l'eccezione che conferma la regola. Melanie non si lascia cancellare e di conseguenza lei e viandante diventano amiche. Amore, fratellanza, amicizia ma soprattutto questo libro evidenzia i caratteri brutali dell'essere umano. Complimenti alla Meyer.

    ha scritto il 

Ordina per