L'ospite di Dracula

e altri racconti

Di

Editore: Newton & Compton

3.7
(470)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 96 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8879831690 | Isbn-13: 9788879831697 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Riccardo Reim

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace L'ospite di Dracula?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Contiene i seguenti racconti:

L'ospite di Dracula; La squaw; Il funerale dei topi; La casa del giudice.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    www.scaffalivirtuali.altervista.org

    Quattro racconti molto brevi ed altrettanto intensi. Il primo è quello da cui il volume prende il titolo, è anche la prima bozza di un romanzo molto più lungo e com ...continua

    www.scaffalivirtuali.altervista.org

    Quattro racconti molto brevi ed altrettanto intensi. Il primo è quello da cui il volume prende il titolo, è anche la prima bozza di un romanzo molto più lungo e complesso, che darà a questo scrittore una fama capace di viaggiare nei secoli successivi, ispirando altri scrittori e registi. A differenza del capolavoro scritto successivamente, qui Dracula praticamente non si vede e la forma di scrittura non è epistolare, ma una prosa regolare, intrigante e sempre piacevole. Il giovane che ha voluto intraprendere un'escursione sconsigliata dai superstiziosi abitanti del luogo vive un finale che, in realtà, è un inizio. La seconda storia, la squaw, è il racconto di un viaggio di nozze a Norimberga. L'amico che gli sposini hanno conosciuto in viaggio, uccide fortuitamente un piccolo gatto suscitando in mamma gatta ira e voglia di vendetta. Il terzo racconto, quello che ho trovato meno interessante, è ambientato tra i bassifondi della città di Parigi, dove il protagonista fugge dai suoi assalitori. L'ultimo racconto è ambientato in una classica casa stregata, piena di topi e con la costante presenza di un iroso giudice, spietato quando era in vita. Si legge in breve tempo e cattura letteralmente il lettore. Consigliato agli amanti del genere.

    ha scritto il 

  • 4

    Una serie di racconti, alcuni scritti veramente bene, coinvolgenti ed appassionanti, altri meno curati. Un libriccino comunque godibile per gli appassionati del genere.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo libro contiene quattro racconti, in ordine dal più bello al meno ci sono:
    - L'ospite di Dracula: come saprete era nato come introduzione al libro "Dracula" ma poi Stoker l'ha reso un racconto s ...continua

    Questo libro contiene quattro racconti, in ordine dal più bello al meno ci sono:
    - L'ospite di Dracula: come saprete era nato come introduzione al libro "Dracula" ma poi Stoker l'ha reso un racconto se stante. Io l'ho apprezzato molto ma solo perchè ho letto anche il romanzo, come racconto in se dice troppo poco a parer mio.
    - La squaw: racconto agghiacciante,e non può essere altro che un complimento dato che si parla di un racconto dell'orrore! Sento già che stanotte ci ripenserò! Questo racconto in particolare, ma un po' tutti e quattro i racconti, ho rilevato molte somiglianze con Poe! Cosa che invece non ho per niente riscontrato in "Dracula", anche se Poe, a parer mio, è indiscutibilmente il migliore.
    - La casa del giudice: è un buon racconto, risente molto del fatto che tratta di un argomento molto scritto e di cui i fan dell'horror hanno sicuramente letto a iosa (casa stregata/cattiva/maledetta/infestata) ecc.. in particolare ho riscontrato molti particolari che si possono trovare anche ne "Le notti di Salem" di King, che non hai mai nascosto di essersi spesso ispirato ai suoi scrittori preferiti.
    - Il funerale dei topi: pessimo. L'unico dei tre che non mi è piaciuto. La trama è già sicuramente meno intrigante ma anche lo stile narrativo qui ha un calo... non so se sia vero ma a me sembra che Stoker l'abbia scritto in un tempo diverso dagli altri 3 racconti. In ogni caso è noioso sia per l'intreccio ( anche se qui di intreccio in realtà non se ne vede) sia per l'andamento (si parla di un inseguimento ma sbadigliavo), non lo consiglio.
    Il tutto è scritto bene, e ciò mi ha sinceramente stupita perchè ciò che non ho amato in Dracula era proprio lo stile di Stoker!

    ha scritto il