L'uccisore di seta

Anno Domini 1590

Di

Editore: Kowalski

3.8
(51)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8874966806 | Isbn-13: 9788874966806 | Data di pubblicazione: 

Genere: Storia , Mistero & Gialli

Ti piace L'uccisore di seta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Iniziato per senso del dovere,

    per chiudere il cerchio con le vicende del guaritore di maiali, tutto sommato si è rivelato meno peggio di come me l’aspettassi. Potente la rappresentazione della pestilenza con cui si apre il romanzo ...continua

    per chiudere il cerchio con le vicende del guaritore di maiali, tutto sommato si è rivelato meno peggio di come me l’aspettassi. Potente la rappresentazione della pestilenza con cui si apre il romanzo. Le solite due inchieste parallele regalano, almeno stavolta, qualche sorpresa. Tanto basta per strappare una stella in più.

    ha scritto il 

  • 4

    La Genova del '500, in una bella avventura

    Convincente, piacevole e avvincente. Non cerca di strafare ma dipinge con competenza un quadro sensato dell'epoca. Non ho i titoli per valutare l'aderenza storiografica, mi limito a dire che è un libr ...continua

    Convincente, piacevole e avvincente. Non cerca di strafare ma dipinge con competenza un quadro sensato dell'epoca. Non ho i titoli per valutare l'aderenza storiografica, mi limito a dire che è un libro davvero piacevole da leggere e ricco di spunti storici. Molto di più del consueto giallo storico.

    ha scritto il 

  • 0

    Un "Guaritore di maiali", che ad essere moderni e politically correct dovremmo chiamare "Veterinario esperto nella cura dei suini", si aggira per la Genova del XVI secolo risolvendo misteri con acume ...continua

    Un "Guaritore di maiali", che ad essere moderni e politically correct dovremmo chiamare "Veterinario esperto nella cura dei suini", si aggira per la Genova del XVI secolo risolvendo misteri con acume pari alla Signora in Giallo e battendosi con la maestria di Zorro.
    Il tutto sanamente improbabile e piacevolissimo da laggere. Uno stile di scrittura che fonde il fraseggiare breve e conciso dei gialli attuali con vocaboli e frasi tratti dagli scritti del tempo.

    Insomma, una rivisitazione del giallo storico, di cui oramai c'è inflazione, onesta, originale ed interessante.

    ha scritto il 

  • 4

    Non avevo mai letto nulla di Beccati e onestamente presi questo libro in biblio perchè non sapevo cosa leggere. Ebbene, devo dire che scrive veramente bene. Un gran giallo, molto appassionate, con la ...continua

    Non avevo mai letto nulla di Beccati e onestamente presi questo libro in biblio perchè non sapevo cosa leggere. Ebbene, devo dire che scrive veramente bene. Un gran giallo, molto appassionate, con la realtà storica ben ricostruita

    ha scritto il 

  • 3

    Non è all'altezza del "Guaritore di maiali" quest'atto terzo della saga di Pimain. Le deduzioni che portano alla risoluzione dei crimini sono troppo arbitrarie rispetto agli indizi che la scena del cr ...continua

    Non è all'altezza del "Guaritore di maiali" quest'atto terzo della saga di Pimain. Le deduzioni che portano alla risoluzione dei crimini sono troppo arbitrarie rispetto agli indizi che la scena del crimine gli fornisce.
    Dal brigantino del Doge Negroni è scomparso un forziere d'oro e il Custode, ex compagno d'arme di Pimain, trovato assassinato. La vedova chiede aiuto al disertore per risolvere il dilemma.
    Nel frattempo, per congiungersi con l'amata, l'indagatore alloggia presso un monastero dove Maddalena e il padre, membri della Corporatura dei setaioli, sono stati reclusi insieme ad altri artigiani per preservarli dal contagio della peste e salvaguardare la loro sapienza nel campo della seta, tanto preziosa alla Repubblica. Nel monastero, di notte, una misteriosa Creatura assassina quattro tessitori squarciando loro le membra e decapitandoli.

    ha scritto il