L'ultima estate

di | Editore: Fazi
Voto medio di 261
| 67 contributi totali di cui 67 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Da dove arriva la voce di Zeta? Apparentemente dal luogo più inabitabile e muto: la malattia, in quel punto estremo che toglie possibilità, respiro, futuro. Ma è solo apparenza: questa voce proviene dal nucleo più irriducibile e infuocato della ... Continua
Ha scritto il 06/01/17
SPOILER ALERT
Finalmente il merlo bianco....
Un libro di struggente bellezza, che restituisce il colore della vita illuminandolo del dolore della malattia, viatico dell'ignoto, ma sempre con l'ultimo dei sensi rimasti, il senso dell'ironia. Bisogna avere la forza di distinguersi, sembra ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 10/05/16
Me l'aspettavo un libro diverso. Pensavo fosse più incentrato sulla malattia, invece è un ripercorrere la bellissima e imperfetta vita che ci è capitata in sorte, affrontata con spirito e dignità fino alla fine.
  • Rispondi
Ha scritto il 14/10/15
Ci vuole un grande coraggio per mettere su carta le proprie emozioni più profonde, quelle legate a una grave malattia e alla morte. Complimenti all'autrice per questa prova.
  • Rispondi
Ha scritto il 12/08/14
La protagonista racconta, dal suo capezzale, episodi della sua vita passata.Uno stile narrativo scorrevole, colto e ironico.La parte finale del libro narra il presente, l'ultima estate trascorsa con la malattia grave.Ma la narrazione ha sempre un ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 14/04/14
riflessioni di una vita che si spegne triste ma con spunti interessanti
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi