Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'ultima lezione

La vita spiegata da un uomo che muore

Di ,

Editore: Rizzoli

4.4
(2803)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 233 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Portoghese , Chi tradizionale , Francese , Tedesco , Giapponese , Norvegese , Danese , Coreano

Isbn-10: 8817023140 | Isbn-13: 9788817023146 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Biography , Health, Mind & Body , Philosophy

Ti piace L'ultima lezione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nell'agosto 2007, il professor Randy Pausch ha saputo che il cancro contro il quale combatteva era incurabile e che gli restavano pochi mesi di vita. Ha scelto di lasciare subito il suo lavoro all'università per stare vicino alla moglie Jai e ai loro bambini. Prima, però, il 18 settembre 2007, ha tenuto davanti a 400 studenti e colleghi la sua "ultima lezione", intitolata "Realizzare davvero i sogni dell'infanzia". Con ironia, fermezza e coraggio, ha ripercorso le tappe della sua esperienza, e il suo discorso è una testimonianza toccante e profonda di una vita resa straordinaria dall'intensità con la quale è stata vissuta. Da quel giorno, milioni di persone hanno visto su internet l'ultima lezione di Randy Pausch. Oggi quel testo, ampliato e arricchito, diventa un libro capace di parlare al cuore di ciascuno individuo. Pausch non vuole rivelare il senso della vita; più modestamente, mostra perché vale la pena vivere.
Ordina per
  • 5

    Nella quiete delle prime ore di una giornata al mare, mi ritrovo a riflettere su questo libro, finito da giorni.
    Un libro intenso, importante.. un libro che tutti dovrebbero leggere, un libro che parl ...continua

    Nella quiete delle prime ore di una giornata al mare, mi ritrovo a riflettere su questo libro, finito da giorni.
    Un libro intenso, importante.. un libro che tutti dovrebbero leggere, un libro che parla al nostro cuore.
    Guardo il cielo e vedo i gabbiani rincorrersi, chiamarsi fra le nuvole, poi, lo sguardo si sposta sull’immensa distesa d’acqua davanti a me, ne aspiro il profumo, ne ascolto il suo canto malinconico e penso a Randy Pausch.
    Randy era un grande uomo, un grande professore, un grande padre.. “era”..
    "Non so come si fa a non divertirsi. Sto per morire e mi diverto. E ho intenzione di continuare a divertirmi per ogni singolo giorno che mi resta. Perchè non c'è altro modo di vivere."
    Randy è morto il 25 luglio 2008 per un cancro al pancreas, ma lascia questo libro per ricordarci cosa vuol dire “essere vivi”.
    Un professore, ma soprattutto un “padre” cosa può lasciare ai suoi studenti, ai suoi figli per ricordarlo quando non ci sarà più?
    “…Se fossi un pittore dipingerei per loro. Se fossi un musicista comporrei melodie: Ma sono un professore. Così ho preparato un discorso sulla gioia di vivere, su quanto apprezzi la vita, sebbene me ne resti davvero poca.”
    Affronta, con grande coraggio, gli ultimi mesi di vita preparando la sua “ultima lezione”, una lezione in cui parla di tutto ciò che è più importante nella vita. Un saluto di commiato ai suoi studenti, ma in particolare alla sua famiglia, alla moglie e ai figli troppo piccoli, per ricordarsi di lui quando non ci sarà più.
    Così, ci racconta di se stesso, della sua vita, dei valori importanti come l’onestà, l’integrità, la gratitudine, l’amore. Fra le tante pillole di saggezza si sofferma molto sull’importanza di realizzare i propri sogni d’infanzia, di come aiutare i nostri cari a realizzare i loro, ma soprattutto, ci parla di come vivere la vita.
    La forza di quest’uomo è tutta nel coraggio di vivere, di sognare, di amare, anche quando resta poco tempo per sentire addosso i raggi del sole. Vivere, seppur le sue ore scivolano dalle mani, come sabbia nel vento…
    Un esempio per ognuno di noi, anche se penso non sia assolutamente facile quando scandisci i mesi di vita che ti separano dalla morte. Si entra nel panico, si fa fatica ad essere lucidi.. bisogna “sistemare” le cose per chi resta... deve essere davvero terribile!!!
    “…E così i miei figli non sanno che in ogni istante passato insieme sto dicendo loro addio… Mi addolora pensare che quando saranno più grandi non avranno un padre. Quando a volte piango sotto la doccia, non è perchè penso: "Non riuscirò a vederli fare questo o quello". Il mio rammarico è che i bambini non avranno un padre…”
    Leggo, guardo e ascolto un’ultima frase, sussurrata dalla moglie: “Ti prego, non morire.”
    e una lacrima mi si è impigliata fra le ciglia..

    Qui, nel video, un sunto della sua ultima lezione: http://www.youtube.com/watch?v=hgk9ksoyjWw

    Scritto il 7 Lug 2012

    ha scritto il 

  • 4

    OK

    Si legge in due ore ed è abbastanza piacevole. Dalla raccomandazione della mia amica mi aspettavo che fosse piú focalizzato sul come sopravvivere in un ambiente lavorativo "informatico"/ICT, mentre è ...continua

    Si legge in due ore ed è abbastanza piacevole. Dalla raccomandazione della mia amica mi aspettavo che fosse piú focalizzato sul come sopravvivere in un ambiente lavorativo "informatico"/ICT, mentre è tutto il contrario: se vi spaventa che l'autore sia un professore di informatica, nulla da temere!

    ha scritto il 

  • 4

    Cavolo, questa Ultima lezione mi ha colpito, e un po' pure sbatacchiato. Mi colpisce e un po' mi irrita lo stile, estremamente sicuro, deciso, a tratti arroganti. Descrive una persona che sembra non a ...continua

    Cavolo, questa Ultima lezione mi ha colpito, e un po' pure sbatacchiato. Mi colpisce e un po' mi irrita lo stile, estremamente sicuro, deciso, a tratti arroganti. Descrive una persona che sembra non avere mai un'esitazione, il ché me la fa sembrare da una parte quasi invidiabile, dall'altra quasi non-umana. Eppure tra le righe si legge l'attenzione verso l'altro e il bisogno di equità sociale. E poi Pausch può certo permettersi di parlare schietto, dal momento che non cerca di dare una lezione di vita, ma è semplicemente della sua vita che sta parlando. Insomma, il tono mi ha inizialmente urtato, ma al di là dello stile c'è sostanza, e di fronte a quella rimango solo a domandarmi... riuscirei o riuscirò a essere altrettanto? Ora vado a guardare il filmato della lezione...

    ha scritto il 

  • 4

    重點不在於你怎麼實現自己的夢想,而在於怎麼過你的人生
    如果你以正確的方式過人生,夢想會自己實現

    我們改變不了上天發給我們的牌,只能決定怎麼打這手牌

    如果你做得不好,可是都沒有人糾正你,那就表示他們已經放棄你了

    The elephant in the room

    磚牆的存在是有原因的,目的在於讓我們有機會證明自己多麼想要一件東西 ...continua

    重點不在於你怎麼實現自己的夢想,而在於怎麼過你的人生
    如果你以正確的方式過人生,夢想會自己實現

    我們改變不了上天發給我們的牌,只能決定怎麼打這手牌

    如果你做得不好,可是都沒有人糾正你,那就表示他們已經放棄你了

    The elephant in the room

    磚牆的存在是有原因的,目的在於讓我們有機會證明自己多麼想要一件東西

    ha scritto il 

  • 5

    imperdibile!

    Il protagonista, un professore universatario, che è anche il narratore, sa che presto morirà a causa di un male incurabile.
    Vuole lasciare qualcosa per i figli e lo fa tenendo un'ultima lezione.
    Il li ...continua

    Il protagonista, un professore universatario, che è anche il narratore, sa che presto morirà a causa di un male incurabile.
    Vuole lasciare qualcosa per i figli e lo fa tenendo un'ultima lezione.
    Il libro spiega la preparazione della lezione e racconta molti aneddoti.
    Il linguaggio usato è molto semplice, ma riesce comunque ad essere toccante e commovente.
    Tantissimi gli spunti e le frasi degne di nota.
    Tanta la forza e l'ottimismo che l'autore fa trasparire.

    ha scritto il 

  • 5

    Questa è una storia vera. Il professore universitario Randy Pausch sa di avere, a causa di un cancro, pochi mesi di vita. Decide di lasciare l'università, ma, prima di farlo, tiene la sua ultima lezio ...continua

    Questa è una storia vera. Il professore universitario Randy Pausch sa di avere, a causa di un cancro, pochi mesi di vita. Decide di lasciare l'università, ma, prima di farlo, tiene la sua ultima lezione. Una lezione su come realizzare i sogni della propria infanzia... immaginando i suoi figli che, da grandi, la rivedranno.

    ha scritto il 

Ordina per