Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'ultima preda

Di

Editore: Super Pocket

3.7
(697)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 516 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8846200691 | Isbn-13: 9788846200693 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: eBook , Altri , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Romance , Travel

Ti piace L'ultima preda?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Paesaggi sconfinati, descrizioni meravigliose... ti fa venir voglia di preparare la valigia e partire, anche se l'uomo ha già iniziato a intaccare lo splendore della natura.

    ha scritto il 

  • 3

    Maestro d'avventura, ma a volte ripetitivo

    E' il primo libro che mi tiene incollato fino all'ultima pagina, ma poi mi lascia deluso: storia ben costruita, ma nessuna novità rispetto a tante altre avventure di Smith - si può anche non leggerlo. Nota positiva: il ritratto di un'Africa (naturalisticamente) selvaggia e intatta, che già a fine ...continua

    E' il primo libro che mi tiene incollato fino all'ultima pagina, ma poi mi lascia deluso: storia ben costruita, ma nessuna novità rispetto a tante altre avventure di Smith - si può anche non leggerlo. Nota positiva: il ritratto di un'Africa (naturalisticamente) selvaggia e intatta, che già a fine anni '80 stava scomparendo.. e che noi non vedremo più.

    ha scritto il 

  • 3

    il libro inizia all'insegna dell'avventura e della vacanza caccia-safari. poi ha inizio l'incubo :il rapimento da parte di un gruppo di guerriglieri , la lotta tra tribu , un amore nato sotto cieli avversi , la fuga verso la salvezza...tutto condito da paesaggi africani

    ha scritto il 

  • 1

    1,5/10

    Questo libro detiene il record di contenere il punto più basso toccato in tutti i romanzi che finora ho letto di Wilbur Smith - e non è che gli altri mi siano piaciuti: ma quando mi sono trovata a leggere di una fanciulla che, in pieno territorio di guerra razziale, appena fuggita dalla prigionia ...continua

    Questo libro detiene il record di contenere il punto più basso toccato in tutti i romanzi che finora ho letto di Wilbur Smith - e non è che gli altri mi siano piaciuti: ma quando mi sono trovata a leggere di una fanciulla che, in pieno territorio di guerra razziale, appena fuggita dalla prigionia, aggrappata alle fronde di un albero abbattuto in balia della corrente nel mezzo di un fiume pullulante di coccodrilli affamati, disarmata e inseguita da nemici armati fino ai denti, propone all'uomo che si è accorta di amare dieci minuti prima di copulare come se non ci fosse un domani lì, in mezzo all'acqua, aggrappati ai rami, con le mutande in mano... mi sarei quasi aspettata che le avrebbero perse, così sarebbero dovuti fuggire sotto il fuoco nemico con il culo per aria: sarebbe stato quasi più dignitoso.
    Altri problemi, anche se confrontati con quello appena citato quasi svaniscono: la protagonista femminile, che arriva come una stupidina di città ben presto costretta a convertirsi ai Veri Valori, cioè quelli di Wilbur Smith esplicitati in lunghe tirate ideologiche anti-komunisti per bocca del protagonista maschile, il Vero Uomo; l'ambientazione, sempre la stessa (Rhodesia, la patria dell'autore); l'antagonista, sempre lo stesso (un uomo nero); la trama, che poco si discosta dalle precedenti; il porno in agguato dove meno è opportuno; gli scontri a fuoco che neanche Steven Seagal.

    ha scritto il 

  • 4

    Classica "lunghezza" dei romanzi di Smith (ben 512 pagine), finale che lascia insoddisfatti gli appassionati del ciclo dei Courteney, di cui questo romanzo è forse il meno riuscito. Quattro stelle comunque meritate grazie agli inserimenti storici, alle meravigliose descrizioni naturalistiche dell ...continua

    Classica "lunghezza" dei romanzi di Smith (ben 512 pagine), finale che lascia insoddisfatti gli appassionati del ciclo dei Courteney, di cui questo romanzo è forse il meno riuscito. Quattro stelle comunque meritate grazie agli inserimenti storici, alle meravigliose descrizioni naturalistiche dell'Africa e alla straordinaria capacità dell'autore di tenere il lettore incollato al libro.

    ha scritto il 

  • 3

    In realtà potevano anche essere due stelle su cinque. Ho letto vari libri d'azione, ma questo mi è parso quasi surreale, senza contare che il primo terzo del romanzo è praticamente slegato dal resto e il passaggio mi è parso abbastanza forzato. L'autore ha una strana attrazione per i coiti, sia a ...continua

    In realtà potevano anche essere due stelle su cinque. Ho letto vari libri d'azione, ma questo mi è parso quasi surreale, senza contare che il primo terzo del romanzo è praticamente slegato dal resto e il passaggio mi è parso abbastanza forzato. L'autore ha una strana attrazione per i coiti, sia animali che umani...

    ha scritto il