L'ultimo Catone

Di

Editore: Sonzogno

3.8
(2994)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 483 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese , Portoghese , Catalano

Isbn-10: 8845412148 | Isbn-13: 9788845412141 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Andrea Carlo Cappi

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , Altri , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Mistero & Gialli

Ti piace L'ultimo Catone?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
A raccontare tutto con voce rotta dall'emozione è Suor Ottavia Salina, infatto di paleografia massima autorità dell'Archivio Segreto del Vaticano. Ungiorno, mentre è china su una ruvida pergamena, viene convocata urgentementedalle più alte gerarchie pontificie che le affidano un compito di estremasegretezza. Suor Ottavia è l'unica persona al mondo in grado di decifrare unostrano tatuaggio - sette croci e sette lettere in greco antico che formano laparola stauros, ovvero croce - inciso sul cadavere di un etiope ritrovato suimonti della Grecia. Da questo enigma sembrano dipendere le sorti di tutte leChiese cristiane, tanto più che accanto al corpo sono stati rinvenuti trepezzetti di legno che probabilmente sono schegge della Croce di Cristo.
Ordina per
  • 4

    La lettura del libro mi ha riportato ai tempi della quarta liceo. Avevo di fronte a me il libro più odioso di tutto il periodo scolastico ovvero il Purgatorio di Dante che secondo noi studenti aveva s ...continua

    La lettura del libro mi ha riportato ai tempi della quarta liceo. Avevo di fronte a me il libro più odioso di tutto il periodo scolastico ovvero il Purgatorio di Dante che secondo noi studenti aveva scritto questo libro solo per farci dannare l'anima. 50 anni dopo questo stesso Purgatorio diventa il libro più stimolante che abbia mai letto tanto è ricco di fantasia e trovate incredibili visto anche il periodo in cui sono state scritte. Ancora una volta mi viene in mente che ogni cosa va letta ed interpretata da diversi punti di vista e non bisogna soffermarsi sulle prime impressioni che purtroppo molte volt possono essere sbagliate. Ringrazio pertanto Matilde che mi ha aperto gli occhi su una opera così straordinaria ma anche per averla arricchita con il suo estro per costruirne una nuova vicenda moderna e intrigante fino ad un finale sorprendente.

    ha scritto il 

  • 4

    Un gran bel romanzo che mescola insieme storia, religione, mistero....ben scritto, appassionante, interessante...mi ha tenuta incollata alle pagine e mi ha fatto scoprire cose che non conoscevo. ...continua

    Un gran bel romanzo che mescola insieme storia, religione, mistero....ben scritto, appassionante, interessante...mi ha tenuta incollata alle pagine e mi ha fatto scoprire cose che non conoscevo.

    ha scritto il 

  • 4

    Letto in spagnolo.

    L'inizio è stato onestamente faticoso e non ho apprezzato le parti inerenti la vita personale di Ottavia (cioè sulla sua famiglia e le rivalità con l'altra famiglia siciliana). Mi s ...continua

    Letto in spagnolo.

    L'inizio è stato onestamente faticoso e non ho apprezzato le parti inerenti la vita personale di Ottavia (cioè sulla sua famiglia e le rivalità con l'altra famiglia siciliana). Mi sono sembrate incomplete e soprattutto poco collegate al resto della storia.
    La trama invece è avvincente e le avventure dei 3 protagonisti si fanno più coinvolgenti dopo la seconda prova!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    E' un libro particolare, con personaggi originalissimi e una trama molto corposa. Un po' un "codice", visti gli enigmi e il coinvolgimento religioso, un po' un viaggio iniziatico alla riscoperta di Da ...continua

    E' un libro particolare, con personaggi originalissimi e una trama molto corposa. Un po' un "codice", visti gli enigmi e il coinvolgimento religioso, un po' un viaggio iniziatico alla riscoperta di Dante e della vera essenza dei protagonisti. Secondo me ha qualcosa di simile anche ad Indiana Jones, in maniera meno rocambolesca: enigmi dotti, trappole, prove. Uno stile che contraddistingue le altre riuscitissime opere della Asensi "Iacobus" e "Origine perduta". Devo confessare che il fattore "Divina Commedia" mi faceva dubitare della brillantezza del romanzo, invece non è per niente "scolastico" o eccessivo... anzi, per incoraggiare noi lettori italiani, ormai quasi traumatizzati dai tre anni di studio della Divina Commedia, ci imbattiamo in una protagonista che fa i capricci, non vorrebbe proprio dover riprender in mano il vecchio Dante... finchè non lo si riscopre sotto un'altra luce.

    ha scritto il 

  • 5

    Impresionante!! como se describre los lugares, los personajes. Es una auténtica aventura! Lo que mas me ha gustado ha sido lo original de la historia y como se encluye la divina comedia en ella. ...continua

    Impresionante!! como se describre los lugares, los personajes. Es una auténtica aventura! Lo que mas me ha gustado ha sido lo original de la historia y como se encluye la divina comedia en ella.

    ha scritto il 

  • 4

    RELECTURA:

    Me ha encantado igual que la primera vez que lo leí, incluso hay cosas que disfruté más y otras que he echado de menos (conocer más a la Roca, por ejemplo), aunque sigo pensando que el fina ...continua

    RELECTURA:

    Me ha encantado igual que la primera vez que lo leí, incluso hay cosas que disfruté más y otras que he echado de menos (conocer más a la Roca, por ejemplo), aunque sigo pensando que el final es demasiado Happy End.

    Lo que no me ha gustado tiene que ver conmigo, con cómo me he sentido leyendo la novela y dándome cuenta de todo el conocimiento que he perdido, de todo lo que sabía y que en esta relectura no he conseguido hilvanar. Hay menciones en este libro que hace unos años pillaba al vuelo... ahora no, leer el griego, etc. Y me he puesto muy triste por ello.

    ha scritto il 

Ordina per