L'ultimo impero

Mistborn, vol. 1

Di

Editore: Fanucci

4.6
(2379)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 696 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale

Isbn-10: 8834715128 | Isbn-13: 9788834715123 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Gabriele Giorgi ; Illustratore o Matitista: Ruslan Svobodin

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace L'ultimo impero?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Da mille anni dal cielo cadevano ceneri e il mondo era arido.
Da mille anni uno spietato signore opprimeva le sue genti
come un dio onnipotente e spietato.
Poi, quando ormai le speranze erano perdute,
l’arrivo di uno straniero parve poter cambiare ogni cosa...

In una piantagione fuori dalla capitale Luthadel, gli schiavi skaa sono oppressi come in ogni parte dell’Impero. Uno strano schiavo giunto da poco, con delle cicatrici sulle braccia, una notte uccide da solo il signorotto locale e le sue guardie, liberando poi i suoi compagni. Si tratta di Kelsier, un Mistborn, un uomo dagli straordinari poteri magici. A capo dei più potenti allomanti, dotati di abilità simili alle sue, Kelsier insegue il sogno di porre fine al dominio del despota divino; ma nonostante le capacità dei suoi compagni, il suo scopo sembra irraggiungibile, finché un giorno non incontra Vin, una giovane ladruncola skaa specializzata in truffe a danno dei nobili e dei burocrati dell’Impero. La ragazza è stata provata dalla vita al punto che ha giurato a sé stessa che non si fiderà mai più di nessuno. Ma dovrà imparare a credere in Kelsier, se vorrà trovare il modo di dominare i poteri che possiede, e che vanno ben oltre la sua immaginazione...
Ordina per
  • 0

    Muy bueno!!

    Reconozco que el libro me ha enganchado desde el primer capítulo. La manera de Brandon Sanderson de presentar a los personajes es sencillamente genial, y lo mejor de todo es el concepto de la magia co ...continua

    Reconozco que el libro me ha enganchado desde el primer capítulo. La manera de Brandon Sanderson de presentar a los personajes es sencillamente genial, y lo mejor de todo es el concepto de la magia como "gasto" (en este libro la magia no es "abracadabra" con una varita, sino que requiere "inversión" [no me extiendo más que no quiero hacer spoilers]). Me empiezo el segundo libro de la saga ahora mismo!!

    ha scritto il 

  • 4

    Nonostante abbia scelto di iniziare questo romanzo in un periodo in cui ho potuto dedicare poco tempo alla lettura, il libro mi è piaciuto molto. Questo può solo significare che Sanderson è riuscito a ...continua

    Nonostante abbia scelto di iniziare questo romanzo in un periodo in cui ho potuto dedicare poco tempo alla lettura, il libro mi è piaciuto molto. Questo può solo significare che Sanderson è riuscito a creare una trama e dei personaggi unici ed affascinanti, optando per uno stile semplice ed adatto al genere. Il mondo creato dall'autore è particolare, complesso, ma curato nei minimi dettagli. Forse avrei tagliato un po' di pagine, perché a lungo andare la mole pesa un po' sulla lettura. Sperando di riuscire a recuperare l'introvabile secondo volume della trilogia, non vedo l'ora di proseguire la saga.

    ha scritto il 

  • 4

    Una historia que engancha, aunque un poco simplista, parece que todos tienen sus luces y sombras, pero al final los buenos son estupendos y maravillosos y pueden hacerlo todo. Aun así, me ha animado a ...continua

    Una historia que engancha, aunque un poco simplista, parece que todos tienen sus luces y sombras, pero al final los buenos son estupendos y maravillosos y pueden hacerlo todo. Aun así, me ha animado a seguir leyendo el resto de la trilogía. Lo bueno es que el primer libro es más o menos autoconcluyente, así que puedes plantearte dejarlo aquí o seguir leyendo.

    ha scritto il 

  • 4

    E' il primo libro che leggo di questo autore ed è stata una piacevole sorpresa. L'idea di base, rovesciare una tirannia, non sarà originalissima, però dimostra come per scrivere un buon libro non serv ...continua

    E' il primo libro che leggo di questo autore ed è stata una piacevole sorpresa. L'idea di base, rovesciare una tirannia, non sarà originalissima, però dimostra come per scrivere un buon libro non serva una storia strepitosa ma un buono sviluppo. Si tratta di un fantasy privo di creature fatate, con un'ambientazione che presenta alcune caratteristiche steampunk di sottofondo. Anche se la storia procede un po' lenta non annoia, grazie ad alcuni colpi di scena e a personaggi credibili. Inoltre è auto conclusivo: anche se alla fine è chiaro che ci sia un un seguito, la vicenda narrata si conclude completamente.

    ha scritto il 

  • 4

    Sempre bravo Sanderson, crea un mondo molto bello e credibile con personaggi a tutto tondo, simpatici e coinvolgenti. Bella l'idea dei metalli. Non sempre entusiasmante, ma piacevole

    ha scritto il 

  • 5

    Brandon Sanderson riesce sempre a catapultarmi nel suo mondo e, che io lo voglia o no, mi costringe a diventare amica dei suoi eroi, sempre improbabili ma coraggiosi, fragili ma con un fuoco dentro ch ...continua

    Brandon Sanderson riesce sempre a catapultarmi nel suo mondo e, che io lo voglia o no, mi costringe a diventare amica dei suoi eroi, sempre improbabili ma coraggiosi, fragili ma con un fuoco dentro che li rende forti e tenaci.

    In Mistborn, ho vagato per le strade della capitale invase dalla cenere e nascoste da nebbie impenetrabili che da un lato mi opprimevano e dall'altro mi proteggevano.

    Ho avuto paura e poi coraggio insieme a Vin, ladra di strada, piccola e indifesa ragazzina che impara presto a difendersi.

    Ho avuto un'idea utopica e ribelle di rivoluzione come Kelsier. Mi sono unita alla sua banda e ho creduto di poter sconfiggere il tiranno-dio della capitale, aiutando gli skaa a rivoltarsi contro il Sistema e odiando i nobili cieci e spesso crudeli.

    Mi sono innamorata di Elend, giovane, intelligente, arguto e buono.

    Mistborn è un fantasy che a volte non è fantasy ma politica, filosofia e sociologia. Sanderson cita popoli e religioni della sua Terra ed è come se parlasse di kenyoti, thailandesi, francesi e americani, perché quando leggi le sue storie non hai mai l'impressione di esserne estraneo. Il Lord Reggente è un tiranno come lo era un faraone dell'antico Egitto o un moderno dittatore. i suoi personaggi non sono solo di carta e inchiostro, sono "animati", nel senso che hanno un'anima.

    La magia dell'allomanzia, poi... Credevo che gli spren e le altetempeste de Le Cronache della Folgoluce fossero l'idea di magia più originale e geniale che esista, ma anche la magia dei metalli non scherza.

    Mistborn è la trilogia che ogni amante del fantasy dovrebbe leggere. Ma anche chi non conosce il fantasy dovrebbe farlo, perché non si può descrivere Mistborn solo come "fantasy". Mistborn è una creatura di Brandon Sanderson.

    ha scritto il 

  • 5

    "quando sei solo nessuno può tradirti"

    Primissima lettura di Sanderson e di certo è un buon inizio per una trilogia fantasy. I protagonisti sono ben caratterizzati, la storia è interessante e sembra poter crescere per toccare punti accenna ...continua

    Primissima lettura di Sanderson e di certo è un buon inizio per una trilogia fantasy. I protagonisti sono ben caratterizzati, la storia è interessante e sembra poter crescere per toccare punti accennati in questo primo volume.
    L'allomanzia è spettacolare (oltre che molto utile), il sole è rosso, dal cielo piove cenere e le piante non sono verdi. Gli skaa sono tanti, poveri e sfruttati; i nobili danno grandi balli e maltrattano gli skaa; il Lord Reggente opprime tutti con il suo oscuro potere e gli Inquisitori che girano in città per lui.
    Il Sopravvissuto delle Fosse e una ragazzina della malavita cercheranno di cambiare la situazione.
    Tra le caratteristiche migliori c'è sicuramente la narrazione scorrevole che non cala mai per tutte le tante pagine. Di certo leggerò il seguito e altro dell'autore.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    勘誤表 http://sourcranberrie.pixnet.net/blog/post/300902999

    總算看了這本奇幻巨作,

    我想它最大的賣點就是「鎔金術」的設定了吧!

    所謂鎔金術就是指世間的「迷霧人」能藉此在體內燃燒特定金屬,

    發揮一些特異功能,而更強大的「迷霧之子」更可以同時駕馭各種不同功能的金屬,

    而主角當然就是這種彷彿開外掛的厲害角色囉!

    不過我個人不是很喜歡這項設定,

    感覺作 ...continua

    勘誤表 http://sourcranberrie.pixnet.net/blog/post/300902999

    總算看了這本奇幻巨作,

    我想它最大的賣點就是「鎔金術」的設定了吧!

    所謂鎔金術就是指世間的「迷霧人」能藉此在體內燃燒特定金屬,

    發揮一些特異功能,而更強大的「迷霧之子」更可以同時駕馭各種不同功能的金屬,

    而主角當然就是這種彷彿開外掛的厲害角色囉!

    不過我個人不是很喜歡這項設定,

    感覺作者最想寫的只有鋼推鐵拉而已,

    而顯現出來的也就是飛簷走壁,

    很像在看有奇幻元素的武俠小說啊,

    而且其實一些打鬥場景的形容似乎抽象了點,

    至少我不太能把描述的文字化作畫面,看了滿出戲的。

    第一部的收尾還滿突然的,

    神祕人士突然現身,把最難纏的審判者一下子全解決了,

    然後紋也突然開竅,知道第十一金屬有什麼含義,

    果然是主角威能啊~~

    剩下的謎團留待第二部再看看能不能有答案吧!

    ha scritto il 

Ordina per