Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'ultimo re

Le storie dei re sassoni, vol.1

Di

Editore: TEA (Teadue)

4.1
(281)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 406 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8850214863 | Isbn-13: 9788850214860 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Donatella Cerutti Pini

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , History , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L'ultimo re?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
VII secolo d.C. L'Inghilterra è divisa in piccoli regni sempre in guerra tra loro e incapaci di affrontare le minacce che vengono dal grande mare del Nord. Dalla nebbia emergono vascelli dei vichinghi danesi, che si abbattono sulle coste inglesi con brutalità. Uthred, rampollo di un piccolo reame sulla costa, viene rapito dai vichinghi, diventa prima lo schiavo e poi il pupillo del re Ragnar, pirata e guerriero. Al suo fianco, in una terra lontana e gelida, Uthred diventa uomo. Apprende a brandire la spada, a navigare, e conosce l'ardore delle donne del Nord. Inizia così, tra battaglie, tempeste e una difficile formazione, la saga di Uthred e del suo re. Un ciclo di avventure che fonde leggende arturiane e realtà storica.
Ordina per
  • 3

    La storia, seppur non brillante per originalità né scoppiettante per colpi di scena, non sarebbe stata male; l'ambientazione, una divisa Britannia del IX secolo, sarebbe stata interessante. Peccato che il tutto sia scritto come un ricordo già passato e che sempre si anticipi l'esito di ogni episo ...continua

    La storia, seppur non brillante per originalità né scoppiettante per colpi di scena, non sarebbe stata male; l'ambientazione, una divisa Britannia del IX secolo, sarebbe stata interessante. Peccato che il tutto sia scritto come un ricordo già passato e che sempre si anticipi l'esito di ogni episodio di azione e di ogni scelta o che addirittura si ometta di mostrare delle parti “perché tanto è una cosa di molto tempo fa, ero giovane, sono vecchio ormai.”

    ha scritto il 

  • 3

    Se non avete ancora letto un romanzo di Bernard Cornwell, beh, fatelo e – prendetelo come un consiglio spassionato, iniziate proprio dalle serie dei re sassoni per poi spostarvi sul romanzo di Excalibur che conquista fin dalle prime pagine. Sarò sincera: mi aspettavo di più, forse è l’effetto pro ...continua

    Se non avete ancora letto un romanzo di Bernard Cornwell, beh, fatelo e – prendetelo come un consiglio spassionato, iniziate proprio dalle serie dei re sassoni per poi spostarvi sul romanzo di Excalibur che conquista fin dalle prime pagine. Sarò sincera: mi aspettavo di più, forse è l’effetto provocato dall’aver letto prima la serie sul ciclo arturiano. Tuttavia non posso dirmi scontenta, c’è tutto: l’ambientazione medievale, il mito sassone/vichingo, la superstizione, la sorte, il fato inesorabile ( o meglio, il destino tessuto dalle Parche ) plus amo l’autore. E’ stato un concentrato di nostalgia dall’inizio alla fine: in Uthred ci ho rivisto Derfel (che rimane ancora uno dei miei personaggi preferiti) e in Brida ci ho ritrovato una più mite Nimue. Tra i personaggi meglio riusciti spiccano sicuramente Alfredo e Ragnar il Vecchio, ma anche Ravn ha il suo fascino. Non vedo l’ora di continuare, altri muri di scudi mi aspettano.

    ha scritto il 

  • 4

    Ok, di solito non leggo romanzi storici di questo tipo, sapevo cosa aspettarmi e volevo proprio questo per rilassarmi dopo giornate pesanti: non c'è un briciolo di introspezione ma nemmeno una scena di cattivo gusto, il protagonista è un rude guerriero ma è un bel personaggio, passi da un capitol ...continua

    Ok, di solito non leggo romanzi storici di questo tipo, sapevo cosa aspettarmi e volevo proprio questo per rilassarmi dopo giornate pesanti: non c'è un briciolo di introspezione ma nemmeno una scena di cattivo gusto, il protagonista è un rude guerriero ma è un bel personaggio, passi da un capitolo all'altro morendo dalla voglia di vedere che succede. Il vero romanzo di avventura, senza pretese ma nell'insieme ben fatto e appassionante.

    ha scritto il 

  • 3

    medieval5c-16c, britain-england, fraudio, historical-fiction, published-2004
    Read in October, 2009


    ** spoiler alert ** Home audio0 - G:\AUDIO BOOKS\back boiler\Cornwell, B\Cornwell, Bernard


    Abridged and read by Jamie Glover. First of four in a series.


    Click here for Viking K ...continua

    medieval5c-16c, britain-england, fraudio, historical-fiction, published-2004 Read in October, 2009

    ** spoiler alert ** Home audio0 - G:\AUDIO BOOKS\back boiler\Cornwell, B\Cornwell, Bernard

    Abridged and read by Jamie Glover. First of four in a series.

    Click here for Viking Kittens

    They are called Vikings when at war, and Danes when they trade.

    Normally I am disappointed when an audio book comes abridged but just sometimes that designation is quite alright. I have enjoyed this story immensely just as it has unfolded - it's fast, violent and historically accurate.

    Gratuitously violent? I hear you ask.

    Let me just say that the Vikings were not renowned for their stamp-collecting skills.

    I am hoping that the next three books in this series are also abridged and as much fun.

    ha scritto il 

  • 3

    medieval5c-16c, britain-england, fraudio, historical-fiction, published-2004
    Read in October, 2009


    ** spoiler alert ** Home audio0 - G:\AUDIO BOOKS\back boiler\Cornwell, B\Cornwell, Bernard


    Abridged and read by Jamie Glover. First of four in a series.


    Click here for Viking K ...continua

    medieval5c-16c, britain-england, fraudio, historical-fiction, published-2004 Read in October, 2009

    ** spoiler alert ** Home audio0 - G:\AUDIO BOOKS\back boiler\Cornwell, B\Cornwell, Bernard

    Abridged and read by Jamie Glover. First of four in a series.

    Click here for Viking Kittens

    They are called Vikings when at war, and Danes when they trade.

    Normally I am disappointed when an audio book comes abridged but just sometimes that designation is quite alright. I have enjoyed this story immensely just as it has unfolded - it's fast, violent and historically accurate.

    Gratuitously violent? I hear you ask.

    Let me just say that the Vikings were not renowned for their stamp-collecting skills.

    I am hoping that the next three books in this series are also abridged and as much fun.

    ha scritto il 

  • 3

    Cornwell si sposta nella natìa terra d'Albione per narrare come si è passati da vari popoli disgiunti a un regno inglese unificato. E lo fa narrando gli eventi dal punto di vista di un aldermanno diviso tra due mondi che ha qualche elemento in comune col più famoso Sharpe ma con una caratterizzaz ...continua

    Cornwell si sposta nella natìa terra d'Albione per narrare come si è passati da vari popoli disgiunti a un regno inglese unificato. E lo fa narrando gli eventi dal punto di vista di un aldermanno diviso tra due mondi che ha qualche elemento in comune col più famoso Sharpe ma con una caratterizzazione sufficiente per essere valido come personaggio autonomo. Ci sono gli usuali elementi caratteristici che conoscono bene i fan di Cornwell ma in questo caso il risultato non è riuscitissimo secondo me per alcune sbavature. Molte ripetizioni di frasi e concetti, anche all'interno dello stesso capitolo. Alcuni sviluppi li ho trovati telefonati e troppo mutuati dal romanzo d'avventura (il personaggio antagonista per es.) per "stare bene" in un romanzo storico. Bella invece la ricostruzione fornita del re Alfredo il grande.

    ha scritto il 

  • 4

    Nella Storia dalla porta secondaria

    Racconto ambientato nell'attuale Inghilterra del IX secolo d.C.
    Protagonista è un personaggio secondario (e immaginario) attraverso il quale l'autore ci descrive gli avvenimenti realmente accaduti quando sale al trono Alfredo Il Grande: l'invasione Danese e la riscossa dei Sassoni.
    Il tutto attr ...continua

    Racconto ambientato nell'attuale Inghilterra del IX secolo d.C. Protagonista è un personaggio secondario (e immaginario) attraverso il quale l'autore ci descrive gli avvenimenti realmente accaduti quando sale al trono Alfredo Il Grande: l'invasione Danese e la riscossa dei Sassoni. Il tutto attraverso gli occhi di un giovane ragazzo il quale, catturato dagli invasori normanni, ha modo di osserverare il popolo dei pagani guerrieri che flagellano la sua terra natia prima di poter tornare a combattere per il proprio popolo.

    Un nuovo plauso a quest'autore che riesce a trasportare il lettore in un periodo storico, coerentemente descritto, portandolo a vivere le usanze, le credenze e la palpabile crudezza della realtà attraverso gli occhi della gente del tempo. Bernard Cornwell è indubbiamente un maestro nel proiettare una trama romanzata tra le intricate trame della storia anglosassone (dalla guerra dei cent'anni alla saga di Excalibur, attraverso anche la saga dei re sassoni). Consigliatissimo agli amanti del genere storico romanzato.

    ha scritto il 

  • 4

    Il solito Cornwell: preciso e minuzioso. Una narrazione accurata ed avvincente, romanzo storico d'avventura davvero ben congegnato, mai banale o noioso, ora vediamo il seguito.

    ha scritto il