Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'uomo

Di

Editore: Leone

3.8
(6)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 304 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8863930635 | Isbn-13: 9788863930634 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace L'uomo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    non si tratta di un mistery/giallo/ghost story
    Si tratta di una storia d'amore che all'inizio somiglia molto ai romanzi di Jane Austen, una ragazza di buona famiglia in età da marito perde tempo con l'uomo sbagliato mentre quello giusto si allontana da lei. Manca però tutta la leggerezza e ...continua

    non si tratta di un mistery/giallo/ghost story
    Si tratta di una storia d'amore che all'inizio somiglia molto ai romanzi di Jane Austen, una ragazza di buona famiglia in età da marito perde tempo con l'uomo sbagliato mentre quello giusto si allontana da lei. Manca però tutta la leggerezza e l'ironia tipica della scrittrice inglese. Nella seconda parte c'è una certa pesantezza che ricorda le sorelle Bronte, ma si riscatta con l'appassionante descrizione di due naufragi.
    Finale scontato ma forse buttato via.

    ha scritto il 

  • 0

    Squire Norman aspetta un erede e in lui si è formata la granitica certezza che si tratterà di un maschio: lo chiamerà Stephen, come il padre e come tutti i primogeniti della casa, e verrà educato per amministrare con saggezza, responsabilità e giustizia la vasta proprietà di famiglia. Rispettato ...continua

    Squire Norman aspetta un erede e in lui si è formata la granitica certezza che si tratterà di un maschio: lo chiamerà Stephen, come il padre e come tutti i primogeniti della casa, e verrà educato per amministrare con saggezza, responsabilità e giustizia la vasta proprietà di famiglia. Rispettato e benvoluto come il padre, diventerà un giorno il bastone della vecchiaia dei genitori e, al momento opportuno, erediterà tutta la fortuna e il buon nome della casa.

    Ma il nascituro è una femmina.
    Morendo di parto, la madre affida la bambina alle cure del marito: che la piccola sia per lui il figlio maschio tanto desiderato, che la chiami Stephen e la cresca preparandola ad affrontare la vita con la forza di un uomo. Ma per combattere le convenzioni dell’epoca, Stephen avrà bisogno di usare tutta la sua femminilità…

    ha scritto il