Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'uomo Gesù

Giorni,luoghi,incontri di una vita

Di ,

Editore: Mondadori

3.7
(31)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804583924 | Isbn-13: 9788804583929 | Data di pubblicazione: 

Genere: History , Religion & Spirituality

Ti piace L'uomo Gesù?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Approccio alla vicenda umana di Gesù di stampo squisitamente antropologico e quindi lontano da certi "fardelli" di natura teologica. Naturalmente il linguaggio è accademico e richiede una lettura impegnata.

    ha scritto il 

  • 2

    Per quanto difficile, il lavoro sulle epistole paoline (Antropologia delle origini cristiane, degli stessi autori) riusciva nel suo obiettivo, mentre il più recente L'uomo Gesù (in parte perché, a differenza del corpus paolino, i Vangeli canonici non sono sempre coerenti fra di loro) risulta un p ...continua

    Per quanto difficile, il lavoro sulle epistole paoline (Antropologia delle origini cristiane, degli stessi autori) riusciva nel suo obiettivo, mentre il più recente L'uomo Gesù (in parte perché, a differenza del corpus paolino, i Vangeli canonici non sono sempre coerenti fra di loro) risulta un po' più ostico e meno convincente.

    (continua qua: http://cheremone.ilcannocchiale.it/2011/04/17/unevitabile_teoantropologia.html)

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Gli autori si cimentano in una rilettura dei vangeli canonici e apocrifi e dei testi del primo cristianesimo attraverso le lenti dell'antropologia e della storia sociale per cercare di ricostruire lo straordinario stile di vita di Gesù, gli ambienti che frequentava, gli interlocutori ai quali era ...continua

    Gli autori si cimentano in una rilettura dei vangeli canonici e apocrifi e dei testi del primo cristianesimo attraverso le lenti dell'antropologia e della storia sociale per cercare di ricostruire lo straordinario stile di vita di Gesù, gli ambienti che frequentava, gli interlocutori ai quali era indirizzato il suo messaggio, le pratiche sociali e le forme culturali con cui dovette confrontarsi e di cui si servì per raccogliere attorno a sé quel gruppo di discepoli che poi darà origine a tante e spesso contraddittorie interpretazioni.

    ha scritto il 

  • 3

    L'ultima fatica della coppia ormai collaudata. Presenta spunti interessanti di riflessione per la ricerca sul Gesù storico, in particolare per gli aspetti socio-culturali del suo movimento e del mondo in cui viveva. Spesso però la riflessione si arresta ad un livello troppo di superficie, lascian ...continua

    L'ultima fatica della coppia ormai collaudata. Presenta spunti interessanti di riflessione per la ricerca sul Gesù storico, in particolare per gli aspetti socio-culturali del suo movimento e del mondo in cui viveva. Spesso però la riflessione si arresta ad un livello troppo di superficie, lasciando un po' insoddisfatti...Per chi ne avesse la fortuna, come me, consiglio di ascoltare Pesce a lezione più che sui libri, per la possibilità di entrare più a fondo nelle questioni.
    In generale, buona l'idea, ma poco soddisfacente il risultato, visti anche i loro lavori precedenti.

    ha scritto il 

  • 3

    Libro rigoroso e interessante per inquadrare la figura di Gesù nel suo contesto attraverso una disamina di grande spessore antropologico nonostante la ovvia scarsità dei dati a disposizione.


    "Gesù crede nel suo Dio tradizionale e non è il fondatore di un sistema religioso diverso da quello ...continua

    Libro rigoroso e interessante per inquadrare la figura di Gesù nel suo contesto attraverso una disamina di grande spessore antropologico nonostante la ovvia scarsità dei dati a disposizione.

    "Gesù crede nel suo Dio tradizionale e non è il fondatore di un sistema religioso diverso da quello in cui è nato"
    " la distanza tra Gesù storico e teologico viene fuori allorchè i seguaci diventano in maggioranza non giudei."

    Interessante notare come nonostante la visione profondamente laica e l'approccio rigorosamente scientifico, gli autori colgano nella figura di Gesù dipinta nei vangeli una tale veridicità nel vivere la solitudine e le privazioni anche corporali inflittegli da portarli a dire che:
    "Al di là della lacunosità e dela opacità dei testi, si può affermare che la realtà storica di Gesù è TANGIBILMENTE VISIBILE in questi elementi di solitudine e di privazione."
    La notazione è di estremo interesse per chi scevro da fideismi di entrambe le nature voglia capire il fenomeno Gesù.

    ha scritto il