L'uomo che credeva di non avere più tempo

Di

Editore: Sonzogno

3.8
(2545)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 372 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Tedesco , Spagnolo , Portoghese , Chi tradizionale

Isbn-10: 8845412091 | Isbn-13: 9788845412097 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Fabrizio Ascari

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Rosa , Fantascienza & Fantasy

Ti piace L'uomo che credeva di non avere più tempo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
New York, ai giorni nostri. Nathan Del Amico è uno degli avvocati più famosidella città. Ha fatto una carriera davvero invidiabile, che però ha pagato acaro prezzo: ha lasciato che un vuoto si insinuasse tra lui e la moglieMallory e l'ha persa. Lei è tornata a San Diego dai genitori, portando con séla piccola Bonnie, la figlia che Nathan adora e che ormai riesce a vedere cosìdi rado. È un uomo solo. Un giorno riceve una visita inaspettata: un uomo chenon ha mai visto prima, Garrett Goodrich, si presenta nel suo ufficio. È unmedico di chiara fama, così sembra, eppure farnetica cose senza senso,sostiene di essere in grado di riconoscere le persone prossime alla morte, edì avere una missione da compiere.
Ordina per
  • 4

    L'uomo che credeva di non avere più tempo.

    Guillaume Musso, in questo libro è riuscito a rappresentare al meglio la storia della maggior parte delle persone al tempo d'oggi, indaffarate con il lavoro e le faccende quotidiane tanto, da dimentic ...continua

    Guillaume Musso, in questo libro è riuscito a rappresentare al meglio la storia della maggior parte delle persone al tempo d'oggi, indaffarate con il lavoro e le faccende quotidiane tanto, da dimenticare la bellezza delle piccole cose e il calore della propria famiglia. Il libro descrive a pieno la consapevolezza di tutto ciò, che un uomo raggiunge, nel momento in cui la sua vita gli passa davanti come un treno senza fermate. Un libro sorprendente che ci aiuta a riflettere sui nostri obiettivi e sulle nostre priorità, con un colpo di scena non indifferente. Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 3

    E poi sarà come morire

    Très mignon: lettura sorprendentemente piacevole anche se si capisce quasi subito dove va a parare (il titolo italiano poi è uno spoilerone)! Ho scoperto che esiste anche una versione cinematografica, ...continua

    Très mignon: lettura sorprendentemente piacevole anche se si capisce quasi subito dove va a parare (il titolo italiano poi è uno spoilerone)! Ho scoperto che esiste anche una versione cinematografica, che devo assolutamente recuperare!

    ha scritto il 

  • 4

    Anche se da un po' ho rinnegato il genere Fantasy e nonostante la presenza del soprannaturale nel libro, comunque la storia mi è piaciuta molto: l'ho trovata originale, avvincente ed intensa; l'epilog ...continua

    Anche se da un po' ho rinnegato il genere Fantasy e nonostante la presenza del soprannaturale nel libro, comunque la storia mi è piaciuta molto: l'ho trovata originale, avvincente ed intensa; l'epilogo poi con tutte le sue sfaccettature è stato inatteso e sorprendente; inoltre, Musso ha sempre un modo delicato di affrontare temi seri ed importanti, che mi piace molto.

    ha scritto il 

  • 3

    Simpatico, come si usa dire per le persone carine ma non troppo.

    Il libro è incentrato su una storia che è del surreale e già come punto di partenza mi trova in disaccordo. La scrittura è meccanica quasi da copione e non è scorrevolissima. Tutto sommato la trama e ...continua

    Il libro è incentrato su una storia che è del surreale e già come punto di partenza mi trova in disaccordo. La scrittura è meccanica quasi da copione e non è scorrevolissima. Tutto sommato la trama e il racconto procede senza troppi ostacoli e molto lineare, come a raggiungere delle tappe. Tutta la scena fatidica si svolge negli ultimi capitoli, strappanso qualche sentimento commovente, ma con un "colpo di scena" non troppo inaspettato. Carino ma non carinissimo. Proverò altri racconti dello stesso autore sperando di ricredermi.

    ha scritto il 

  • 4

    Semplice, ma intenso. Bello.

    Quando si affrontano temi esistenziali si rischia di cadere nel buco nero della filosofia, del sentimentalismo più sfrenato, della nostalgia, della psicologia, e invece no, sotto questo aspetto è un l ...continua

    Quando si affrontano temi esistenziali si rischia di cadere nel buco nero della filosofia, del sentimentalismo più sfrenato, della nostalgia, della psicologia, e invece no, sotto questo aspetto è un libro per bambini (da intendere positivamente), semplice, lineare, commovente ma senza drammi, conciso (forse troppo).
    Insomma, si legge con molto e molto piacere. Magari ci si poteva soffermare su alcune situazioni che vengono "troncate" un po' troppo frettolosamente, ma piuttosto che creare un mattone, meglio così.
    Consigliato.

    ha scritto il 

  • 0

    6 settembre:

    Mai letto niente di lui. Le prime 100 pagine svolgono bene il loro lavoro, scrittura semplice e scorrevole. mi ha presa quasi da subito con la voglia e curiosità di andare avanti.
    Mi piac ...continua

    6 settembre:

    Mai letto niente di lui. Le prime 100 pagine svolgono bene il loro lavoro, scrittura semplice e scorrevole. mi ha presa quasi da subito con la voglia e curiosità di andare avanti.
    Mi piace che ogni capitolo sia descritto da una citazione che riassume, poi, perfettamente, il senso del capitolo che leggeremo.
    Mi piace il suo saper creare una sorta suspense che ti spinge e a voler leggerne ancora...

    *finito.
    Ecco, è un "no".
    O meglio io l'ho letto molto volentieri, mi ha rapita per molte pagine, curiosa di sapere cosa succedeva... Però poi ecco... Niente, insomma idee carine, scrittura veloce, incalzante, poi le idee carine diventano banali e la fine viene tirata via, velocemente, troppo velocemente... Per una lettura al mare, in sala d'aspetto, ecco si, consigliatissimo

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    到後來,我閱讀時整天想的基本上就變成:『死亡會否即將降臨到主角納森‧戴拉米寇的身上?』這個疑問。作者將某些小節留到後來才揭曉(譬如納森小時溺水時看到甚麼才決定回到人間),藉此在作者特定的時刻和情況下教讀者驚訝一番。這些招式似乎都不怎麼高巧,手段很明顯地呈現在讀者(起碼,對我來說)的眼前。

    看書中最前的梁若瑜的介紹,我對這小說期望還蠻高的,但老實說,最後感到有點失望 :-( 我以為會有甚麼相當不平凡 ...continua

    到後來,我閱讀時整天想的基本上就變成:『死亡會否即將降臨到主角納森‧戴拉米寇的身上?』這個疑問。作者將某些小節留到後來才揭曉(譬如納森小時溺水時看到甚麼才決定回到人間),藉此在作者特定的時刻和情況下教讀者驚訝一番。這些招式似乎都不怎麼高巧,手段很明顯地呈現在讀者(起碼,對我來說)的眼前。

    看書中最前的梁若瑜的介紹,我對這小說期望還蠻高的,但老實說,最後感到有點失望 :-( 我以為會有甚麼相當不平凡和新奇的內容,然而小說的內容似乎只不過是到死了才懂得珍惜生命那種,幾乎可說是陳腔濫調。對可能從來都不看小說的人也許會有點新意,但對我產生的作用則微乎極微。也可能是小說篇幅不長,除了主角納森外,小說裡其他人對我來說都有若干的距離,我始終不太認識他們似的。小說比較後面的部分,那個勒索納森一百萬的汽油站老闆柯里德‧雷洛,作者還花了一點篇幅描述這個勒索的整個過程。但最後看來,這對整個小說其實沒有甚麼重大的意義或影響。

    小說讀起來,有青春的氣息,特別是在開頭,感覺還蠻新鮮、充滿期待的。只是期望過大,到後來發現完全不是想像中的那回事。最討人歡喜的是納森的女兒邦妮,有她的出現,心中便感到一片溫暖。其他的人物,就算是納森的妻子瑪蘿依,在我的腦海裡輪廓也不是十分明確 ----- 這麼說也許有點過分,但感覺就是這樣。

    總的來說,就是我本來以為是甚麼偉大的傑作,但原來只是暢銷小說中的小品。不過讀了還不覺得浪費時間就是了,還可以啦。

    第220頁第8行,『納森搭清晨六點的飛機回到聖地牙哥』裡的『聖地牙哥』應該是『紐約』,或者是『納森搭清晨六點的飛機從聖地牙哥回來』之類。

    ha scritto il 

  • 3

    Mi aspettavo un pò di più da questa storia, lo spunto e buono e il libro si lascia leggere ma non l'ho trovato molto coinvolgente e a tratti banale. Sapendo di dover morire, Nathan cerca di rimediare ...continua

    Mi aspettavo un pò di più da questa storia, lo spunto e buono e il libro si lascia leggere ma non l'ho trovato molto coinvolgente e a tratti banale. Sapendo di dover morire, Nathan cerca di rimediare a tutte le sue mancanze e a riavvicinarsi agli affetti della sua vita.

    ha scritto il 

Ordina per