Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'uomo che pesava i cani

Le straordinarie avventure dell'Uomo Cisterna e altri racconti

Di

Editore: Kowalski

3.8
(26)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8874960425 | Isbn-13: 9788874960422 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Genere: Humor

Ti piace L'uomo che pesava i cani?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Capire il mondo di Maurizio Milani non è facile, ma forse nemmeno così necessario. Basta farsi accompagnare sui sentieri sghembi della sua immaginazione sconfinata per perdersi fra risate e poetica disperazione. Chi fosse rimasto colpito da un titolo così originale, sarà curioso di sapere che trovate del genere al Nostro "vengono così, per caso. La prima scelta per questo volume era 'Regala un cane, non sbagli mai'. Mia mamma mi ha insegnato: regala un libro, non sbagli mai. Io invece scelgo il cane. Anche se non si dovrebbe perché poi tenerlo è un impegno..." In queste poche righe c'è tutto Milani: spiazzante, bizzarro, sempre in contropiede. D'altra parte, come avrete notato, alla fine ha cambiato idea. E titolo. Da vero jazzista della comicità, Maurizio racconta: "A me piace la pop art. Il cabaret per sua natura è come il jazz. Il Davis (Miles, ndr) se tu lo senti non è come il liscio che chiude ta-ta-ra-ta-ta. Il Davis a volte fa dei suoni bellissimi che si perdono... è quella la mia filosofia. Con tutto il rispetto per Casadei, io son disordinato..." In questo libro (il sesto) le sue stravaganti storie, ancora spinte al limite del paradosso, sono contenute in brevi capitoli divisi per grandi temi: l'amore, la cinofilia, il jet-set, i misteri dell'universo e i fenomeni da circo, oltre ai tradizionali oroscopi iperspecifici ("a costo di sbagliare e di rovinarmi la reputazione..."). Ma i suoi lettori più affezionati non si spaventino, gli antieroi 'milaniani' ci sono sempre: il professor Zecchi, Luciano Moggi consulente assicurativo, "uno di Dolce & Gabbana, quello piccolo", Giuliano Ferrara e Maurizio Mosca che litigano durante un trasloco, Merini Alda, Rossi Paolo, Jannacci Enzo e Capossela Vinicio alle prese con un'esilarante prova d'abilità e un vero personaggio da romanzo: l'Uomo Cisterna e le sue straordinarie avventure. Alla fine ci si accorge che il mondo assurdo di Milani non è poi così lontano dal nostro: per caso avete già letto la quarta di copertina?
Ordina per
  • 3

    ...l'ho preso perchè mi sembrava simpatico il titolo (maledetto marketing)..in realtà il libro, a mio avviso, non è un gran chè....tutto molto nelle righe dell'autore..quindi, se piace Maurizio Milani, è un bel libro....diversamente lascia un pò straniti.

    ha scritto il 

  • 5

    Le risposte del sig. Milana

    In quanti smistano la posta a Ulan Bator? Quanti ad Acapulco? Qual è il record di durata di un uomo che è stato in piedi davanti ad un orso? Perché le donne bellissime si accompagano a uomini bassi, brutti e obesi? Chi butta oggetti enormi nel fiume Lambro? Perché la siderurgia africana non è mai ...continua

    In quanti smistano la posta a Ulan Bator? Quanti ad Acapulco? Qual è il record di durata di un uomo che è stato in piedi davanti ad un orso? Perché le donne bellissime si accompagano a uomini bassi, brutti e obesi? Chi butta oggetti enormi nel fiume Lambro? Perché la siderurgia africana non è mai decollata? Con chi ha litigato l'Uomo Cisterna del Circo Medini di Milano? Cosa succede se si lanciano dall'aereo due riviste di culturismo dentro la Foresta Amazzonica? A quale azienda hanno fatto domanda di assunzione gli ultras del Lecce? Che ci fa un'antropologa riversa sul pavimento dell'auditorium di Radio Popolare, ubriaca con una foto di Clemente Mastella in mano? Fare l'uomo putrella è un mestiere usurante? Perché le donne cercano di fidanzarsi in casa con uomini assenti fisicamente e mentalmente? In che occasione due Camicie Verdi della Lega Nord possono diventare Rom? Qual è il modo corretto di rispondere ad un uomo con la testa a forma di tegame? In che occasione l'antropologa del comune misura agli uomini che passano per il casello autostradale lo spazio tra le dita dei piedi con l'ausilio di un calibro? A queste e ad altre domande simili dà una risposta il signor Milana, anche noto come Maurizio Milani. Un tizio che - non mi stancherò mai di dirlo - può essere considerato uno dei migliori autori comici degli ultimi 30 anni.

    ha scritto il 

  • 4

    Non l'ho ancora finito ma è molto nello spirito milanesco il recensire un libro senza sapere bene di che cosa tratta. E' un libro che consiglio a tutte le donne ancora belle che amano l'uomo che ragiona male e che pretende di essere pesato quotidianamente. Malgrado tale tipo di donna sia spesso p ...continua

    Non l'ho ancora finito ma è molto nello spirito milanesco il recensire un libro senza sapere bene di che cosa tratta. E' un libro che consiglio a tutte le donne ancora belle che amano l'uomo che ragiona male e che pretende di essere pesato quotidianamente. Malgrado tale tipo di donna sia spesso priva di ironia non capendo potrebbe anche innamorarsi...bon.

    ha scritto il 

  • 3

    E' sicuramente un tipo di comicità che deve piacere perché surreale e delirante, l'ho letto senza interruzioni ritrovandomi a sghignazzare come una scema... di solito non amo molto i libri scritti da comici ma questo mi è sembrato una spanna sopra.

    ha scritto il 

  • 0

    Un aereo butta giù dentro la foresta amazzonica due riviste di culturismo. Un indigeno le trova e le porta al villaggio. Subito tutti diventano culturisti: fanno le pose, costruiscono bilancieri e manubri e organizzano gare. Alla fine non tirano giù più neanche un pappagallo con la cerbottana e s ...continua

    Un aereo butta giù dentro la foresta amazzonica due riviste di culturismo. Un indigeno le trova e le porta al villaggio. Subito tutti diventano culturisti: fanno le pose, costruiscono bilancieri e manubri e organizzano gare. Alla fine non tirano giù più neanche un pappagallo con la cerbottana e si estinguono, tranne uno che diventa Governatore della California.

    La comicità di Maurizio Milani è senza mezzi termini, la si ama o la si odia. Ed è fastidiosa. Ma sono pillole (o sciroppi) di surrealismo ozioso.

    ha scritto il