L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello

Di

Editore: Adelphi (Biblioteca, 174)

4.1
(4883)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 318 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Portoghese , Giapponese , Francese , Catalano , Tedesco , Chi semplificata , Turco

Isbn-10: 8845902161 | Isbn-13: 9788845902161 | Data di pubblicazione:  | Edizione 16

Traduttore: Clara Morena

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida , Altri

Genere: Narrativa & Letteratura , Salute, Mente e Corpo , Medicina

Ti piace L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Magnífico libro sobre las enfermedades y trastornos neurológicos. Especialmente recomendado para estudiantes de psicología pero, a pesar de contener palabras técnicas, está muy bien explicado para que ...continua

    Magnífico libro sobre las enfermedades y trastornos neurológicos. Especialmente recomendado para estudiantes de psicología pero, a pesar de contener palabras técnicas, está muy bien explicado para que resulte comprensible aunque no seamos expertos en ese campo.
    Muy sorprendentes los diferentes casos que se cuentan en este libro, lo cual demuestra que la realidad siempre superará a la ficción.

    ha scritto il 

  • 3

    Mi aspettavo di più, la cosa migliore è l'interesse e l'umanità che il narratore, medico neurologo, mostra verso i propri pazienti e le loro patologie. Tuttavia ci sono troppi dettagli clinici che dic ...continua

    Mi aspettavo di più, la cosa migliore è l'interesse e l'umanità che il narratore, medico neurologo, mostra verso i propri pazienti e le loro patologie. Tuttavia ci sono troppi dettagli clinici che dicono poco ai non addetti ai lavori, col risultato di appesantire il tutto.

    ha scritto il 

  • 3

    Sopravvalutato

    Il titolo mi ispirava, il fine pare nobile. Si tratta di uno Studio delle turbe e delle disfunzioni del sè capitate in cura al neurologo che scrive, non fini a se stesse, ma allo scopo di comprendere ...continua

    Il titolo mi ispirava, il fine pare nobile. Si tratta di uno Studio delle turbe e delle disfunzioni del sè capitate in cura al neurologo che scrive, non fini a se stesse, ma allo scopo di comprendere il funzionamento fisiologico della mente umana. Interessante l'attenzione posta ai sintomi, interpretati come reazioni ad un disturbo per mantenere o tentare di ristabilire l'ordine interiore, il mondo cosciente e subcosciente che la malattia ha disgregato. La prima parte è migliore, nel senso che riporta casi che mi hanno interessato di più e non allunga eccessivamente il brodo, come sul finale. Ulteriore pecca della seconda parte è un atteggiamento neanche troppo velato di autopromozione. Forse sono io ad essere eccessivamente maliziosa.

    ha scritto il 

  • 2

    Troppe aspettative

    Ne avevo sentito parlare molto e bene di questo libro di Sacks: avevo quindi un'idea su come fosse, forse proprio per questo ne sono rimasto deluso. Deluso perché, specialmente nella prima parte, è pa ...continua

    Ne avevo sentito parlare molto e bene di questo libro di Sacks: avevo quindi un'idea su come fosse, forse proprio per questo ne sono rimasto deluso. Deluso perché, specialmente nella prima parte, è particolarmente pesante il ricorso a termini e citazioni prettamente mediche tanto da distogliere la concentrazione dalla lettura. Oltre a questo non sono riuscito a comprendere i pazienti e a capirli oltre alla somma dei loro sintomi. Sicuramente è un limite mio, che ho la coscienza umanista forse un po' troppo sommersa da quella scientifica.

    ha scritto il 

  • 4

    Never read such a poetic neurologist's account before...no the doctor didn't write poems, but his way of describing patients and their sufferings was so poetic, so lyrical, that it adds a rich human l ...continua

    Never read such a poetic neurologist's account before...no the doctor didn't write poems, but his way of describing patients and their sufferings was so poetic, so lyrical, that it adds a rich human layer to cold medical science.

    ha scritto il 

  • 5

    Del 1985.
    Libro interessantissimo, scritto molto bene. Non dà mai l'idea di essere morboso, quanto di voler illustrare dei casi per farci capire meglio cosa può succedere al nostro cervello. ...continua

    Del 1985.
    Libro interessantissimo, scritto molto bene. Non dà mai l'idea di essere morboso, quanto di voler illustrare dei casi per farci capire meglio cosa può succedere al nostro cervello.

    ha scritto il 

  • 4

    Molto molto interessante. Un ponte fra i neuroni e quelle parti dell amente così evanescenti ma così importanti come la memoria e le emozioni. E a condire il tutto l'incapacità a comprendere alcune ve ...continua

    Molto molto interessante. Un ponte fra i neuroni e quelle parti dell amente così evanescenti ma così importanti come la memoria e le emozioni. E a condire il tutto l'incapacità a comprendere alcune vette, da una parte la musica, quella di livello superiore, quella che non può essere razionalizzata e invece sembra avere proprio radici lì nei nostri neuroni, e dall'altra i numeri che sembrano appartenere a pianeti più complessi di noi

    ha scritto il 

Ordina per