L'uomo della pioggia

Di

Editore: Mondadori

3.9
(2331)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 540 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Tedesco , Spagnolo , Francese , Olandese , Portoghese , Polacco , Svedese

Isbn-10: 8804423013 | Isbn-13: 9788804423010 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida , Paperback , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Legge , Mistero & Gialli

Ti piace L'uomo della pioggia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nel gergo degli uomini di legge, "l'uomo della pioggia" è l'avvocato cheprocaccia le cause più ricche, quelle che producono i profitti più alti.Grisham torna al thriller procedurale e alle aule di tribunale in una storiadi forte suspence.
Ordina per
  • 3

    “Incaricato da un idiota con la garanzia di un mascalzone, finalmente sono un avvocato”

    Rudy Baylor è un avvocato giovane e di belle speranze. Per le mani gli capita un caso eclatante: una coppia di Memphis ha chiamato in causa un’importante compagnia di assicurazioni, colpevoli di aver ...continua

    Rudy Baylor è un avvocato giovane e di belle speranze. Per le mani gli capita un caso eclatante: una coppia di Memphis ha chiamato in causa un’importante compagnia di assicurazioni, colpevoli di aver rifiutato di pagare le cure necessarie per il figlio Donnie Ray, affetto da un’acuta forma di leucemia.
    Il delicato caso non sarà l’unico pensiero di Rudy, dovrà tentare anche di salvare la vita di Kelly, la ragazza di cui si è innamorato, vittima di un marito alcolizzato e violentemente manesco.
    Ho visto non so quante volte il film di Coppola con protagonisti Matt Damon, Danny De Vito, John Voight(papà di Angelina Jolie) e Claire Danes. Penso ormai di conoscere buona parte delle battute a memoria.
    Per quanto riguarda il libro, da sempre non sono una fan dei legal-thriller, ma ciò non toglie che questo romanzo sia stato scritto con maestria, con un finale che devo dire non mi aspettavo dato che stravolge in toto tutto ciò che è stato scritto nelle pagine precedenti.
    Tante sono le tematiche affrontate, l’annoso problema delle assicurazioni e del sistema americano, la malattia, la morte, l’amore, la violenza sulle donne senza mai cedere alla drammaticità.
    Ovviamente la parte del processo è descritta magistralmente(scrivo ovviamente perché John Grisham è un avvocato di professione e sa bene come muoversi sul campo).
    In sostanza un romanzo ben scritto e coinvolgente, con l’unica pecca di essere un po’ lento nelle pagine iniziali.
    P.S. Bene, dopo aver scritto tante belle parole posso fare un po’ la stronza e dire che ho preferito il film al romanzo? Oh, è così, mi è piaciuto più il film(sarà il fascino del giovane Damon in versione avvocato). Comunque è un buon romanzo, Grisham questa volta non mi odierà per averlo abbandonato. :-D

    ha scritto il 

  • 3

    Vado un po controcorrente e avendo letto molto di Grisham non posso essere pienamente soddisfatto di questo romanzo.
    E' scritto con la solita chiarezza espositiva dell'autore, che ha come sempre un' i ...continua

    Vado un po controcorrente e avendo letto molto di Grisham non posso essere pienamente soddisfatto di questo romanzo.
    E' scritto con la solita chiarezza espositiva dell'autore, che ha come sempre un' idea di trama non travolgente ma sempre interessante, credibile e coinvolgente. Anche il protagonista è ben rappresentato ed è facile immedesimarsi.
    Tuttavia oltre 200 pagine per entrare nel cuore della vicenda principale sono decisamente troppe.. tanto è vero che, pur avendo letto la trama, più volte nella prima metà del libro ho avuto il dubbio che ancora non si fosse entrati nell'argomento principale.
    Da metà in poi invece la narrazione si fa più intensa, il processo entra nel vivo e si allinea agli ottimi standard dell'autore. Il finale forse poteva essere risparmiato visto che viene liquidato in poche pagine e in modo un po semplicistico.
    Piacevole ma inferiori a molti altri di Grisham. 3 stelle e mezzo.

    ha scritto il 

  • 3

    Non è proprio un giallo, né tantomeno un legal thriller. E' una storia che inizia in varie direzioni: gli studi universitari di Rudy Baylor e il lavoro dell'avvocato, la causa di Dot e di Donny, la ge ...continua

    Non è proprio un giallo, né tantomeno un legal thriller. E' una storia che inizia in varie direzioni: gli studi universitari di Rudy Baylor e il lavoro dell'avvocato, la causa di Dot e di Donny, la gestione dell'eredità della signora Birdie e una bellissima ragazza maltrattata dal marito. Quando pensi che una certa vicenda prenderà il sopravvento su tutto, l'autore ti porta su altre strade e poi ti rimette di fronte alle sottotrame che avevi dimenticato. Il punto focale, che non lo è dopotutto, ovvero la causa contro una compagnia di assicurazioni, s'infuoca solo verso la fine. Ma tutto sommato è un libro interessante su come un ragazzo cerca di destreggiarsi in un mondo popolato dagli squali pronti a sbranare, che è quel mondo degli avvocati. Alla fine è nobilitato da un finale inquietante e liberatorio (e anche inaspettato).

    ha scritto il 

  • 4

    Obiezione

    Dopo aver vissuto questa lunga storia non posso che restare immerso per chissà quanto tempo nel magico mondo di Rudy. La storia, la sua vita, ti si appiccica addosso e quando sei li all ultima pagina ...continua

    Dopo aver vissuto questa lunga storia non posso che restare immerso per chissà quanto tempo nel magico mondo di Rudy. La storia, la sua vita, ti si appiccica addosso e quando sei li all ultima pagina non può che restarti un leggero vuoto. Ci mancherà Rudy, e le sue imprese, e con se tutto ciò che ha creato. Le scelte non sempre ti portano dove ti eri prefissato di arrivare, ma del resto ciò che conta è il saper di aver fatto la scelta giusta!
    Respinta!

    ha scritto il 

  • 4

    7/10

    Questo libro mi ha colpita piacevolmente; ho letto diversi romanzi di Grisham e, nonostante mi piacciano sempre, li trovo piuttosto ripetitivi.
    Questo legal thriller, però, ha sì una struttura simile ...continua

    Questo libro mi ha colpita piacevolmente; ho letto diversi romanzi di Grisham e, nonostante mi piacciano sempre, li trovo piuttosto ripetitivi.
    Questo legal thriller, però, ha sì una struttura simile ai precedenti che ho letto ma, in cambio, ha una introspezione dei personaggi più definita, il protagonista è molto verosimile e mi ha fatto ridere in molti punti, ad alcuni personaggi mi sono affezionata, mi ha fatta anche emozionare.
    Sicuramente gli avrei dato un voto più alto se non fosse per la parte finale. Tutto ciò che accade dopo la chiusura della causa portante lo trovo ridicolo, inverosimile e pagherei oro per non averlo letto. Oltretutto la logica del personaggio in questo passaggio va totalmente persa e ciò che viene raccontato mi è sembrato scritto troppo velocemente senza spiegare adeguatamente il perchè degli avvenimenti.
    Un vero peccato aver rovinato un libro che, potenzialmente, poteva dare tanto.
    A breve guarderò anche il film e, magari, farò un piccolo commento al riguardo.

    ha scritto il 

  • 5

    Me encanta Grisham,sus novelas me atrapan desde el primer momento y esta no ha sido una excepción.La lucha de un recién titulado abogado contra una poderosísima compañía de seguros me ha tenido totalm ...continua

    Me encanta Grisham,sus novelas me atrapan desde el primer momento y esta no ha sido una excepción.La lucha de un recién titulado abogado contra una poderosísima compañía de seguros me ha tenido totalmente enganchada hasta el final.

    ha scritto il 

  • 0

    Mr Rudy Baylor was a fresh law-school graduate. Life had been uneasy for him since college because he had to self-support financially. Don't know why he was the last one finding a job. What's worse ...continua

    Mr Rudy Baylor was a fresh law-school graduate. Life had been uneasy for him since college because he had to self-support financially. Don't know why he was the last one finding a job. What's worse was that before reporting duty, he got fired and sacrificed under the merging of the firms. Somehow he got a bit cash and opened his own firm with another paralawyer, Deck. During one of his courses in the final semester, he got one and only one case, which was a bad faith case against an international insurance company.

    Although Rudy just came out from college, he had plenty of time and finally some luck, including having the handsome jury, the friendly judge and some good facts. He performed an excellent play in the courtroom. It was exciting and breath-taking going through with him the deposition, the cross-examination and the arguments. His character as the bar was way charming and awesome.

    Rudy beat down his rival who was the most expensive and experienced defense lawyer. The verdict of $50M punitive damages was surprising. However, the ending that the insurance company went broke, that Rudy became a murderer of a married man, and vowed never to return his legal practice looked even more shocking to me.

    "... that all students enter law school with a certain amount of idealism and desire to serve public, but after three years of brutal competition we care for nothing but the right job with the right firm where we can make partner in seven years and earn big bucks."

    "We spend countless hours digging for information we'll never need. We are bombarded with lectures that are instantly forgotten. We memorize cases and statutes which will be reversed and amended tomorrow."

    "We both look at Bruiser whose eyes are darting as his mind races wildly with excuses."

    "We learned after the first semester in law school that it's best never to discuss exams. If notes are compared afterward, you become painfully aware of things you missed."

    "I try to remember something funny during the course of the day, and save it for him."

    "I unload some baggage... old grudges are dismissed. Life is too short to despise people who simply can't help what they've done."

     

    ha scritto il