L'uomo dietro il vetro

Di

Editore: Nord

3.4
(23)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8842913545 | Isbn-13: 9788842913542 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida

Ti piace L'uomo dietro il vetro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Avete mai letto un romanzo che vi ha raccontato la vita - le risate, le lacrime, le carezze, gli chiaffi - con tanta intensità da conquistarvi per sempre? Probabilmente sì... E allora di certo vorreste leggerne un altro. "L'uomo dietro il vetro" è proprio questo: una storia che srotola davanti a noi il variopinto tessuto della vita e c'invita a guardarlo sotto una luce nuova, imprevedibile e meravigliosa. E' una storia che scalda il cuore, strappa sorrisi e inumidisce gli occhi. E lo fa con toccante delicatezza.Coventry, Inghilterra, anni '40. La famiglia Vine è guidata da Martha - una madre-nonna che tutto sa e tutto controlla - ed è composta da sette sorelle, la più giovane delle quali, Cassie, ha appena dato alla luce Frank, un bambino concepito chissà quando e chissà con chi. Ma Cassie è imprevedibile, stramba, ribelle: la persona meno adatta a crescere un figlio, insomma. Quindi, sin dalla più tenera infanzia, Frank viene passato da una zia all'altra, anzi da una vita all'altra. Perché le sorelle Vine sono diversissime nel fisico, nel carattere, nelle ambizioni: Beatie lotta per una società in cui regnino l'uguaglianza e l'armonia; Ina ed Evelyn cercano una guida nello spiritismo; Una ripone tutti i suoi sogni nei figli che però non riesce ad avere; Aida e Olive si affidano al relativo benessere garantito dai rispettivi mariti (i quali, tuttavia, nascondono singolari "attività"). E in questo fluire di esperienze e di rivelazioni, Frank diventa a poco a poco il custode dei segreti di ogni sorella, ma soprattutto si ritrova a custodire gelosamente il proprio segreto: quell''uomo dietro il vetro' che lui ha trovato in un campo e a cui parla quasi tutti i giorni, portandogli anche piccoli doni per non farlo sentire troppo solo... Testimone inconsapevole di un mondo che cerca di rinascere dalle ceneri della seconda guerra mondiale, Frank è l'unico in grado di vedere al di là dei piccoli e grandi drammi quotidiani, di accendere quella scintilla che spinge ad andare comunque avanti e oltre. E quando la sua scintilla prenderà fuoco, nulla, per le donne e gli uomini della famiglia Vine, sarà più come prima...
Ordina per
  • 5

    E' straordinario questo libro. Un maschietto figlio della 2a guerra mondiale, padre ignoto, nasce a Coventry. Nel momento in cui la madre sta per dare il figlio ad una famiglia stabile, capisce di non ...continua

    E' straordinario questo libro. Un maschietto figlio della 2a guerra mondiale, padre ignoto, nasce a Coventry. Nel momento in cui la madre sta per dare il figlio ad una famiglia stabile, capisce di non poterlo fare e se lo riporta a casa dove l'attende una nonna e tante zie, tutte donne. Da quel momento il patto sarà di crescerlo a turno tra tutte le zie nelle loro rispettive case, abitudini, vizi e correnti di pensiero. Frank vedrà tutto questo per noi; passerà di casa in casa, sempre molto amato e accudito. Tutto questo solo per il suo bene e sotto la direzione della nonna che non è solo una figura imperiale ma anche saggia e intelligente. Tra difficoltà quotidiane e simpatici siparietti di vita anche esoterismo, leggende e varie entità che si raccontano attaraverso le visioni di pochi eletti tra cui Frank. Storia scritta e costruita benissimo, senza cadute di interesse, lineare e godibile dalla prima pagina fino alla fine.

    ha scritto il 

  • 4

    "Tutte le famiglie sono strane, asseriva, e certe sono più strane di altre. Se le guardi abbastanza da vicino, tutte hanno le loro storie bizzarre, le lo-ro matte in solaio e gli scheletri in cantina. ...continua

    "Tutte le famiglie sono strane, asseriva, e certe sono più strane di altre. Se le guardi abbastanza da vicino, tutte hanno le loro storie bizzarre, le lo-ro matte in solaio e gli scheletri in cantina. Ecco cosa sono, le famiglie: storie strampalate."

    "Aveva visto don-ne capaci di beccare un uomo fino ad annientarlo. Bastava scegliere il momento in cui era stanco e non fermarsi, piagnucolare e far moine e rim-proverare e assillare e affliggere e gridare finché all'uomo non restavano che due cose da fare: andarsene o rimanere annientato. Quelli che rimane-vano, in simili circostanze, erano pallidi gusci d'uomo oppure brucianti fa-sci di rabbia, che serravano i denti e guardavano di traverso piuttosto che dire la propria e ricominciare la battaglia daccapo."

    Storia strana, strana e folle, vicende condite di realismo magico. Surrealtà vissuta come monotonia, è così la vita del "matriarcato" Vine. Solo di donne, donne single e bigotte, o sposate e fattrici, diverse. Ma unite da un cardine, la madre di tutte loro, e da un motivo, aiutare la sorella "pazza" a crescere il suo piccolo.
    Comunque tale eccentricità è il sale delle vicende, ciò che rende la vita delle Vine viva. Non si può fare a meno di adorare o odiare Cassie la "pazza", uno spirito libero che se proprio dovrei paragonare, accosterei ad Idgie di "Pomodori verdi fritti alla fermata del treno" pur essendo totalmente diverso il mondo in cui si muovono e pur rientrando Idgie in una maggiore sanità mentale.
    L'epoca è quella post-bellica col "mondo" che viene ricostruito e saldato insieme alla realtà familiare. Un libro che rimarrà tra quelli più apprezzati degli ultimi tempi per me e che credo possa piacere sia a chi ha una passione per tali tematiche, sia ai refrattari del "tema".

    ha scritto il 

  • 1

    Ma l'autore che tematica voleva affrontare scrivendo questo libro? Che messaggio voleva lanciare? In conclusione, di cosa parla questo libro? Sono del parere che questa storia non valga gli alberi abb ...continua

    Ma l'autore che tematica voleva affrontare scrivendo questo libro? Che messaggio voleva lanciare? In conclusione, di cosa parla questo libro? Sono del parere che questa storia non valga gli alberi abbattuti per produrre la carta su cui è scritta!

    ha scritto il 

  • 5

    Dopo la morte del marito Martha Vine deve crescere da sola sette figlie: un'impresa non facile, soprattutto durante la seconda guerra mondiale. Ma quando la più piccola Cassie, ribelle e inquieta, si ...continua

    Dopo la morte del marito Martha Vine deve crescere da sola sette figlie: un'impresa non facile, soprattutto durante la seconda guerra mondiale. Ma quando la più piccola Cassie, ribelle e inquieta, si rifiuta di dare in adozione il figlio nato da una relazione occasionale, Martha vede in quel bimbo un segno del destino e decide che verrà allevato a turno dalle sette sorelle e dalle loro famiglie. Cassie è inoltre convinta che, come tutte loro, anche il piccolo Frank abbia qualcosa di speciale. E sarà durante il soggiorno presso la zia Una che Franck rivelerà il suo dono. Prima annunciando alla zia la nascita di due gemelli (predizione che puntualmente si avvera) e poi intrattenendo un fitto dialogo con «l'uomo dietro il vetro».. Bellissimo libro, da non perdere assolutamente!

    ha scritto il 

  • 4

    Ohibò...sono ancora l'unica ad averlo letto? Un bel libro, non molto conosciuto. Per chi ama il "realismo magico", in questo caso non sullo sfondo del Sud America, ma dell'Inghilterra della seconda gu ...continua

    Ohibò...sono ancora l'unica ad averlo letto? Un bel libro, non molto conosciuto. Per chi ama il "realismo magico", in questo caso non sullo sfondo del Sud America, ma dell'Inghilterra della seconda guerra mondiale. Frank è un bambino speciale, nato in una famiglia particolare. Fantasmi, sensualità, visioni e guerra. Resta nei miei sogni la notte del bombardamento sul Londra che passa attraverso gli occhi stralunati della donna che concepirà Frank. E la nonna, la vecchia Martha è la mia eroina! Me la immagino come Judy Dench :)

    ha scritto il