Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'uomo medievale

Di

Editore: Laterza

3.9
(280)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 434 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8842041971 | Isbn-13: 9788842041979 | Data di pubblicazione:  | Edizione 21

Traduttore: C. Castelli , M. Garin , R. Panzone ; Curatore: Jacques Le Goff

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: History , Non-fiction

Ti piace L'uomo medievale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il monaco, il cavaliere, il contadino, l'intellettuale, l'artista, il mercante, la donna, il santo, l'emarginato: l'affascinante mondo medievale attraverso le sue figure più significative.

Ordina per
  • 4

    Un lavoro a più mani assemblato dal sempre magistrale Jacques Le Goff, il saggio analizza dieci tipologie umane medievali, facendo luce su una società in cui ognuno era rigidamente collocato nella sua categoria d'appartenenza (vedere a riguardo la bella introduzione di Le Goff stesso).
    Ci s ...continua

    Un lavoro a più mani assemblato dal sempre magistrale Jacques Le Goff, il saggio analizza dieci tipologie umane medievali, facendo luce su una società in cui ognuno era rigidamente collocato nella sua categoria d'appartenenza (vedere a riguardo la bella introduzione di Le Goff stesso).
    Ci si rende conto che, nonostante la società medievale fosse anche allora considerata tripartita (tra coloro che pregano, coloro che combattono e coloro che lavorano la terra), la realtà era molto più sfaccettata di quello che immaginiamo, e che altre figure "non ufficiali" si affiancavano al terzetto dei chierici, dei cavalieri e dei contadini.

    ha scritto il 

  • 4

    Questa raccolta di saggi focalizza l'interesse su diversi personaggi particolari e ci permette di conoscerne le caratteristiche,l'origine,le mutazioni e l'importanza sociale in modo particolareggiato. Per chi conosce la materia è un'interessante approfondimento,per chi vi si accosti per la prima ...continua

    Questa raccolta di saggi focalizza l'interesse su diversi personaggi particolari e ci permette di conoscerne le caratteristiche,l'origine,le mutazioni e l'importanza sociale in modo particolareggiato. Per chi conosce la materia è un'interessante approfondimento,per chi vi si accosti per la prima volta può essere un buon punto di partenza.
    Particolarmente di mio interesse il saggio riguardante gli intellettuali.

    ha scritto il 

  • 4

    Alla faccia dei fantasy storici, delle proliferanti "abbazie del mistero" degli ormai insopportabili "codici maledetti" che ci stanno rompendo le scatole dal "Codice da Vinci" in poi. Ricominciamo da Le Goff che è sempre una grandissima lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    Alla fine il libro lascia il piacere di aver conosciuto l'uomo medievale in tutte le sue sfumature. Ottima l'idea di suddividere il libro per figure. Consigliatissimo. Le Goff è una garanzia.

    ha scritto il 

  • 5

    Ottimo lavoro a più mani, con un coordinatore d'eccezione, che permette di entrare con la mente nell'alto medioevo e sondare le diverse figure descritte nei saggi.
    Molte informazioni, mai tassonomiche, presentate con una semplicità a scorrevolezza che non sono da tutti

    ha scritto il 

  • 0

    magistrale collettanea coordinata da jacques le goff, con un'imperdibile introduzione del medesimo.


    ogni capitolo, scritto da un autore diverso, analizza un tipo umano medievale: dal cavaliere al contadino al mercante al santo.


    ne risulta un mosaico vivido e preciso, affascinante ne ...continua

    magistrale collettanea coordinata da jacques le goff, con un'imperdibile introduzione del medesimo.

    ogni capitolo, scritto da un autore diverso, analizza un tipo umano medievale: dal cavaliere al contadino al mercante al santo.

    ne risulta un mosaico vivido e preciso, affascinante nel suo avvicinare il lettore a realtà lontane mille anni, quasi un esperimento di immedesimazione storica.

    ha scritto il 

  • 4

    Nei profili delineati da alcuni grandi medievisti si può riscoprire una rassegna di uomini e donne senza nome, ma che offrono una prospettiva ad ampio raggio che li inquadra innanzitutto attraverso la categoria sociale cui appartengono. La contestualizzazione geografica e temporale permette dunqu ...continua

    Nei profili delineati da alcuni grandi medievisti si può riscoprire una rassegna di uomini e donne senza nome, ma che offrono una prospettiva ad ampio raggio che li inquadra innanzitutto attraverso la categoria sociale cui appartengono. La contestualizzazione geografica e temporale permette dunque di collocare con maggior precisione queste figure di cavalieri, mercanti, emarginati, contadini, monaci, donne, santi e altri ancora all'interno di una società ordinata secondo una gerarchia, quella medievale, stretta tra le maglie di un estenuante rigore, eppure sempre attiva, ricostruttiva, che rifiuta il topos di 'epoca oscura' ma anzi lo smentisce.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro interessante, pura saggistica che da un'idea molto dettagliata dell'uomo medievale, delle sue credenze, dell'organizzazione della società. Approfondimeni meticolosi e punti di vista desueti lo rendono, a mio avviso, un libro veramente interessante.

    ha scritto il 

  • 4

    due contadini, nessun intellettuale

    Ricordo di aver preparato questo libro per il primo esame dell'università (storia medievale, se non si fosse capito). Avevo preso il testo nella biblioteca del mio paese. Il libro è diviso in capitoli, ognuno dei quali analizza una figura sociale, un uomo del tempo (es. il monaco, l'intellettuale ...continua

    Ricordo di aver preparato questo libro per il primo esame dell'università (storia medievale, se non si fosse capito). Avevo preso il testo nella biblioteca del mio paese. Il libro è diviso in capitoli, ognuno dei quali analizza una figura sociale, un uomo del tempo (es. il monaco, l'intellettuale, il contadino, il cavaliere). Ricordo che mi chiese l'intellettuale e non sapevo nulla. Poi controlliamo insieme il libro e ci accorgiamo che c'erano due contadini e nemmeno mezzo intellettuale. Scriva alla casa editrice mi fa. Quando si dice il paranormale

    ha scritto il